Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 157 di 157 PrimaPrima ... 57107147155156157
Risultati da 1,561 a 1,566 di 1566

Discussione: Sperimentazione del vaccino covid19

  1. #1561
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,283
    Io stessa sono una di quelle persone ricoverate con il covid ma non per il covid e sono stata conteggiata tra i malati di covid.... e ne sono certa perchè dopo 4 o 5 mesi sono stata chiamata dall'ospedale per fare una giornata con una serie di esami di screening con tutti quelli che erano stati ricoverati per vedere a che punto era la mia ripresa (ovviamente ho ringraziato ma non sono andata non essendo io mai stata malata).
    Questo successo a fine aprile 2021 non 2 anni fa...
    Che il vaccino serva e sia servito non lo nego, io stessa sono vaccinata, ma non si può andare avanti con l'idea che sia normale fare un vaccino ogni 4 mesi: anche la cosa più sciocca se fa bene da una parte fa male da un'altra.
    E poi sempre e solo di vaccino si parla, se qualcuno azzarda di parlare di cure lo mangiano vivo.
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  2. #1562
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,655
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Di recente, hanno affermato pubblicamente che quelli che finivano in T.I. per un incidente stradale e risultavano positivi, venivano classificati come ricoverati covid.
    Il che è assolutamente corretto, perché il ricovero di quel paziente positivo a Sars-CoV-2 - qualsiasi sia il motivo per cui è finito in terapia intensiva - comunque implica che l'intero reparto di T.I. nel quale è ricoverato potrà essere destinato solo a pazienti Covid+. E quindi il suo ricovero contribuisce al calcolo delle stime sulla pressione ospedaliera prodotta dalla circolazione del virus.

    Che è anche il motivo per cui è del tutto irrazionale la corsa a voler modificare il bollettino distinguendo i "per" e i "con" Covid. O meglio, può avere tutt'al più un valore informativo (ammesso e non concesso che sia sempre possibile distinguere i "per" e i "con", cosa della quale personalmente dubito visto che è ormai appurato che Covid è una malattia multisistemica, che ha sì nell'apparato respiratorio il suo bersaglio preferenziale, ma che poi in realtà può colpire praticamente ogni organo e ogni apparato), ma è un concetto sbagliatissimo sul piano della gestione della pandemia. Un paziente può anche essere in ospedale perché si è rotto una gamba, e quindi in questo caso sicuramente non "per" Covid, ma se è Covid+ non posso ricoverarlo nel reparto di ortopedia insieme agli altri pazienti: devo ricoverarlo nei reparti Covid, devo adottare le procedure di sicurezza Covid e quindi, in sostanza, dal punto di vista della gestione ospedaliera "è" a tutti gli effetti un paziente Covid.

    Il problema è che dovrebbe essere spiegato. Invece l'aspetto della comunicazione è stato completamente trascurato in questi due anni di pandemia, con il risultato di alimentare ogni volta le teorie dei disinformatori di professione.

  3. #1563
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    139
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Il che è assolutamente corretto, perché il ricovero di quel paziente positivo a Sars-CoV-2 - qualsiasi sia il motivo per cui è finito in terapia intensiva - comunque implica che l'intero reparto di T.I. nel quale è ricoverato potrà essere destinato solo a pazienti Covid+. E quindi il suo ricovero contribuisce al calcolo delle stime sulla pressione ospedaliera prodotta dalla circolazione del virus.

    Che è anche il motivo per cui è del tutto irrazionale la corsa a voler modificare il bollettino distinguendo i "per" e i "con" Covid. O meglio, può avere tutt'al più un valore informativo (ammesso e non concesso che sia sempre possibile distinguere i "per" e i "con", cosa della quale personalmente dubito visto che è ormai appurato che Covid è una malattia multisistemica, che ha sì nell'apparato respiratorio il suo bersaglio preferenziale, ma che poi in realtà può colpire praticamente ogni organo e ogni apparato), ma è un concetto sbagliatissimo sul piano della gestione della pandemia. Un paziente può anche essere in ospedale perché si è rotto una gamba, e quindi in questo caso sicuramente non "per" Covid, ma se è Covid+ non posso ricoverarlo nel reparto di ortopedia insieme agli altri pazienti: devo ricoverarlo nei reparti Covid, devo adottare le procedure di sicurezza Covid e quindi, in sostanza, dal punto di vista della gestione ospedaliera "è" a tutti gli effetti un paziente Covid.

    Il problema è che dovrebbe essere spiegato. Invece l'aspetto della comunicazione è stato completamente trascurato in questi due anni di pandemia, con il risultato di alimentare ogni volta le teorie dei disinformatori di professione.
    Sarebbe necessaria una differenziazione per informare correttamente i cittadini, invece è ormai sotto gli occhi di tutti il terrore mediatico propinato quotidianamente. Infatti, ad esempio, non viene quasi mai ricordato che la maggior parte dei ricoverati e dei morti "per" Covid è costituita da over 70 con una o più patologie pregresse. Ma ciò che è veramente preoccupante è l'atteggiamento da ultras, proveniente da entrambe le parti, che sta caratterizzando sempre di più la gente in questo ultimo periodo. Da una parte gli oltranzisti no vax, che spesso sostengono teorie strampalate, dall'altra quelli che sono più realisti del re e vorrebbero rinchiudere chi non si vaccina nei campi di lavoro o bruciarli con il napalm, per usare un'affermazione recente di un noto presidente di regione. Ma tra questi due grandi eccessi è evidente una pressione e una discriminazione sociale sempre più marcata. Infine, apro una breve parentesi per dire che la strategia del divide et impera sembra funzionare magnificamente in ogni epoca; bisogna sempre creare un nemico visibile e vicino a noi per distrarci da problemi probabilmente più grandi e concreti.
    Dopo anni di tagli alla sanità vogliono davvero farci credere che il problema sono i no vax. Ma perché invece di spendere 26 miliardi per la Difesa o 17 miliardi per la parità di genere non hanno aumentato consistentemente le T.I. o investito in ricerca? Io credo che un cittadino che rispetta la legge e paga fior di tasse debba avere quantomeno diritto a un posto letto in ospedale, non si possono davvero sentire certe frasi di gente che vorrebbe che chi già è tassato fino al midollo debba pagarsi anche le cure. Stiamo davvero rasentando la follia.
    Perdonate l'OT.
    Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri! Papa Pio X

  4. #1564
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    18,862
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Dopo anni di tagli alla sanità vogliono davvero farci credere che il problema sono i no vax. Ma perché invece di spendere 26 miliardi per la Difesa o 17 miliardi per la parità di genere non hanno aumentato consistentemente le T.I. o investito in ricerca? Io credo che un cittadino che rispetta la legge e paga fior di tasse debba avere quantomeno diritto a un posto letto in ospedale, non si possono davvero sentire certe frasi di gente che vorrebbe che chi già è tassato fino al midollo debba pagarsi anche le cure.
    Secondo me invece è giusto e sacrosanto che chi appositamente non adempie al proprio dovere – quantomeno! – paghi le spese che lo Stato deve sostenere per le sue cure.
    «Mandatum novum do vobis, ut diligatis invicem;
    sicut dilexi vos, ut et vos diligatis inviceme»
    (Io. 13, 34).




  5. #1565
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    12,914
    Stamattina io e mio marito fatta 3a dose vaccino.
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  6. #1566
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    139
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Secondo me invece è giusto e sacrosanto che chi appositamente non adempie al proprio dovere – quantomeno! – paghi le spese che lo Stato deve sostenere per le sue cure.
    E chi fa già abbondantemente il suo dovere, rispettando la legge e pagando una percentuale di tasse da strozzino allo Stato? Se arrivo a pagare già il 70-80% di tasse per quale motivo, di grazia, dovrei pagarmi anche il posto letto in ospedale? Piuttosto, da uno Stato che prende più della metà degli introiti dalle tasche dei cittadini e fornisce pochi e inefficienti servizi, ci si aspetta come minimo un posto letto in terapia intensiva in caso di necessità. Inoltre, il rifiuto di sottoporsi alla vaccinazione è ritenuto legittimo anche dalla CdF, che si è espressa nel 2020: "Nello stesso tempo, appare evidente alla ragione pratica che la vaccinazione non è, di norma, un obbligo morale e che, perciò, deve essere volontaria. [...] Coloro che, comunque, per motivi di coscienza, rifiutano i vaccini prodotti con linee cellulari procedenti da feti abortiti, devono adoperarsi per evitare, con altri mezzi profilattici e comportamenti idonei, di divenire veicoli di trasmissione dell’agente infettivo."
    Ultima modifica di AntonellaB; 22-01-2022 alle 13:55
    Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri! Papa Pio X

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>