Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 130 PrimaPrima 123451353103 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 1298

Discussione: Le nomine di Papa Francesco - ARCHIVIO ANNO 2019

  1. #21
    Cronista di CR L'avatar di Paolo_MS
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Carrara
    Messaggi
    873
    Saranno supposizioni prive di fondamento ma se il Papa mi avesse dato mano libera nel disegnare la riforma della Curia, la Prefettura della Casa era il primo Organismo che avrei accorpato

  2. #22
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    May 2018
    Località
    Casa dei soliti ceffi
    Messaggi
    2,288
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_MS Visualizza Messaggio
    Saranno supposizioni prive di fondamento ma se il Papa mi avesse dato mano libera nel disegnare la riforma della Curia, la Prefettura della Casa era il primo Organismo che avrei accorpato
    Paolo MS
    ma comunque scusate qual è il problema?
    Il Papa, ogni Papa, ha diritto di scegliersi i collaboratori che vuole, non può essere obbligato a tenersi in perpetuo quelli scelti dal suo predecessore.
    Poi sulla riforma: ogni tanto ci vuole, la fece Paolo VI nel '68, la fece Giovanni Paolo II vent'anni dopo nell'88, Benedetto XVI avrebbe forse dovuto farla nel 2008 ma ha regnato troppo poco ed è stato sempre sotto il fuoco dei nemici della Chiesa, ora nel 2018/19 la fà Papa Francesco, magari nel 2038 la farà un nuovo Papa.
    Io sarò stupida, ma mi pare che la Chiesa, che copra tutto il mondo, ogni vent'anni riesce a fare belle riforme di sistema, l'Italia, che copra solo l'Italia, sono decenni che prova a fare le riforme costituzionali ma mai niente.
    ma questo và OT e poi il moderatore , a ragione,

  3. #23
    Saggio del Forum L'avatar di Nathaniel
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    5,472
    Il card. Zen difende il Vaticano nella scelta di John Tong come amministratore apostolico
    “Troppe cose” vengono politicizzate a Hong Kong, spiega il presule. L’esclusione dell’ausiliare mons. Ha “fa supporre” che egli sia fra i candidati alla carica. Grazie alla scelta di mons. Tong la diocesi potrà funzionare senza scossoni.

    Hong Kong (AsiaNews) – Il battagliero card. Joseph Zen, che ha spesso criticato il Vaticano per la sua politica troppo servile verso la Cina, ha difeso la Santa Sede nella scelta da essa fatta nel nominare il card. John Tong come amministratore apostolico della diocesi dopo la morte di mons. Michael Yeung.

    Fra i cattolici e molte persone del territorio si accusa il Vaticano di aver compiuto ancora una volta una scelta “pro-Pechino” designando il card. Tong, al posto del vescovo ausiliare Joseph Ha, noto per le sue simpatie pro-democrazia e pro-libertà religiosa in Cina.

    Il card. Tong è noto per essere un sostenitore dell’accordo sino-vaticano e la sua nomina come amministratore apostolico della diocesi è stata criticata da giovani cattolici, politici, intellettuali, docenti. Per molti la nomina del card. Tong è “un modo per il Vaticano di prendere tempo” e fare in modo che in questo periodo di transizione “non si causi difficoltà ai rapporti con Pechino”.

    Fonti ecclesiali di AsiaNews a Hong Kong hanno spiegato invece che la scelta del Vaticano - sebbene non usuale - ha valore perché permette alla diocesi di funzionare a pieno ritmo, nell’attesa della nomina del nuovo vescovo. In più, è necessario che un amministratore apostolico sia “neutro”, che non rientri fra i candidati possibili all’episcopato ordinario di Hong Kong perché è lui che deve dare l’annuncio del nuovo vescovo. Da questo punto di vista, l’escludere mons. Ha da questa carica fa suppore che egli sia fra i candidati alla futura carica.

    Ieri anche il card. Zen ha difeso la scelta del Vaticano, diffondendo una dichiarazione in cui spiega che il papa ha il potere di scegliere chi vuole come amministratore apostolico. Egli ha anche sottolineato che la scelta del card. Tong, che ha lasciato la carica di vescovo della diocesi un po’ più di un anno fa, permetterà alla Chiesa di Hong Kong di avere subito una persona competente. Inoltre, se veniva scelto mons. Ha – che per il card. Zen ha possibilità di divenire ordinario - si rischiava di metterlo in una situazione di imbarazzo al momento di annunciare il nuovo vescovo.

    Per tutto ciò, il porporato conclude, troppe cose in Hong Kong “vengono politicizzate”.

    http://www.asianews.it/notizie-it/Il...ico-45921.html

  4. #24
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    May 2018
    Località
    Casa dei soliti ceffi
    Messaggi
    2,288
    Sul Foglio di oggi, rubrica 'Roma Capoccia', altro commento/ricostruzione sulle dimissioni/nomine nel settore comunicazione della Santa Sede.
    Essendo paywall, secondo le direttive mi limito a segnalarlo senza copiaggi.
    buona giornata a tutti

  5. #25
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,634
    Citazione Originariamente Scritto da Nathaniel Visualizza Messaggio
    Il card. Zen difende il Vaticano nella scelta di John Tong come amministratore apostolico
    “Troppe cose” vengono politicizzate a Hong Kong, spiega il presule. L’esclusione dell’ausiliare mons. Ha “fa supporre” che egli sia fra i candidati alla carica. Grazie alla scelta di mons. Tong la diocesi potrà funzionare senza scossoni
    Nessuno ha pensato anche solo di menzionarlo, in questi giorni, ma in tempi normali il candidato per eccellenza a succedere al defunto Vescovo di Hong Kong (ed alla relativa berretta rossa) sarebbe stato l'Arcivescovo Savio Hon Tai-Fai, SDB, insensatamente spedito dal Papa a fare il Nunzio in Grecia lo scorso anno. In effetti lo sarebbe stato già per la successione del Card. Tong Hon (e nessuno mi toglie dalla testa che questa fosse precisamente l'intenzione di Benedetto XVI, fin da quando lo volle Segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli).
    Una figura con un tale curriculum (nel suo Istituto, ad Hong Kong, in ambito scientifico, traduttore del Catechismo in cinese) è al contempo inadeguata e sprecata nella carriera diplomatica, come avevo già detto al tempo della nomina: ed ora la Provvidenza, nel suo imperscrutabile disegno, sembra nuovamente disporre le cose in modo che chi di dovere possa ancora "ripensarci". Stamattina, guarda caso, qualcosa sembra essersi mosso.


  6. #26
    Decano e Saggio del Forum L'avatar di Cardinale Bellarmino
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    37
    Messaggi
    3,392
    Citazione Originariamente Scritto da Pikachu Visualizza Messaggio
    Stamattina, guarda caso, qualcosa sembra essersi mosso.
    Anche io, caro Pika, ho pensato alla stessa cosa quando ho guardato le udienze pontificie. Credo davvero che per la formazione personale e pastorale sia un ottimo candidato per la sede episcopale di Hong-Kong. E' anche già insignito della dignità arcivescovile e questo potrebbe onorare anche questa sede. Se poi è vero che, per l'attuale situazione dell'Ausiliare mons. Ha può essere utile una figura "neutra" attualmente non legata a quella sede, mons. Hon Tai-Fai potrebbe essere l'uomo giusto al posto giusto. Ma lasciamo lo spazio alla Divina Provvidenza.
    Il Bellarmino insegna con grande chiarezza e con l’esempio della propria vita che non può esserci vera riforma della Chiesa se prima non c’è la nostra personale riforma e la conversione del nostro cuore. (Papa Benedetto XVI, Udienza Generale del 23 febbraio 2011)

  7. #27
    Saggio del Forum L'avatar di Nathaniel
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    5,472
    Diocesi: Piacenza-Bobbio, mons. Gianni Ambrosio alla guida per almeno un altro anno

    A seguito della rinuncia al governo pastorale della diocesi di Piacenza-Bobbio, presentata per raggiunti limiti di età da mons. Gianni Ambrosio lo scorso 20 novembre, “il Santo Padre, accetta la rinuncia ma concede la proroga di almeno un anno” all’incarico di pastore della Chiesa piacentina. La decisione del Santo Padre è stata comunicata dal nunzio apostolico in Italia, mons. Emil Paul Tscherrig, ieri mattina.
    In una nota diffusa quest’oggi, il vicario generale della diocesi, mons. Luigi Chiesa, afferma che “tutta la comunità dei fedeli della nostra diocesi di Piacenza-Bobbio è grata a Papa Francesco per la decisione assunta, segno di fiducia e di stima per il ministero del nostro vescovo” e “invoca sul proprio pastore abbondanti doni dello Spirito affinché continui il suo appassionato servizio nel nome del Signore”.

    https://agensir.it/quotidiano/2019/1...un-altro-anno/

  8. #28
    coram Deo
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Nathaniel Visualizza Messaggio
    Diocesi: Piacenza-Bobbio, mons. Gianni Ambrosio alla guida per almeno un altro anno

    A seguito della rinuncia al governo pastorale della diocesi di Piacenza-Bobbio, presentata per raggiunti limiti di età da mons. Gianni Ambrosio lo scorso 20 novembre, “il Santo Padre, accetta la rinuncia ma concede la proroga di almeno un anno” all’incarico di pastore della Chiesa piacentina. La decisione del Santo Padre è stata comunicata dal nunzio apostolico in Italia, mons. Emil Paul Tscherrig, ieri mattina.
    In una nota diffusa quest’oggi, il vicario generale della diocesi, mons. Luigi Chiesa, afferma che “tutta la comunità dei fedeli della nostra diocesi di Piacenza-Bobbio è grata a Papa Francesco per la decisione assunta, segno di fiducia e di stima per il ministero del nostro vescovo” e “invoca sul proprio pastore abbondanti doni dello Spirito affinché continui il suo appassionato servizio nel nome del Signore”.

    https://agensir.it/quotidiano/2019/1...un-altro-anno/

    Il presule in effetti gode di buona salute e aveva espresso l'intenzione di rimanere a Piacenza anche come vescovo emerito, ma non credevo sarebbe avvenuta questa proroga, poichè qualche tempo fa, rendendo note le sue dimissioni al raggiungimento del 75° compleanno, sembrava preferire un passaggio di consegne in tempi brevi.

    Come fedele della chiesa di Piacenza Bobbio ed estimatore di mons. Ambrosio, comunque, sono lieto della proroga accordatagli alla guida della diocesi e spero che il Signore gli doni forza, salute e coraggio per continuare il ministero affidatogli.

  9. #29
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,634
    Diverse fonti statunitensi (Whispers in the Loggia, Washington Post, altri vaticanisti) riferiscono che sarebbe imminente la nomina del nuovo arcivescovo della capitale americana. In proposito, il Washington Post ci delizia anche con questo dettaglio:

    Wuerl has reportedly been in Rome this week as a member of the bishop-picking body, participating in conversations about his successor.
    A conferma del fatto che, ormai, nella Chiesa abbiamo completamente perso per strada il concetto di "opportunità".


  10. #30
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Località
    Novara
    Età
    43
    Messaggi
    13

    Mons Di Noia

    Dal comunicato odierno della Sala Stampa "Incontro tra i Presidenti delle Commissioni Dottrinali delle Conferenze Episcopali dell’Asia con una Delegazione della Congregazione per la Dottrina della Fede a Bangkok, Thailandia (15-18 gennaio 2019)" apprendiamo quindi che Mons Di Noia è ancora segretario aggiunto della Congregazione per la Dottrina della Fede

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •