Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 100 di 145 PrimaPrima ... 50909899100101102110 ... UltimaUltima
Risultati da 991 a 1,000 di 1444

Discussione: Le nomine di Papa Francesco - ARCHIVIO ANNO 2021

  1. #991
    CierRino
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,531
    Tortona è una diocesi anomala, che insiste su 3 regioni, soprattutto in Piemonte, pur facendo parte della Regione ecclesiastica Liguria. Attraversa una crisi di vocazioni che ha ridotto di 1/3 il suo clero in 10 anni. Pur contando ancora un numero considerevole di sacerdoti (164 al 31/12/2019) potrebbe essere oggetto del programma di ridefinizione delle diocesi.

  2. #992
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    22,861
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Tortona è una diocesi anomala, che insiste su 3 regioni, soprattutto in Piemonte, pur facendo parte della Regione ecclesiastica Liguria. Attraversa una crisi di vocazioni che ha ridotto di 1/3 il suo clero in 10 anni. Pur contando ancora un numero considerevole di sacerdoti (164 al 31/12/2019) potrebbe essere oggetto del programma di ridefinizione delle diocesi.
    Scusami se mi permetto, e se prendo compiti che non mi spettano, ma quante volte hanno detto i moderatori che eventuali accorpamenti delle diocesi vanno trattati in questa discussione e non qui? Sicuramente troppe.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 28-08-2021 alle 16:40
    «Originális mácula cuncta respérsit sæcula;
    sola post Natum vítiis numquam contácta díceris».




  3. #993
    Cronista di CR L'avatar di Paolo_MS
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Carrara
    Messaggi
    917
    Per Tortona la violazione del segreto pontificio si può dire che sia avvenuta ab origine. Da Tortona e da Genova si sono levati pronostici augurali da quando mons. Viola aveva appena finito di comunicare la notizia della sua nomina in Curia a Roma .

  4. #994
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,647
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_MS Visualizza Messaggio
    Per Tortona la violazione del segreto pontificio si può dire che sia avvenuta ab origine. Da Tortona e da Genova si sono levati pronostici augurali da quando mons. Viola aveva appena finito di comunicare la notizia della sua nomina in Curia a Roma .

    Ok, 2+2 penso l'abbiamo fatto tutti. Ma sarebbe il massimo venir smentiti...niente nomina assai prevedibile o magari altra soluzione!!
    In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus charitas!

  5. #995
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Località
    Sestri Levante
    Messaggi
    294
    A questo punto il segreto pontificio per la nomina dei vescovi dovrebbe essere abolito o quanto meno rivisto. Quando addirittura la nomina del maestro delle cerimonie pontificie viene anticipata in modo certo e preciso, come avviene stamani, da giornali e siti vari (solo Tosatti nel suo sito ci mette un pudibondo punto interrogativo, poi di fatto subito rimosso nel testo) è evidente che mantenerla, con relative minacce di sanzioni, non è solo inutile, ma un po’ ridicolo. Si prenda atto che nell’epoca del villaggio globale non ha più senso … Io per lo meno ormai la penso così. A proposito, auguri di cuore al nuovo vescovo di Tortona, compreso quello che la piccola (di abitanti) diocesi a cavallo tra Piemonte e Liguria sia solo una tappa. Ad maiora !

  6. #996
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Località
    Roma
    Età
    52
    Messaggi
    1,639
    Citazione Originariamente Scritto da Rorate caeli Visualizza Messaggio
    A questo punto il segreto pontificio per la nomina dei vescovi dovrebbe essere abolito o quanto meno rivisto. Quando addirittura la nomina del maestro delle cerimonie pontificie viene anticipata in modo certo e preciso, come avviene stamani, da giornali e siti vari (solo Tosatti nel suo sito ci mette un pudibondo punto interrogativo, poi di fatto subito rimosso nel testo) è evidente che mantenerla, con relative minacce di sanzioni, non è solo inutile, ma un po’ ridicolo. Si prenda atto che nell’epoca del villaggio globale non ha più senso … Io per lo meno ormai la penso così. A proposito, auguri di cuore al nuovo vescovo di Tortona, compreso quello che la piccola (di abitanti) diocesi a cavallo tra Piemonte e Liguria sia solo una tappa. Ad maiora !
    se fosse vero, sarebbe un siluramento clamoroso, povero Mons. ................ (sub secreto pontificio)

  7. #997
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    22,861
    Citazione Originariamente Scritto da Rorate caeli Visualizza Messaggio
    A questo punto il segreto pontificio per la nomina dei vescovi dovrebbe essere abolito o quanto meno rivisto.
    No, dovrebbe essere fatto rispettare di più (a mio parere).
    «Originális mácula cuncta respérsit sæcula;
    sola post Natum vítiis numquam contácta díceris».




  8. #998
    Cronista di CR L'avatar di Paolo_MS
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Carrara
    Messaggi
    917
    Il segreto pontificio deve restare. Poi a volte l'uomo..lo infrange come non è corretto fare e come sempre è avvenuto e avverrà sempre.
    Poi ci sono le previsioni, i desiderata, le mosse politiche per portare o bruciare un candidato.
    Ci lamentiamo che la Chiesa non conta più nulla.... e ci lamentiamo quando poi la nomina di un vescovo desta interesse.
    Veniamo a Tortona. I nomi erano 2 dall'inizio della vicenda. Anselmi e Marini.
    Il primo perché ausiliare a Genova dove è entrato un nuovo vescovo. Il secondo perché è da tempo deciso che sarebbe stato nominato vescovo non potendo fare il chierichetto del Papa a vita.
    Quando è stato nominato mons. Devasini a Chiavari...ho pensato anche alla mia diocesi per mons. Guido.

  9. #999
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Località
    Roma
    Età
    52
    Messaggi
    1,639
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo_MS Visualizza Messaggio
    Il segreto pontificio deve restare. Poi a volte l'uomo..lo infrange come non è corretto fare e come sempre è avvenuto e avverrà sempre.
    Poi ci sono le previsioni, i desiderata, le mosse politiche per portare o bruciare un candidato.
    Ci lamentiamo che la Chiesa non conta più nulla.... e ci lamentiamo quando poi la nomina di un vescovo desta interesse.
    Veniamo a Tortona. I nomi erano 2 dall'inizio della vicenda. Anselmi e Marini.
    Il primo perché ausiliare a Genova dove è entrato un nuovo vescovo. Il secondo perché è da tempo deciso che sarebbe stato nominato vescovo non potendo fare il chierichetto del Papa a vita.
    Quando è stato nominato mons. Devasini a Chiavari...ho pensato anche alla mia diocesi per mons. Guido.
    D'accordissimo, ma un prelato che è stato dal 2007 Maestro delle celebrazioni liturgiche pontificie, dal Papa emerito a S.S. il Santo Padre Papa Francesco felicemente regnante, avrebbe meritato Genova, o comunque una diocesi di primo piano, o comunque di restare in Curia, magari trasferito ad altro incarico

    Il secolo XIX spara già la notizia
    https://www.ilsecoloxix.it/italia/20...ona-1.40643951

  10. #1000
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,791
    Citazione Originariamente Scritto da Rorate caeli Visualizza Messaggio
    che la piccola (di abitanti) diocesi a cavallo tra Piemonte e Liguria sia solo una tappa. Ad maiora !
    Il persistere di questa mentalità in una Chiesa fatta, ormai, da persone istruite ed emancipate, è davvero triste. La dignità o degnità di un vescovo non dipende dall'ampiezza della diocesi che gli è affidata, perché fosse anche fatta da un solo fedele, sarebbe comunque un'anima che, davanti a Dio, è preziosa tanto quanto tutte le anime messe insieme. Questa mentalità, che ancora oggi persiste, è foriera di guai a tante diocesi, specialmente le più piccole, che vengono spesso snobbate dagli stessi vescovi, con comportamenti deplorevoli e a detrimento del popolo santo di Dio che, non soltanto si vede considerato di seconda qualità ma non riesce neanche a crescere nella santità perché, di fatto, la piccola diocesi rimane sempre ferma, mentre il vescovo aspetta la prossima tappa.
    Per cui io auguro a qualunque vescovo di potersi innamorare della diocesi in cui viene inviato e che questo amore sia reciproco, fecondo, lungo e unico.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>