Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 24 di 51 PrimaPrima ... 14222324252634 ... UltimaUltima
Risultati da 231 a 240 di 501

Discussione: I Canti del Rinnovamento nello Spirito

  1. #231
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954




    Qui decido io!

    A parte gli scherzi: Si erano molto adatti entrambi ma "Re dei Re" me lo "tengo stretto" per la II Domenica di Natale
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  2. #232
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954

    Canto del 23 dicembre (Ottavo Giorno della Novena di Natale)

    Siamo vicini al Natale del Signore! Arrivati ormai all'ottavo giorno della Novena di Natale, l'attesa si fa sempre più alta ed emozionante. Eleviamo dunque il nostro canto all'Emmanuele, il Dio con Noi. Il suo volto splende nella gloria!


    Titolo: EMMANUELE
    Adatto per: Comunione
    Album: Voglio vedere il Tuo Volto (2005)



    TESTO DEL CANTO:
    https://issuu.com/nicolaruello/docs/...ode__rev.2014_ (numero 312)
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  3. #233
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954

    Canto del 24 dicembre (Nono Giorno della Novena di Natale e Vigilia di Natale)

    Eccoci giunti al nono e ultimo giorno della Novena di Natale. Oggi ci concentriamo sulla figura di Zaccaria che colmato di Spirito Santo innalza un inno di ringraziamento al Signore. "Benedetto il Signore, Dio d’Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, e ha suscitato per noi un Salvatore potente." Il Signore è vicino: sta per nascere. Termino questo brevissimo commento facendo mie le parole dell'Esodo: "Oggi sapete che il Signore viene a salvarci: domani vedrete la sua gloria."


    Titolo: BENEDICTUS
    Adatto per: Ringraziamento (dopo comunione)
    Album: Shalom (1993)




    TESTO DEL CANTO:
    RIT. Benedetto il Signore Dio d'Israele
    che ha visitato e redento il Suo popolo
    e ha suscitato una salvezza potente
    nella casa del Suo servo Israele.

    Come aveva promesso ai nostri padri
    per bocca dei profeti d'un tempo
    salvezza dai nostri nemici
    e dalle mani di quanti ci odiano. RIT.

    Misericordia ha concesso ai loro padri
    ricordandosi la santa alleanza
    del giuramento fatto ad Abramo
    liberarci dalle mani dei nemici. RIT.

    Di servirlo in santità e giustizia
    alla sua presenza per sempre
    e tu bambino sarai profeta
    perchè andrai a preparagli le strade. RIT.

    Per donare al popolo la salvezza
    nella remissione dei peccati
    grazie alla bontà del nostro Dio
    dall'alto un sole sorge e ci visiterà. RIT.

    Per rischiarare quelli che sono nelle tenebre
    e nell'oscurità della morte
    e dirigere i nostri passi sulla via della pace. RIT.

    Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo,
    come era nel principio
    e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen. RIT.



    Precisazione:
    L'unico video di questo canto che sono riuscito a trovare si ferma alla seconda strofa con il ritornello ripetuto due volte ma vi ho trascritto tutte le strofe.
    Ultima modifica di Verbum Domini; 24-12-2020 alle 08:35
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  4. #234
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954

    Canto del 25 Dicembre (Natale del Signore)

    Oggi è nato per noi il Salvatore. Questo è il ritornello del Salmo Responsoriale che è risuonato nelle nostre Chiese per dare l’annuncio più bello, il più gioioso. Eleviamo oggi la nostra lode al nostro Redentore che è nato per tutti, alla stella che illumina i popoli che per sempre regnerà!! Lo ripeto: Oggi è nato per noi il Salvatore! Alleluia! Buon Natale a tutti voi carissimi e a tutte le vostre famiglie!


    Titolo: ALLELUIA AL REDENTORE
    Adatto: Canto al Vangelo
    Album: Venti dello Spirito - Gold Collection (1988-2007)




    TESTO DEL CANTO:
    RIT. Alleluia, alleluia, alleluia,
    alleluia, alleluia, alleluia.


    1. Gesù è nato tra gli uomini,
    venite adoriamo il nostro Signor,
    Egli è la stella che illumina i popoli,
    è il nostro Redentor.
    RIT.

    2. Gloria in terra e nell'alto dei cieli,
    sia pace a coloro che amano Dio.
    Oggi si compie l'antica promessa,
    nasce il Salvator.
    RIT.

    3. Oggi un figlio ci è stato donato:
    è il servo fedele mandato dal Padre.
    Stabilirò la giustizia e la pace,
    per sempre regnerà. RIT.
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  5. #235
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954

    Canto del 26 Dicembre (Santo Stefano - Secondo Giorno Ottava di Natale)

    Stefano, il primo martire cristiano, era uno dei primi sette diaconi, il cui dovere era quello di porsi al servizio della Chiesa e degli apostoli. Come servo di Cristo, Stefano era contento di essere come il suo Signore, e, nel momento della sua morte, fu molto simile a lui. Potrebbe sembrare che il Vangelo di oggi sia stato scritto a proposito di santo Stefano. Quando si trovò di fronte al sinedrio, lo Spirito Santo lo ispirò ed egli parlò con audacia; non solo respinse le accuse che gli erano state mosse, ma accusò a sua volta i suoi accusatori. Il suo sguardo era sempre rivolto al Signore, tanto che il suo volto splendeva come quello di un angelo e rifletteva la gloria di Cristo, che era in lui. La somiglianza tra santo Stefano e il suo Signore non è solo esteriore: nel momento della sua morte, Stefano rivelò le intime disposizioni del suo cuore, pregando perché i suoi assassini fossero perdonati, una preghiera che diede frutti più tardi, con la conversione di san Paolo. Festeggiare Santo Stefano, commemorando la sua morte ovvero il suo Martirio sembra essere "fuori luogo" dopo una grande e gioiosa festa come quella del Natale del Signore. Non è assolutamente così: la festa di Santo Stefano, prolunga la gioia del Natale perchè seguendo il suo esempio possiamo adorare e rendere grazie al Signore, nostro Salvatore, che è nato per noi e per salvarci. Eleviamo la nostra preghiera al Padre affidando la nostra vita nelle Sue mani, proprio come fece Santo Stefano negli attimi prima della Sua morte. Santo Stefano, prega per noi!


    Titolo: NELLE TUE MANI
    Adatto per: Offertorio / Comunione
    Album: Nelle Tue Mani (2000)




    TESTO DEL CANTO:
    Nelle tue mani, affido la vita, Dio mio salvezza sei Tu,
    volgi lo sguardo al mio cuore, con te al sicuro sarò.

    RIT. Padre del cielo, per il tuo nome vivrò
    un sacrificio, con la mia lode io ti offrirò per tutto ciò che sempre mi dai.
    Padre del cielo, per il tuo nome vivrò
    Scruta il mio cuore e la mia lode io ti offrirò,
    per tutto ciò che sempre mi donerai, o Dio di ogni bontà.

    Nelle tue mani, è la mia vita, Dio mia speranza sei tu,
    donami pace o Signore, con te al sicuro vivrò. RIT.


    Pensiero in corsivo: http://www.lachiesa.it/calendario/De...20201226.shtml
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  6. #236
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954

    Canto del 27 Dicembre (Sacra Famiglia- Terzo Giorno Ottava di Natale)

    Incredibile! Gesù, la sorgente di vita, il Redentore, la luce dei non credenti, l’onore di Israele, è destinato ad essere un segno di contraddizione; egli che è chiamato a portare la redenzione dovrà, nello stesso tempo, essere la spina che provocherà la perdita di molti uomini. E colei che ha dato alla luce il Redentore, che ha unito in sé l’amore di Dio e quello dell’uomo, è destinata a sopportare il dolore della spada che trapassa il cuore! Tutto ciò sembra strano, eppure è stato proprio così: l’incredibile è successo. La profezia di Simeone si compie nella sua totalità nei secoli. Il cuore di Maria ha conosciuto il dolore di sette spade che lo trapassavano quando lei tremava per la vita del Bambino durante la fuga in Egitto; quando lo vedeva sfinito, non compreso, umiliato nel suo apostolato; quando venne arrestato, processato, torturato, e quando lo accompagnò nella via della croce, vedendolo soffrire e morire sulla croce. Gesù è venuto dai suoi, ma i suoi non l’hanno accolto (Gv 1,6); ha portato la luce, ma il mondo è rimasto nelle tenebre. Gesù cercava la redenzione di tutti, ma molti l’hanno respinto, hanno lottato contro di lui. Cerchiamo di accogliere con gioia questo Prodigio d'amore che è la nascita del nostro Salvatore. Si è compiuto ancora una volta per noi questo miracolo incredibile, questo prodigio indescrivibile, questa salvezza. Cerchiamo di accogliere la Nascita del Redentore perchè "A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati."


    Titolo: PRODIGIO D'AMORE
    Adatto per: Comunione
    Album: Luce (2015)




    TESTO DEL CANTO:
    Spirito Santo
    Che hai generato in una vergine
    La carne umile e santissima del Figlio di Dio
    Ti ringraziamo perché
    Da allora ogni giorno visiti
    La vita povera e ferita
    Di questa nostra umanità.

    RIT. Noi ti lodiamo Signore
    Ti esaltiamo Creatore
    Fonte d'amore infinito
    Vita che dona la vita
    Questo miracolo incredibile
    Questo prodigio indescrivibile
    Si compie ancora una volta
    Ora qui per noi

    Spirito Santo
    Che hai reso vivo oltre ogni limite
    Il corpo fragile e santissimo del Figlio di Dio
    Ti ringraziamo perché
    Da allora offri a tutti gli uomini
    La vita vera e incorruttibile
    Che dura per l'eternità. RIT (x2)

    Per noi

    Questo miracolo incredibile
    Questo prodigio indescrivibile
    Si compie ancora una volta
    Ora qui per noi.



    Pensiero in corsivo tratto da: http://www.lachiesa.it/calendario/De...20201227.shtml
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  7. #237
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    4,954



    A mio parere uno dei canti più belli del Rinnovamento.
    «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto!»

  8. #238
    Vecchia guardia di CR L'avatar di clementino
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    2,382
    Preferisco quelli del Cammino, però quest'ultimo non è niente male.
    Colgo l'occasione per chiedere se Gen Rosso è del Rinnovamento.
    Più t'abbandoni in Dio, più Egli nasce in te.

  9. #239
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,703
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    .........................

    Titolo: PRODIGIO D'AMORE
    Adatto per: Comunione
    Album: Luce (2015)

    ..........
    A parte il canto in sè, cha al solito può piacere o no, ma non mi pare il canto adatto alla solennità che voi romani celebrate oggi.
    Questo lo troverei più adatto all'altra che celebrerete il 1 gennaio!

  10. #240
    Vecchia guardia di CR L'avatar di clementino
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    2,382
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    A parte il canto in sè, cha al solito può piacere o no, ma non mi pare il canto adatto alla solennità che voi romani celebrate oggi.
    Questo lo troverei più adatto all'altra che celebrerete il 1 gennaio!
    In effetti anche io l'ho trovato fuori luogo, ma ho taciuto per evitare di sostituirmi a voi moderatori.
    Più t'abbandoni in Dio, più Egli nasce in te.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>