Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 70

Discussione: Ucronia... la Storia non si fa con i "se", ma può essere divertente farla!

  1. #1
    CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,175

    Ucronia... la Storia non si fa con i "se", ma può essere divertente farla!

    Propongo un nuovo gioco: cosa sarebbe successo se...? Immaginate come si sarebbe evoluta qualunque storia, (dalla più piccola alla più grande) se un determinato avvenimento non fosse accaduto o fosse accaduto in maniera diversa.

    Comincio io, per gli amanti dell'astrofisica

    Le Tre Forze della Natura/1. Per qualche motivo al momento del Big Bang la forza gravitazionale non si disaccoppia dalle altre tre, oppure il Bosone di Higgs non esiste e nessuna particella è dotata di massa. Ne consegue che la forza gravitazionale non può agire tra di esse e non si formano né stelle né galassie. L'universo come lo conosciamo non esiste, ma potrebbero nascere esotici esseri viventi nucleari, i cui processi vitali sono basati sulle forze nucleari e non su quella elettromagnetica, cioè sulle reazioni chimiche. Tali esseri si nutrirebbero dell'energia di reazioni o decadimenti nucleari, e comunicherebbero scambiandosi gluoni virtuali.

    Le Tre Forze della Natura/2. A non disaccoppiarsi dalle altre forze è invece la forza nucleare debole. I quark Up e Down possono combinarsi per dare vita a protoni e neutroni, e quindi possono nascere anche i nuclei di idrogeno, deuterio, tritio ed elio, ma in assenza della forza nucleare debole i neutroni non possono trasformarsi in protoni con l'emissione di un elettrone e di un antineutrino (il cosiddetto decadimento Beta Meno), perciò la fusione di nuclei di idrogeno in nuclei di elio, che nella nostra Timeline fa brillare le stelle, risulta impossibile. Tuttavia la sintesi degli elementi più pesanti dell'elio può seguire altre vie: ad esempio gli astri possono continuare a splendere grazie alla fusione di un protone e di un nucleo di deuterio in elio-3. Questo processo è molto meno energetico del ciclo dell'idrogeno diffusissimo nella nostra Timeline, per cui in questo universo le stelle sarebbero fatte in grande maggioranza non di idrogeno ma di elio, sarebbero più piccole, più fioche e più fredde. La fusione dell'elio potrebbe portare al carbonio-14, ma gli elementi più pesanti sarebbero rarissimi e praticamente assenti, e la tavola periodica degli elementi presenti in natura si fermerebbe al ferro. Anche le supernovae non potrebbero esplodere in base al principio del collasso gravitazionale che le funzionare nel nostro universo, ma potrebbero farlo invece in seguito ad altri processi, per cui gli elementi più pesanti dell'elio potrebbero essere comunque dispersi nello spazio per dar vita ai pianeti. Una chimica della vita è possibile anche in questa linea temporale, però per essere abitabile un pianeta deve essere molto più vicino al suo Sole di quanto il "nostro" Mercurio lo è al suo. Niente radioattività significa niente tettonica delle placche (che è alimentata dal calore delle disintegrazioni radioattive nel nucleo planetario), ma le forze mareali gravitazionali potrebbero fornire ugualmente una sorgente di calore interno, come accade ai satelliti di Giove. Come sarebbe la nostra vita in un universo del genere?

    L'Universo Bosonico. L'Universo è basato sulla cosiddetta Teoria Bosonica delle Stringhe. Essa prevede solo bosoni, nessun fermione, quindi solo forze, niente materia, oltre ad una particella con massa immaginaria, chiamata tachione. La materia come la conosciamo non esiste, ma potrebbe essere sostituita da campi di forze che interagiscono tra di loro proprio attraverso tachioni, che viaggiano unicamente a una velocità superiore a quella della luce. Che universo sarà?

    L'Universo Oscuro.
    Sempre per qualche sconosciuto motivo annidato nel cuore di quell'atomo ribollente di energia e di vita che fu il Big Bang, la supersimmetria non si rompe e tutte le particelle risultano supersimmetriche. Non ci sono protoni ma sprotoni, né elettroni ma selettroni, che danno vita ad atomi diversi dai nostri, tenuti insieme da qualche interazione ancora sconosciuta. Allo stesso modo non nascono fotoni ma fotini, né gravitoni ma gravitini; le forze elettromagnetiche non esistono, e dunque neppure la luce. Risultato: tutto l'universo è formato da materia oscura, ed è tetro come una notte senza luna né stelle. Però le forze gravitazionali continuano a funzionare, dato che i gravitini hanno lo stesso funzionamento dei corrispondenti gravitoni, dunque un qualche universo si organizza lo stesso, con stelle "nere" funzionanti in base a processi nucleari sconosciuti, ben diversi dall'ordinaria fusione dell'idrogeno, e con esseri viventi esotici che sussistono nell'oscurità più assoluta, ma possono "vedere" altre forme di radiazione a noi ignote.

    L'Universo Incandescente. Controucronia rispetto alla precedente. L'energia del vuoto non è negativa, l'universo non subisce alcuna inflazione, e non si espande quanto è accaduto al nostro, o si espande molto più lentamente, sulla scala non dei miliardi ma delle migliaia di miliardi di anni. Di conseguenza ancora oggi ha dimensioni molto ridotte e temperature altissime. Mentre il "nostro" universo ha una temperatura media di 3 Kelvin (- 270° C), "questo" ha una temperatura media di 6000° C, pari a quella della superficie solare. Le aree più fredde appaiono oscure ma si trovano a 2000°-3000° C (come le macchie solari). La radiazione luminosa non si disaccoppia dalla materia e resta in equilibrio con essa. Anche in un universo incandescente come questo potrebbero formarsi esseri viventi, ma basati non sulla chimica bensì su reazioni termonucleari. Ve la immaginate una città abitata da esseri viventi sulla tempestosa superficie solare?

    L'Universo Assoluto.
    L'universo sorge in modo che in esso la Relatività di Einstein non esiste, cioè non vale il fondamentale principio secondo cui "la velocità della luce è la stessa in ogni sistema di riferimento", enunciato da Albert nel 1905 nella sua memoria "Zur Elektrodynamik bewegter Körper" (Sull'Elettrodinamica dei corpi in movimento). Questo richiede che la luce non sia un'onda elettromagnetica, come nel nostro cosmo, bensì effettivamente un'oscillazione dell'etere, la quale esiste davvero e coincide con quella misteriosa entità che noi definiamo « energia oscura ». Questo significa anche che lo spazio e il tempo non sono relativi, che esiste un riferimento assoluto (l'etere stesso) e che è possibile, in linea teorica, viaggiare nel tempo. A livello dell'esistenza umana non cambia nulla, poiché la fisica classica mantiene la sua validità; ma il cosmo avrà una struttura completamente diversa, in quanto la luce non potrà essere curvata dalla gravità, lo spazio-tempo risulterà rigorosamente piatto e la sua struttura non sarà del tipo "finito ma illimitato": l'universo sarà finito, limitato e in perenne espansione. I buchi neri possono esistere ma sono completamente diversi dai nostri, funzionando solo in base alla fisica classica. Però le particelle saranno prive di spin (si tratta di un effetto relativistico); dunque non ci sarà la differenza tra fermioni e bosoni, l'aufbau (riempimento) della tabella periodica di Mendeleev sarà affatto diverso per via del Principio di Esclusione di Pauli, e in queste condizioni il cosmo come lo conosciamo non esisterebbe. Ma, per rimettere a posto le cose, l'Onnipossente potrebbe aver previsto uno spin basato effettivamente su una rotazione delle particelle sul proprio asse (ciò però richiede che l'elettrone abbia una struttura interna, e quindi che la categoria dei leptoni sia del tutto diversa da quella della nostra Timeline); il Principio di Pauli continuerebbe a valere, essendo di natura quantistica, poiché la fisica dei quanti continua a valere. Ma soprattutto noi potremmo effettivamente fabbricare un'astronave che viaggi a velocità qualunque, anche un anno luce al secondo, in barba ad ogni principio relativistico, pur di avere a disposizione abbastanza energia (un'astronave che accelerasse per un anno con accelerazione pari a quella di gravità terrestre raggiungerebbe la velocità della luce, ed ai suoi occupanti parrebbe di trovarsi a gravità normale); in tal modo l'universo potrebbe essere alla portata della nostra esplorazione. Infine, si potrebbe forse mettere in atto l'ipotesi del Gioco di Ruolo "Space 1889", nel quale sono messe a punto astronavi capaci di viaggiare nello spazio circondate da bolle di atmosfera terrestre, contenuta in un "guscio di etere"...

    L'Universo a 24 carati. La forza di interazione nucleare debole risulta più debole ancora di quanto non è nel nostro universo. Allora basta una massa assai minore per innescare una fusione nucleare (se accendiamo un cerino quando piove, rischiamo di innescare la fusione del deuterio contenuto nelle gocce d'acqua!) In questo universo inoltre possiamo fondere più facilmente atomi più pesanti: finito l'idrogeno, potremmo fondere l'elio in ossigeno e l'ossigeno in ferro ed il ferro in oro, contrariamente al nostro cosmo in cui la fucinatura nucleare si ferma giocoforza al ferro. Risultato: i nuclei delle stelle più massicce non sono fatti di ferro, ma di oro. Dopo la morte delle stelle più pesanti giungiamo ad una Galassia finale di oro puro a 24 carati: una vera e propria "pepita cosmica"... ed allora sarebbe proprio vero che "il tempo è d'oro"!

    Il fotino. Che accade se il fotone possiede una massa a riposo diversa da zero? le equazioni di Einstein andranno del tutto riviste, perchè un oggetto con massa a riposo maggiore di zero, fosse un miliardo di miliardi di volte più leggero di un elettrone, non può viaggiare alla velocità della luce; può solo avvicinarsi ad essa senza agguantarla mai (per muoversi esattamente alla velocità della luce, un corpuscolo deve avere massa a riposo zero, e vale il viceversa: se un corpuscolo ha massa uguale a zero, può muoversi solo alla velocità della luce). Se dunque il fotone ha massa, non è più un fotone, e la luce non è più la luce che noi conosciamo, ma diventa analoga ad un fascio di raggi catodici, cioè ad un flusso di particelle, ed allora potrà anche essere rallentata a piacere! La nostra percezione dell'universo è del tutto differente; come cambia il mondo in cui viviamo?

    Il neutrinone. Che accade se i neutrini hanno una massa apprezzabile? Essendo di gran lunga le particelle più numerose nell'universo, come cambia il cosmo con questo immenso patrimonio di massa che va ad aggiungersi a quella dei barioni e della materia "ordinaria"? La materia oscura dell'universo è dunque formata da questi neutrini massivi? E l'energia oscura come muta? Come cambiano il decadimento beta e la radioattività? Quali correzioni bisogna fare al Modello Standard?

    Il neutronino. Com'è noto, nel nostro universo il quark Up (positivo) ha una massa doppia del quark Down (negativo), e questo implica che il neutrone ha una massa dello 0,1 % maggiore di quella del protone. Ma se fosse il quark Down a pesare di più, il più pesante tra i due Adroni sarebbe il protone, ed allora il protone del nucleo di idrogeno catturerebbe l'elettrone dell'orbitale atomico e si trasformerebbe in un neutrone: insomma, gli atomi di idrogeno avranno una vita molto breve. Tuttavia il deuterio (idrogeno-2), il tritio (idrogeno-3) ed anche nuclei più pesanti possono essere stabili, inclusi alcuni isotopi del carbonio. Le stelle saranno formate da deuterio e non da protio (l'idrogeno-1), e così gli oceani saranno formati da acqua pesante, che ha proprietà chimico-fisiche leggermente diverse da quelle dell'acqua ordinaria. La chimica del carbonio sarà possibile, ma quali cambiamenti subirà l'evoluzione della vita e dell'intelligenza?

    L'universo Sigma. Nella nostra linea temporale il terzo dei quark più leggeri, il quark Strange, è pur sempre troppo pesante per partecipare alla fisica del nucleo atomico. Ma che accade se la sua massa è più piccola di un fattore dieci? Allora i nuclei saranno composti, oltre che da protoni e neutroni, anche da nuovi barioni contenenti quark strani. Se per esempio sono i quark Up e Strange ad avere pressappoco la stessa massa, mentre il quark Down è molto più leggero, anziché da protoni e da neutroni, da neutroni e da barioni negativi chiamati "Sigma meno". L'universo sarà radicalmente diverso dal nostro: invece che dall'idrogeno ordinario le stelle saranno formate da atomi di "idrogeno Sigma", con un positrone che ruota attorno ad una particella Sigma meno, ed è possibile la formazione di nuclei con carica 6 e 8, analoghi quindi ai nostri carbonio ed ossigeno. La vita si evolverà ugualmente in un cosmo del genere? E quali caratteristiche avrà?


    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,823
    Forse hai cominciato in una maniera un tantino troppo specialistica, bisognerebbe prima andarsi a studiare il significato di tutto ciò che hai scritto per poter rispondere. Il gioco me lo immaginavo più come "cosa sarebbe successo se Martin Lutero non avesse avuto paura dei fulmini"
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #3
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    67
    Messaggi
    12,675
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Forse hai cominciato in una maniera un tantino troppo specialistica, bisognerebbe prima andarsi a studiare il significato di tutto ciò che hai scritto per poter rispondere. Il gioco me lo immaginavo più come "cosa sarebbe successo se Martin Lutero non avesse avuto paura dei fulmini"
    Infatti... per me, che non ho studiato astrofisica (anzi, in scienze ho sempre faticato a raggiungere la sufficienza!) i tre esempi citati è come se fosseero scritti in una lingua straniera a me sconosciuta...
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  4. #4
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,157
    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Infatti... per me, che non ho studiato astrofisica (anzi, in scienze ho sempre faticato a raggiungere la sufficienza!) i tre esempi citati è come se fosseero scritti in una lingua straniera a me sconosciuta...
    Idem.... sarò anche ingn@rantella ma non ho capito una cippa della mezza enciclopedia che hai scritto

  5. #5
    CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,175
    Vabbè, ho esagerato perchè è una mia passione... pardon Però se ne possono fare tante di ipotesi affascinanti... Publio Cornelio Scipione viene sconfitto a Zama da Annibale (ci andò vicino...), ad esempio! Uno dei momenti decisivi della storia.
    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

  6. #6
    CierRino di diamante L'avatar di Servus Servorum
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Aggius (SS), Diocesi Tempio - Ampurias
    Età
    47
    Messaggi
    16,493
    Citazione Originariamente Scritto da Aleksej Visualizza Messaggio
    Vabbè, ho esagerato perchè è una mia passione... pardon Però se ne possono fare tante di ipotesi affascinanti... Publio Cornelio Scipione viene sconfitto a Zama da Annibale (ci andò vicino...), ad esempio! Uno dei momenti decisivi della storia.
    Se Scipione fosse stato sconfitto sarebbe stata la fine di Roma. Non avremmo avuto l'Impero Romano ma quello Cartaginese a governare sul Mediterraneo e sulle nazioni che vi si affacciano.
    Pace e Bene!

  7. #7
    CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,175
    Citazione Originariamente Scritto da Servus Servorum Visualizza Messaggio
    Se Scipione fosse stato sconfitto sarebbe stata la fine di Roma. Non avremmo avuto l'Impero Romano ma quello Cartaginese a governare sul Mediterraneo e sulle nazioni che vi si affacciano.
    Probabilmente si. Anche se Roma ha mostrato di avere incredibili risorse, come dopo Canne. Un impero cartaginese cosa avrebbe comportato?
    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

  8. #8
    Saggio del Forum L'avatar di Nathaniel
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    5,472
    A dire il vero Cartagine, avendo una classe dirigente di mercanti, mancava sia della capacità di sacrificio che dell'ambizione strategica di Roma, per cui molto probabilmente era già condannata a perdere la sfida, non essendo pronta a sostenerne fino in fondo i gravosi costi.

  9. #9
    CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,175
    Citazione Originariamente Scritto da Nathaniel Visualizza Messaggio
    A dire il vero Cartagine, avendo una classe dirigente di mercanti, mancava sia della capacità di sacrificio che dell'ambizione strategica di Roma, per cui molto probabilmente era già condannata a perdere la sfida, non essendo pronta a sostenerne fino in fondo i gravosi costi.
    Se però Annibale avesse sconfitto Scipione a Zama, è assai probabile che la vittoria finale di quella che per vastità geografica e di popolazioni si potrebbe definire la I guerra mondiale della storia umana, sarebbe stata dei cartaginesi.
    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

  10. #10
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Cagliari
    Età
    37
    Messaggi
    2,111
    E se la terra fosse stata piatta?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •