Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 29 di 33 PrimaPrima ... 192728293031 ... UltimaUltima
Risultati da 281 a 290 di 325

Discussione: Cronache della Diocesi di Fidenza – Anno 2021.

  1. #281
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    IL COMUNE DI POLESINE-ZIBELLO HA VINTO IL 1° POSTO AL PREMIO INTERNAZIONALE "CITTASLOW"


    Il Comune di Polesine-Zibello, guidato dal sindaco Massimo Spigaroli, ha vinto il 1° posto al premio internazionale "Cittaslow" in Sud Corea a Jeonju.
    Il Comune, che conta circa 3.000 abitanti, ha rappresentato l'Italia al forum che ha avuto luogo in Sud Corea e si è qualificato al primo posto tra 31 Stati, vincendo il podio internazionale con il progetto “Puliamo il Po e puliremo il mondo” e con i progetti di filiera locale molto apprezzati: “La scuola nel Bosco fluviale", “L'Orto nel Bosco”, “Un sacco di plastica per una fetta di Culatello”, “Un Po di Miele”. Un progetto a 360 gradi “plastic free” annunciato e lanciato nell'autunno 2019 poco prima della pandemia. Sono progetti che hanno coinvolto tanti bambini e ragazzi delle scuole del paese con i loro insegnanti.
    Un progetto virtuoso grazie all'impegno di tante cittadine e cittadini emiliani che hanno messo tempo, cuore, generosità, entusiasmo andando in golena e lungo gli argini del Po – il fiume più lungo d'Italia – a togliere plastica, rottami, detriti e quanto potesse fare male all'ambiente. Un progetto supportato da ristoratori, osti, bottegai alimentari, produttori che hanno regalato una simbolica fetta di Culatello per ogni sacco di plastica consegnato. Una iniziativa che ha portato gli studenti a scuola nel bosco e che li vedrà convivere in futuro con le arnie delle api in spazi dedicati nei giardini vicino al loro plesso didattico.

    [...].


    (Dalla categoria “Dal Territorio” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  2. #282
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    A SAN FRANCESCO UNA NUOVA CAMPANA A RICORDO DEI 450 ANNI DI PRESENZA CAPPUCCINA A FIDENZA


    Il 4 ottobre scorso nella chiesa dei Cappuccini di Fidenza è stata celebrata solennemente la festa di San Francesco d’Assisi. La s. Messa è stata presieduta dal Vescovo Ovidio, che ha sottolineato alcuni tratti peculiari del Santo ai quali ispirarsi per vivere con coerenza la nostra fede.

    Ha sottolineato la profonda umiltà, da intendersi come disponibilità di un cuore puro, ad accogliere e a vivere autenticamente il Vangelo. Al termine della funzione è stata benedetta una nuova campana, fusa per celebrare i 450 di presenza cappuccina in Fidenza e i 50 anni dell’elevazione a parrocchia della chiesa francescana.

    Il parroco, padre Stefano, ha spiegato a Sua Eccellenza il significato di questa iniziativa. La campana simboleggia la voce che richiama il popolo alla preghiera, lo raduna alla mensa eucaristica, lo accompagna nei momenti felici e in quelli dolorosi della vita, fa memoria di esistenze che si incamminano verso l’abbraccio del Padre. Durante la solitudine emersa nel periodo della pandemia il suono della campana ha espresso una vicinanza e una presenza costanti. Storicamente la campana del convento cappuccino è legata alle memorie dolorose della seconda guerra mondiale: quando gli aerei compivano i loro raid di morte, i suoi rintocchi avvisavano i fidentini affinché si mettessero in salvo; cessato l’allarme, accompagnava i sopravvissuti alle loro case.

    L’antica campana è potente testimone di una lunga storia di presenza cappuccina, infatti reca incise una data (1820) e una scritta che attestano la presenza francescana a Fidenza subito dopo l’abolizione del codice napoleonico che aveva decretato la soppressione degli ordini religiosi.

    [...].



    (Dalla categoria “Diocesi” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  3. #283
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    LA TESTIMONIANZA DEL RIFUGIATO CRISTIANO ERITREO AKLILU ZERAI


    Nel corso della celebrazione eucaristica per la festa patronale di San Donnino Martire l’assemblea ha ascoltato commossa la testimonianza di Aklilu Zerai.

    Queste le sue parole. “Sono nato e cresciuto in Eritrea, ma nella mia terra non c’è posto per i diritti umani, per la libertà di pensiero, per il rispetto della legalità. Ho fatto di tutto per fuggire: dall’Eritrea al Sudan e poi in Libia, dove scafisti senza scrupoli ti sfruttano e le autorità civili ti rinchiudono in luoghi di detenzione dove la tortura è di casa. E la condizione delle donne è ancora peggiore: umiliate, picchiate, stuprate senza alcuna difesa. Finalmente, dopo tanti tentativi falliti che mi hanno portato sull’orlo della disperazione, siamo riusciti ad arrivare in Italia: mia moglie Saba nel settembre 2004, io due mesi dopo. Sono stato ospite del centro di accoglienza di Lampedusa e poi a Caltanissetta, mentre mia moglie era a Matera: lì l’ho raggiunta e così abbiamo potuto ricongiungerci. Nell’aprile 2005 è nato Emanuele, un segno di speranza che ci ha dato la forza di continuare a lottare pur in mezzo a mille difficoltà.
    [...].
    A Fidenza è nato il nostro secondo figlio Sened e qui ci siamo stabiliti. Domenica scorsa abbiamo celebrato la Giornata del Rifugiato: anch’io, come rifugiato, non cesserò mai di ringraziare chi mi ha permesso di iniziare una nuova vita con l’impegno di aiutare gli altri come hanno aiutato me. Ma oggi penso anche con grande dolore alla violenza delle armi che fa soffrire la mia terra: la regione del Tigray, in particolare, sta pagando con il sangue la resistenza alla dittatura. Sei milioni di abitanti da otto mesi vivono stretti nella morsa di un’oppressione che non conosce soste: e senza la possibilità di attivare corridoi umanitari, la guerra finirà per distruggere completamente i popoli del Corno d’Africa. Sono immagini di tristezza che anch’io ho visto a Lampedusa quando mi sono recato li? per il riconoscimento di un mio cugino morto annegato nel Mediterraneo il 3 ottobre 2013 insieme ad altre 368 persone. Come cristiano sono qui oggi per onorare la memoria di un martire della fede, ma prego anche per tutti coloro che nel mondo sono vittime della guerra, dell’odio, della violenza. Basta con i muri! Costruiamo insieme ponti di solidarietà!”.



    (Dalla categoria “Diocesi” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  4. #284
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    PER SAN DONNINO HA RIAPERTO LA PISTA SLOT CARS PRESSO L'ORATORIO DEL DUOMO


    La pandemia in questi due anni ha segnato profondamente le nostre vite, fermando tante attività e tante passioni. In occasione della festa di San Donnino, patrono della città di Fidenza e della Diocesi, il gruppo 'Sandonninoslotcars Fidenza' ha voluto dare un segnale di speranza e di ripresa, montando una pista policar all’aperto all’interno del cortile dell’Oratorio del Duomo di Fidenza.

    Nel weekend del patrono tanti appassionati giovani e meno giovani hanno così potuto tornare a divertirsi insieme, dopo mesi di fermo delle attività della pista. L’iniziativa ha trovato il pieno sostegno e appoggio del parroco don Gianemilio Pedroni. “In concomitanza con la festa patronale di San Donnino abbiamo voluto dare a tutti i nostri amici un piccolo segnale di speranza – hanno spiegato i responsabili del gruppo. Sono stati mesi difficili per tutti durante i quali le occasioni di incontro sono state pochissime. Potersi di nuovo rivedere e stare insieme divertendosi in modo sano è stato un grande piacere per noi. Ci auguriamo che a breve si possa riprendere l’attività anche al chiuso, tornando a riunirci ogni settimana e ad organizzare tornei e sfide come facevamo prima della pandemia”.

    [...].

    Annarita Cacciamani


    (Dalla categoria “Dal Territorio” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  5. #285
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    GIOVANNI PAOLO I SARÀ PRESTO BEATO

    Ottobre 18, 2021


    Sarà presto beato Giovanni Paolo I.

    Il Papa, infatti, ha ricevuto in udienza il card. Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’udienza – ha reso noto la Sala Stampa della Santa Sede – il Santo Padre ha autorizzato la citata Congregazione a promulgare i decreti riguardanti il miracolo attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo I (Albino Luciani), Sommo Pontefice; nato il 17 ottobre 1912 a Forno di Canale, (oggi Canale d’Agordo, Italia) e morto il 28 settembre 1978 nel Palazzo Apostolico (Stato della Città del Vaticano); il miracolo attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Maria Berenice Duque Hencker (al secolo: Anna Giulia), fondatrice della Congregazione delle Piccole Suore dell’Annunciazione; nata il 14 agosto 1898 a Salamina (Colombia) e morta il 25 luglio 1993 a Medellín (Colombia); il martirio dei Servi di Dio Pietro Ortiz de Zárate, sacerdote diocesano e Giovanni Antonio Solinas, sacerdote professo della Compagnia di Gesù, uccisi in odio alla fede il 27 ottobre 1683 a Valle del Zenta (Argentina); le virtù eroiche del Servo di Dio Diego Hernández González, sacerdote diocesano, nato il 3 gennaio 1915 a Javalí Nuevo (Spagna) e morto il 26 gennaio 1976 ad Alicante (Spagna); le virtù eroiche del Servo di Dio Giuseppe Spoletini (al secolo: Rocco Giocondo Pasquale), sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori, nato il 16 agosto 1870 a Civitella (oggi Bellegra) e morto il 25 marzo 1951 a Roma; le virtù eroiche della Serva di Dio Maddalena di Gesù (al secolo: Elisabetta Maria Maddalena Hutin), fondatrice della Fraternità delle Piccole Sorelle di Gesù, nata il 26 aprile 1898 a Parigi e morta il 6 novembre 1989 a Roma; le virtù eroiche della Serva di Dio Elisabetta Martinez, fondatrice della Congregazione delle Figlie di Santa Maria di Leuca, nata il 25 marzo 1905 a Galatina e morta l’8 febbraio 1991 a Roma.



    (Dalla categoria “Dalla Chiesa Nazionale” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  6. #286
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    CATECHESI DEL VESCOVO OVIDIO SULLA LETTERA ENCICLICA 'FRATELLI TUTTI'


    Sabato 23 ottobre a Fidenza presso la parrocchia di Santa Maria Annunziata il Vescovo Ovidio terrà una catechesi sulla lettera enciclica "Fratelli tutti" di Papa Francesco.

    [...].


    (Dalla categoria “Diocesi” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  7. #287
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    PIEVEOTTOVILLE, RAGAZZOLA E STAGNO: TRE TESTIMONIANZE NELLA GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE


    Domenica 24 ottobre in occasione della Giornata Missionaria durante le celebrazioni eucaristiche nell’unita? pastorale di Pieveottoville (alle ore 11), Ragazzola (alle ore 9.45) e Stagno (alle ore 8.45) sara? possibile ascoltare la testimonianza di suor Marie Noellie, di suor Justine e di suor Jennifer.



    (Dalla categoria “Diocesi” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  8. #288
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    AL VIA L'INIZIATIVA "A METÀ STRADA" A CURA DELLA PASTORALE GIOVANILE E VOCAZIONALE

    Ottobre 20, 2021


    Al via sabato 23 ottobre l’iniziativa “A metà strada”, una serie di 3 incontri proposti dall’Ufficio diocesano di Pastorale giovanile e vocazionale rivolti a giovani universitari e ad educatori di gruppi giovanili.

    [...].

    Il primo appuntamento, sul tema “Ecologia tra etica e ideologia”, vedrà come ospite Paolo Boschini, docente ordinario alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna e avrà luogo alle ore 18.30 presso le scuderie di Villa Pallavicino a Busseto.
    E’ richiesto il green pass per partecipare.



    (Dalla categoria “Uffici Pastorali” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  9. #289
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    NUOVA SEDE DI CONFARTIGIANATO A FIDENZA: INAUGURATI I LOCALI DI VIA XXIV MAGGIO


    Taglio del nastro per la nuova sede di Confartigianato a Fidenza situata in via XXIV Maggio, alla presenza dei vertici dell’associazione, del sindaco Andrea Massari, del presidente della Provincia di Parma Diego Rossi, dell’assessore alle Attività Produttive Vincenzo Colla, dei consiglieri regionali Pasquale Gerace e Matteo Daffadà e delle forze dell’ordine.

    “È in corso una riorganizzazione dei nostri uffici periferici: dopo Borgotaro è stata la volta di Fidenza. Vogliamo essere più vicini alle imprese ma anche alle famiglie, con i nostri servizi di Caaf e Patronato – ha spiegato il presidente zonale Rossano Negri. Avremmo voluto già un anno fa inaugurare la sede di via XXIV maggio ma, come ben sappiamo, non è stato possibile a causa delle restrizioni imposte dallo stato di emergenza sanitaria”. Negri ha poi sottolineato l’importanza di avere uffici più moderni, collocati in una zona strategica, facilmente raggiungibile dagli associati.

    Dopo la benedizione di Gianemilio Pedroni, Vicario generale della Diocesi di Fidenza, e il taglio del nastro, al Teatro Magnani si è svolto il convegno incentrato sulle possibilità offerte dal Piano nazionale di rilancio e resilienza.

    [...].

    Annarita Cacciamani


    (Dalla categoria “Dal Territorio” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




  10. #290
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,266
    SONO RITORNATI I PELLEGRINI FIDENTINI DOPO AVER PERCORSO LA FRANCIGENA DEL SUD


    Dopo aver percorso quasi 250 Km in 12 tappe, siamo ritornati a casa dopo questa entusiasmante esperienza.

    Il cammino ci ha permesso di conoscere per intero il territorio pugliese e un tratto di quello campano (quello costiero con un mare bellissimo che si perde nel cielo, interrotto dai profili bianchi dei centri costieri con le svettanti torri delle bellissime cattedrali, segni di spiritualità e presenza di comunità, sicuro ricovero per i pellegrini, approdo certo per i marinai). Oltre alla Cattedrale più nota di Trani, ci sono anche quelle altrettanto belle di Giovinazzo, Molfetta, Bisceglie, Barletta: la pietra bianca le rende visibili e luminose, quasi abbaglianti. L’addentrarsi verso l’interno del Tavoliere oltre alle città di Andria (famosa per i suoi confetti), Cerignola con le fosse granarie, il Santuario dell’Incoronata dedicato alla Madonna Nera ci ha mostrato un territorio segnato da immense distese di vigneti di diverse qualità, come pure di verdure pregiate che, man mano che si sale verso l’altopiano Dauno, lasciano posto a coltivazioni di ulivo diverso dagli alberi- scultura del Salento, ma più bassi e di forma regolare, non ammalati e irrigati, contornati da alberi di meli, fichi e mandorli. Sembrano quasi fare da corona ad un “fiore” bianco di pietra a otto punte, Castel del Monte, un vero gioiello che dalla sommità del monte trasmette forza, potere, ma anche cultura e conoscenza, opera fatta costruire dal grande e illuminato imperatore Federico II che, non solo per difesa, ha disseminato la costa di magnifiche rocche e fortificazioni. Abbiamo attraversato distese immense di grano ormai mietuto, che coprono intere vallate, segnate solamente da “tratturi “, percorsi interminabili tracciati dalle transumanze delle greggi, con mutazioni di colore che passano dal giallo delle stoppie, ai graffi neri dei solchi del grano bruciato per farne concime, all’ocra del terreno che trapassa al grigio segnato da qualche albero, indice della presenza di una piccola masseria isolata e spesso disabitata, in tufo che brilla sotto i raggi del sole che batte forte e inesorabile.

    [...].

    Valentino Allegri, Franco Antonelli, Luciana Bazzini, Renato Bazzini, Luciano Cacciali e Angela Pratizzoli


    (Dalla categoria “Dal Territorio” del sito del settimanale “Il Risveglio” (webmaster: Roberto Mori), link all’articolo).
    «Inter persecutiones mundi et consolationes Dei peregrinando procurrit Ecclesia».
    (Sant’Agostino, De civitate Dei, XVIII, 51, 2).




Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •