Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 51 di 57 PrimaPrima ... 414950515253 ... UltimaUltima
Risultati da 501 a 510 di 568

Discussione: I Canti del Rinnovamento nello Spirito

  1. #501
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245

    Canto del 15 Maggio - V Domenica di Pasqua

    La gioia più grande che sperimentiamo nella vita è quella di sentirsi amati e di poter amare. Annalena Tonelli, questa martire della carità, dice: "La vita ha senso solo se si ama. Nulla ha senso fuori dell'amore. La mia vita ha conosciuto tanti e poi tanti pericoli, ho rischiato la morte e tante volte sono stata per anni nel mezzo della guerra". La guerra è la tragedia e la sofferenza anche di questi nostri giorni. Dice Annalena: "Ho sperimentato nella carne dei miei, nella mia carne la cattiveria dell'uomo, la sua perversità, la sua crudeltà, la sua iniquità e ne sono uscita con una convinzione incrollabile che ciò che conta è solo amare. Se anche Dio non ci fosse, solo l'amore ha un senso, solo l'amore libera l'uomo da tutto ciò che lo rende schiavo, in particolare solo l'amore fa respirare, crescere, fiorire, solo l'amore fa sì che noi non abbiamo più paura di nulla, che noi rischiamo la vita per i nostri amici, che noi: tutto crediamo, tutto sopportiamo, tutto speriamo ed è allora che la nostra vita diventa degna di essere vissuta. Ed è allora che la nostra vita diventa bellezza, grazia, benedizione". Il Vangelo oggi ci riporta qualche espressione di quel lungo e profondo dialogo che Gesù ha intessuto con i suoi nell'ultima cena, cioè nel momento più santo, quasi a dare il vero testamento della sua vita di Figlio di Dio, fatto uomo, salvatore. Dice: "Il Figlio dell'uomo è stato glorificato", in quel momento della passione è stato glorificato, "Dio è stato glorificato in lui e Dio lo ha glorificato da parte sua e lo glorifica da subito": siamo a poche ore dalla sua passione, morte e risurrezione e il Padre glorifica il Figlio e il Figlio dà gloria al Padre. Nella Trinità non si vive per sé ma per l'altro. L'amore è la gloria, la vita, la luce. Poi Gesù dice: "Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri... Come Io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri". E ripete ancora: "Tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri". L'amore di Dio: "Io in loro e tu in me, prega Gesù, perché siano perfetti, siano consumati nell'unità". Di fronte a questo comandamento nuovo, a questo comandamento di Gesù,"questo è il mio comandamento", sentiamo il bisogno di essere umili, riconoscendo le tante mancanze di amore che abbiamo. Non ci si può illudere di vivere nell'amore, perché si ripetono le parole di Gesù, perché le sappiamo a memoria, perché sono belle, perché ci fanno sentire a posto. Occorre invece chiedere perdono, riconoscere, pentirci e convertirci per le tante mancanze di amore che viviamo nelle nostre famiglie, nella relazione gli uni verso gli altri, nella vita di coppia, nel rapporto genitori e figli, figli e genitori, nel rapporto con gli anziani e i malati. E' necessario riconoscere le nostre mancanze di amore nella comunità cristiana, in parrocchia, nel proprio gruppo... A volte non solo non c'è amore ma si finisce per creare tanta sofferenza negli altri, con il rischio di sentirci a posto, in coscienza davanti a Dio. Davanti a Dio potrei rischiare di illudermi. Posso sentirmi sereno solo se sono a posto con le persone, col prossimo, perché questa è una cosa molto concreta. E a volte ci può essere la tentazione, la mancanza di amore nel voler primeggiare, imporre, giudicare, sparlare, criticare, mormorare, vivere la relazione con gli altri secondo i pregiudizi che ci siamo fatti... A volte ci sono persone che sono bloccate e rovinate dai pregiudizi degli altri. Ma soprattutto è importante vedere i tanti atti di amore, di amore sincero e vero, che vivono le persone non solo nelle grandi cose, ma anche nelle azioni più semplici e ordinarie. È bello vedere tutte le parole, i gesti, le azioni, i sacrifici di amore che si vivono nelle famiglie. E' bello nelle nostre comunità cristiane rendersi simpatici, costruire esperienze e comunità gioiose e attraenti, dove si va volentieri, si sta bene insieme, ci si aiuta, ci si capisce. "Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri" "Risplenda la vostra luce davanti agli uomini perché vedano le vostre opere buone e diano gloria al Padre vostro che è nei cieli". Amatevi gli uni gli altri: questo è il comandamento che Gesù ci ha dato e che dobbiamo rispettare ogni giorno nella nostra vita. Il Signore ci doni la forza, la gioia, la Fede e la grazia di mettere in pratica questo comandamento dell'amore perchè possiamo vivere in perfetta comunione con il volere del nostro Salvatore e cerchiamo di diffondere questa bellissima notizia: Dio è amore, Dio ci ama e ci dice di amarci gli uni gli altri. Portiamo l'amore del Signore e proclamiamo la verità: Gesù Cristo è il Signore dell'amore! Amen! Alleluia! Buona Domenica a tutti!


    Titolo: GESU' CRISTO E' IL SIGNORE
    Adatto per: Finale
    Album: Sorgente di Salvezza (2011)




    TESTO DEL CANTO:
    https://issuu.com/nicolaruello/docs/...f69b8c0fab2b15
    (Canto numero 406)



    Fonte testo corsivo: http://www.lachiesa.it/calendario/om...led/56676.html
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

  2. #502
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245

    Canto del 22 Maggio - VI Domenica di Pasqua

    Anche se mancano due settimane alla Solennità che gli renderà ogni onore e ogni merito, lo Spirito Santo è il protagonista indiscusso di questa Domenica. Ciò soprattutto per due motivi: Esso è lo Spirito di Gesù, che lo stesso Signore cioè conferirà il giorno di Pentecoste, che Gesù stesso effonde sui suoi discepoli la sera stessa del giorno della Resurrezione per abilitarli alla remissione dei peccati (Gv 20), lo Spirito in forza del quale Gesù risorto invia i suoi apostoli a predicare e a battezzare nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e lo stesso Spirito che Gesù aveva "consegnato" al momento di spirare in croce. Lo Spirito insomma che aveva accompagnato Gesù nella vita pubblica man mano che procedevano le sue opere di misericordia e i suoi insegnamenti, lo stesso che era disceso su di lui sotto forma di colomba per istituirlo Figlio di Dio subito dopo il battesimo di Giovanni, lo Spirito che condurrà Gesù nel deserto per essere tentato ma per avere successo sul maligno. Lo Spirito Santo insomma che indirizza Gesù, ma anche quello di cui Gesù sarà apportatore e dispensatore. Fra Gesù è lo Spirito vi è una relazione di dipendenza, ma anche di protagonismo; Gesù allo Spirito è sottomesso e asservito, ma dello Spirito si serve come una risorsa per manifestare a tutti la sua presenza, soprattutto dopo la sua ascensione al cielo. Esso è lo Spirito indubbiamente Persona, Soggetto alla pari del Padre e del Figlio, capace di sussurrare, di suggerire, esortare, ma anche di potenzialità decisionali. Gesù ne parla come di Colui che "prenderà del mio e ve lo darà"; che cioè illustrerà ai suoi discepoli la verità che adesso loro non sono in grado di afferrare. Sarà proprio lo Spirito Santo ad attualizzare la presenza di Gesù, a rinvigorirne l'efficacia, a qualificarne la missione; ma soprattutto sarà lo Spirito che fugherà ogni dubbio nei discepoli intorno all'autenticità della Parola di Gesù, che illuminerà tutti su quello che Gesù risorto, vivo e invisibile, intende suggerire. E' lo Spirito Persona, che taluni (es i Testimoni di Geova) negano come tale, ma che inequivocabilmente è protagonista attivo di consolazione e di istruzione, che suggerisce, guida e orienta, dimostrando così la sua soggettività e personalità evidente. Solo lo Spirito Santo in effetti ha potuto guidare la Chiesa verso la verità man mano che la sua opera proseguiva per mandato dello stesso Cristo. Solo lo Spirito poteva rendere possibile la sopravvivenza nel tempo di una Chiesa più volte lesa e offesa dalla lussuria e dall'immoralità, suscitando in essa uomini di vera trasparenza evangelica che ne restituissero l'attendibilità. Solo Lui poteva distogliere il magistero dagli errori e dalle aberrazioni, suscitando amore verso la verità oggettiva; solo lo Spirito poteva motivare la Comunità Ecclesiale nel dialogo e nell'interazione, scongiurando il persistere delle inimicizie con le altre fedi religiose. Solo lo Spirito poteva istruirci sulla verità in ordine di etica e di dottrina. Lo Spirito di Gesù, la Persona che unisce il Padre e il Figlio in un solo amore, nel corso dei secoli si è distinto come il vero fautore della Chiesa, perché al di là delle aberrazioni e delle devianze degli uomini, ha saputo riproporre fino ad oggi la figura del vero Gesù Cristo, illuminandoci sulla sua Parola di verità. A due settimane dalla Pentecoste, la Chiesa già chiede al Signore di mandare il Suo Santo Spirito e allora in questo giorno invochiamo lo Spirito perchè ci illumini e ci guidi nella nostra vita cosi che, come ci chiede il Salmo, tutti i popoli possono lodare Dio! Salvatore nostro, manda a noi dal cielo la Tua luce di verità e di pace, manda il Tuo Spirito "perché ravvivi in noi la memoria di tutto quello che" tu ci "hai fatto e insegnato". Amen! Alleluia! Buona Domenica a tutti!


    Titolo: MANDA IL TUO SPIRITO
    Adatto per: Ingresso
    Album: Mi Arrendo al Tuo Amore (2010)




    TESTO DEL CANTO:
    RIT. Manda il Tuo Spirito,
    Manda il Tuo Spirito,
    Manda il Tuo Spirito, Signore su di noi.
    Manda il Tuo Spirito,
    Manda il Tuo Spirito,
    Manda il Tuo Spirito, Signore su di noi.

    La Tua presenza noi invochiamo,
    Per esser come Tu ci vuoi.
    Manda il tuo Spirito, Signore su di noi.
    Impareremo ad amare,
    Proprio come ami Tu.
    Un sol corpo e un solo spirito saremo.
    Un sol corpo e un solo spirito saremo. RIT.

    La Tua sapienza noi invochiamo,
    Sorgente eterna del Tuo amore.
    Dono radioso che da luce ai figli tuoi.
    Nel tuo amore confidiamo,
    La Tua grazia ci farà.
    Chiesa unita e santa per l′eternità,
    Chiesa unita e santa per l'eternità. RIT. (x2)

    Manda il Tuo Spirito,
    Manda il Tuo Spirito, Signore su di noi.

    Signore vieni in noi (x7)



    Fonte testo corsivo: http://www.lachiesa.it/calendario/om...led/56755.html
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

  3. #503
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,939
    Anche Invochiamo la Tua presenza è un brano per oggi molto consono.
    Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis.




  4. #504
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245
    Si, sicuramente è adatto per oggi però sinceramente lo vedo come canto di invocazione più "personale". Il canto "Manda il Tuo Spirito" invece invoca lo Spirito Santo per tutta la Chiesa: "impareremo ad amare", "un sol corpo e un solo spirito saremo", "dono radioso che da luce ai figli tuoi", "nel tuo amore confidiamo".
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

  5. #505
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,939
    Pure Spirito del Dio vivente mi sembra adatto:

    «Guida della storia, fortezza di chi spera,
    dono della Croce, raduna la Tua Chiesa».
    Ultima modifica di Laudato Si’; 22-05-2022 alle 08:16
    Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis.




  6. #506
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245
    L’unico “Spirito del Dio vivente” del RnS non ha questo testo.
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

  7. #507
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,939
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    L’unico “Spirito del Dio vivente” del RnS non ha questo testo.
    Il primo canto in alto a destra di questo libretto non è del Rinnovamento nello Spirito Santo?
    Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis.




  8. #508
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Il primo canto in alto a destra di questo libretto non è del Rinnovamento nello Spirito Santo?
    La prima strofa si ma le altre due sono evidentemente parole adattate alla melodia del canto.
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

  9. #509
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,939
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    La prima strofa si ma le altre due sono evidentemente parole adattate alla melodia del canto.
    Però non penso che sieno una loro invenzione, poiché, ad esempio, quel testo trovasi anche nel libretto del coro della mia Parrocchia.
    Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis.




  10. #510
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    6,245
    Quella ufficiale del RnS è quella. Poi se hanno aggiunto qualcosa non so.
    "Tu hai innalzato san Francesco alle vette della perfezione evangelica"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>