Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: La preghiera della Chiesa per il successore di Pietro

  1. #1
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,448

    La preghiera della Chiesa per il successore di Pietro

    Nel giorno della festa della Cattedra di san Pietro, ringraziamo il Signore per il dono del ministero petrino.

    Vere dignum et iustum est
    æquum et salutare, nos tibi semper
    et ubique gratias agere, Domine,
    sancte Pater, omnipotens æterne Deus:
    Et te in sanctis tuis laudare mirabilem,
    per quos potissimum
    Unigeniti tui sacrum corpus exornas
    et Ecclesiæ tuæ fundamenta constituis.
    Ipsam enim sapienter in patriarchis
    et prophetis antiquo fœdere præparatam,
    novissimis temporibus
    in apostolis præcipue condidisti.
    Sed et beatum Petrum ex illis es dignatus eligere,
    qui, Christi tui divinitatis confessione conspicuus,
    cælestis superædificandæ domus
    ab ipso petra fieri mereretur.
    Quin etiam illum totius tui gregis
    sic præsulem custodemque fecisti,
    ut fratres quoque suos valeret iugiter confirmare,
    et a Filio tuo regni clavibus insignitus
    quidquid ipse statuisset in terris,
    servaturum te, Pater, sciret in cælis.
    Cum hodie singulare munus
    Principi Apostolorum, tua gratia, commissum,
    devota mente recolimus,
    maiestatem tuam collaudamus,
    et choris angelicis sociamur
    in exsultatione clamantes:
    Sanctus, Sanctus, Sanctus Dóminus Deus Sábaoth.
    Pleni sunt cæli et terra glória tua.
    Hosánna in excélsis.
    Benedíctus qui venit in nómine Dómini.
    Hosánna in excélsis.
    È veramente cosa buona e giusta
    renderti grazie, o Dio eterno e buono,
    e ammirare la tua grandezza
    specialmente nei santi
    che ponesti a sostegno della tua Chiesa.
    L’avevi prefigurata, con mirabile consiglio,
    nell’antica alleanza
    e al compiersi dei tempi
    la innalzasti sul fondamento degli apostoli.
    Tra loro volesti scegliere Pietro,
    che primo riconobbe la divinità del tuo Cristo,
    e ne facesti la solida roccia
    su cui venne edificata la Chiesa.
    Tu lo hai costituito guida e custode di tutto il tuo gregge
    perché nei secoli confermasse i suoi fratelli.
    Il tuo Figlio e nostro Signore Gesù
    gli affidò le chiavi del regno
    perché quanto stabilisse sulla terra
    tu, o Padre, ratificassi nei cieli.
    Oggi noi celebriamo con ossequio devoto
    il compito provvido e singolare,
    affidato al capo degli apostoli,
    mentre uniti ai cori degli angeli
    cantiamo l’inno della tua gloria:
    Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.
    I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
    Osanna nell’alto dei cieli.
    Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
    Osanna nell’alto dei cieli.



    fonte

  2. #2
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,701
    Il rito ambrosiano, il 18 gennaio, ha lo stesso Prefazio e il Messale ambrosiano è degli anni '70/80.

    La cosa è intrigante perchè il Messale romano del 1962 e del 2002 per la Cattedra di s. Pietro prevede il Prefazio I degli Apostoli.
    Anche il vecchio Messale ambrosiano aveva lo stesso Prefazio.

    "Vere dignum et iustum est, æquum et salutáre,
    nos tibi semper et ubíque grátias ágere:
    Dómine, sancte Pater, omnípotens ætérne Deus:
    Qui gregem tuum, Pastor ætérne, non déseris,
    sed per beátos Apóstolos contínua protectióne custódis,
    ut iísdem rectóribus gubernétur,
    quos Fílii tui vicários eídem contulísti præésse pastóres.
    Et ídeo cum Angelis....."

    Stando alle date dei Messali parrebbe dunque che il Messale Ambrosiano abbia creato un nuovo Prefazio per la ricorrenza forse perchè hanno capito che il Prefazio precedente era un po' carente e magrino e soprattutto non parlava di Pietro.
    E che poi quel Prefazio sia stato utilizzato nella celebrazione di Benedetto XVI.

    O sbaglio nella mia ricostruzione?
    Ultima modifica di Gerensis; 23-02-2018 alle 21:10

  3. #3
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,943
    Sono andato a riprendere il volume pubblicato dall'UCEPO sui riti di inizio pontificato di Benedetto XVI e, a pag. 256, ho trovato quanto segue:

    Una novità caratteristica è stata l'inserzione nella preghiera eucaristica del Prefazio, tratto dal Proprio della Basilica Vaticana per la festa della Cattedra di San Pietro, 22 febbraio, con il titolo espressivo: Beatum Petrum dignatus es eligere: "Ti sei degnato di scegliere il beato Pietro"


    In una nota a piè di pagina viene fornito il riferimento bibliografico del citato Proprio: Proprium Missarum ad usum Sacrosanctae Patriarchalis Basilicae Vaticanae, Typis Polyglottis Vaticanis, 1981, p. 16.

    A questo punto potremmo ipotizzare che tale prefazio fosse già presente anche nel Proprium della Basilica Vaticana pre-riforma e da lì sia passato nel Messale Ambrosiano post-riforma, ma anche che fino al 1981 la Basilica Vaticana non avesse un prefazio proprio per il 22 febbraio e abbia "importato" quello ambrosiano.
    «Sicut dilexi vos, ut et vos diligatis invicem».
    (Io. 13,34)

  4. #4
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,448
    Alla vigilia della festa della Cattedra di San Pietro, riporto in evidenza.

  5. #5
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,701
    Noto che anche il nuovo Messale romano del 2020 non ha integrato il bel prefazio riportato sopra nel testo della celebrazione della Festa della Cattedra di s. Pietro.

    Come non ha riportato la sua celebrazione alla storica data del 18 gennaio (trovandosi di conseguenza nei pasticci quando il 22 di febbraio la Quaresima è già cominciata).

    Mah!
    Errare humanum est, perseverare autem .......

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>