Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Rifiutare i farmaci salvavita.

  1. #1
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,045

    Rifiutare i farmaci salvavita.

    Se qualcuno sceglie di sospendere la terapia salvavita.... quale peccato si configura ?
    Una persona che conosco sembra intenzionata ( con mia grande sorpresa ) a sospendere la terapia salvavita.... non ha la depressione ma la lucida consapevolezza di uno che ha solo desiderio di morire.. vive da solo.. non ha il peso di responsabilità altrui.. non ha doveri particolari da portare avanti...Vuole staccarsi dalla vita...prendersi un periodo di "riposo" dice lui.... dalla vita non si aspetta più niente... Ricordo che diceva sempre che non voleva invecchiare per paura di dover pensare troppo alla morte con la vecchia... e che preferiva morire all'improvviso prima di cominciare la discesa.
    Ultima modifica di aldo12; 06-04-2020 alle 14:17

  2. #2
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Cagliari
    Età
    37
    Messaggi
    2,111
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Se qualcuno sceglie di sospendere la terapia salvavita.... quale peccato si configura ?
    Suicidio?

  3. #3
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,045
    Citazione Originariamente Scritto da Hijo del hombre Visualizza Messaggio
    Suicidio?
    Non è depresso.....desidera morire ma non è disperato...Trova gli anni da vivere come se fosse una inutile attesa... una perdita di tempo... Avrebbe avuto "motivo" di togliersi la vita molti anni orsono..... diceva: almeno arrivare a 60.... ora ha girato la boa dei 60 ed è soddisfatto...e pronto a scivolare via.
    Si augura che il Signore lo porti via nel sonno...

    Con il suicidio interrompi la vita all'improvviso...non è il suo caso.

  4. #4
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,155
    Anche io penso suicidio, ma non sono un'esperta in materia.
    Non conta il fatto che uno sia o non sia depresso, se io so che senza quel determinato farmaco muoio io mi sto uccidendo.

  5. #5
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,386
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Se qualcuno sceglie di sospendere la terapia salvavita, quale peccato si configura?
    Se ti interessa, qui puoi trovare qualche riferimento:
    https://www.corriere.it/Primo_Piano/...05/donna.shtml.
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  6. #6
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,045
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    Anche io penso suicidio, ma non sono un'esperta in materia.
    Non conta il fatto che uno sia o non sia depresso, se io so che senza quel determinato farmaco muoio io mi sto uccidendo.

    Desiderava arrivare ai 60.... ora ha superato la meta e vuole togliere il disturbo..
    Lui dice che non vuole uccidersi per la disperazione... lui dice che ha raggiunto quello che desiderava e non vede il motivo di andare oltre...

  7. #7
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,155
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Desiderava arrivare ai 60.... ora ha superato la meta e vuole togliere il disturbo..
    Lui dice che non vuole uccidersi per la disperazione... lui dice che ha raggiunto quello che desiderava e non vede il motivo di andare oltre...
    Il punto è che della vita, come dice il proverbio, 'l'uomo propone e Dio dispone'.
    Non può decidere quando mettere fine alla sua vita.

  8. #8
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,045
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    Il punto è che della vita, come dice il proverbio, 'l'uomo propone e Dio dispone'.
    Non può decidere quando mettere fine alla sua vita.
    Lui non decide il momento di morire né come "morire"....... la morte può arrivare dopo 2 mesi come 6-8 mesi... probabilmente di polmonite o qualche tumore fulminante.. Lui ringrazia di essere sopravvissuto così tanto... è ampiamente soddisfatto del traguardo.

    Uno che rifiuta la chemio... è da condannare ?

  9. #9
    pongo
    visitatore
    O morte, com'è amaro il tuo ricordo
    per l'uomo che vive sereno nella sua agiatezza,
    per l'uomo senza assilli e fortunato in tutto
    e ancora in forze per provare il piacere.
    O morte, è gradita la tua sentenza
    all'uomo indigente e privo di forze,
    al vecchio decrepito e preoccupato di tutto,
    a colui che è indocile e ha perduto ogni speranza.
    Non temere la sentenza della morte,
    ricòrdati di chi ti ha preceduto e di chi ti seguirà.
    Questo è il decreto del Signore per ogni uomo;
    perché ribellarsi al volere dell'Altissimo?
    Siano dieci, cento, mille anni:
    negli inferi non ci sono recriminazioni sulla vita.
    (Sir 41,1-4)

    La chiave di lettura è in questo “volere” di Dio. Anche san Paolo avrebbe preferito morire:

    Per me infatti il vivere è Cristo e il morire un guadagno. Ma se il vivere nel corpo significa lavorare con frutto, non so davvero che cosa scegliere. Sono stretto infatti fra queste due cose: ho il desiderio di lasciare questa vita per essere con Cristo, il che sarebbe assai meglio; ma per voi è più necessario che io rimanga nel corpo. Persuaso di questo, so che rimarrò e continuerò a rimanere in mezzo a tutti voi per il progresso e la gioia della vostra fede…
    (Fil 1,21-25)

    Chi dice che “non ha il peso di responsabilità altrui e non ha doveri particolari da portare avanti” non ha, evidentemente, la fede. E cade vittima della depressione, quantunque velata da un algido stoicismo. Preghiamo perché chi vive questi turbamenti possa trovare, oggi, una parola amica e un sincero interessamento.

  10. #10
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,386
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    Lui non decide il momento di morire né come “morire”: la morte può arrivare dopo 2 mesi come 6-8 mesi, probabilmente di polmonite o qualche tumore fulminante.

    Uno che rifiuta la chemioterapia, è da condannare?
    Io sono del parere che debba essere la persona a decidere se accettare o rifiutare i farmaci salvavita (come per la chemioterapia ed ogni altra cura).

    Dipende anche da come si interpreta il quinto comandamento: esso recita “non uccidere”, e ciò vale per gli altri e per se stessi. “Rifiutare le cure salvavita” non significa però uccidersi: nel primo caso, la persona decide quando la morte deve arrivare; nel secondo caso non è così.
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •