Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 75

Discussione: Cronache della Diocesi di Parma - 2021

  1. #21
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    News diocesane

    ANNO dedicato a SAN GIUSEPPE CON IL VESCOVO Enrico SOLMI



    In relazione all'Anno di San Giuseppe indetto da Papa Francesco e in occasione della solennità, dal mattino di venerdì 19 marzo nella
    chiesa di San Giuseppe (borgo S. Giuseppe, 13) avvio delle celebrazioni per l'anno del patrono con tema "Il sogno di un padre".
    Seguirà per la festa del Patrono alle ore 18,00 la S. Messa presieduta dal nostro Vescovo Mons. Enrico Solmi e trasmessa in diretta da Giovanni Paolo TV.

    (Fonte: sito della Diocesi)
    Virtus ex Alto

  2. #22
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    Dall'agenda del Vescovo Enrico

    ORDINAZIONE DIACONALE



    La comunità dei monaci benedettini del Monastero di San Giovanni Evangelista di Parma annuncia con gioia che il confratello Dom SIMON DIGAL O.S.B. domenica 21 marzo 2021 alle ore 17,00 nella magnifica Basilica Abbaziale di San Giovanni Evangelista, meritamente famosa anche per gli straordinari affreschi del Correggio, riceverà l’Ordinazione Diaconale per l’imposizione delle mani ad opera del Vescovo di Parma Mons. Enrico Solmi. A Dom Simon, attualmente studente del Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, fraterni auguri dal confratello D.P.C .

    Virtus ex Alto

  3. #23
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    Settimana Santa: le celebrazioni in Duomo

    TRIDUO PASQUALE IN CATTEDRALE



    In questo difficile momento ci prepariamo a vivere una Santa Pasqua, in condizioni straordinarie, perciò pubblichiamo gli orari delle celebrazioni in Cattedrale del Triduo Pasquale, che saranno rispettose delle norme anti-covid:


    • Domenica 28 marzo "delle Palme o della Passione" ore 11,00 (con diretta TV Parma)
    • Giovedi 01 aprile Messa Crismale ore 9,30
    • Giovedi 01 aprile Messa in Coena Domini ore 18,30
    • Venerdi 02 aprile Celebrazione della Passione del Signore ore 18.30
    • Sabato 03 aprile Veglia Pasquale nella Notte Santa ore 19,30
    • Domenica 04 aprile Pasqua di Risurrezione ore 11,00 (con diretta TV Parma
    • Venerdi 2 e Sabato 3 Ufficio delle Letture e Lodi alle ore 8,00
    • Domenica 4 aprile Vespri Battesimali ore 17,30


    (Fonte: sito della Diocesi)

    Virtus ex Alto

  4. #24
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    Celebrazione della Settimana Santa nella cattedrale

    SETTIMANA SANTA IN DIRETTA SU GPTV



    Le celebrazioni della Settimana Santa
    in Cattedrale
    saranno presiedute dal Vescovo Mons. Enrico Solmi e trasmesse in diretta su Giovanni Paolo TV:



    • Domenica delle palme, 28 marzo, ore 11: Messa solenne
    • Giovedì 1 aprile ore 9:30 Messa crismale
      ore 18:30 Messa in Coena Domini
    • Venerdì 2 aprile ore 18:30 celebrazione della Passione del Signore
    • Sabato 3 aprile ore 19:30 Solenne veglia pasquale
    • Domenica di Pasqua, 4 aprile ore 11 solenne Messa di resurrezione.


    (Fonte: sito della Diocesi)
    Virtus ex Alto

  5. #25
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    Editoriale del nostro Vescovo

    Editoriale del Vescovo mons. Enrico Solmi


    (da Vita Nuova del 04 Aprile 2021)


    La Pasqua, un «deposito» di vita nuova


    Prima la neve e poi il caldo sembrano prendere in giro. Tutti fermi, se non in casa, quasi.
    Le serrande giù di tanti esercizi sono una spina nel cuore e una quaresima continua per gli esercenti e le loro famiglie. Ma si può andare all’estero. Qualcuno scappa in una fuga regolare che stride con chi fatica a tirare avanti e con chi è chiuso in ospedale, con chi da casa aspetta le comunicazioni giornaliere dalla voce amica di un sanitario, surrogando quel contatto che non si può avere. Alcuni tratti della Pasqua del 2021. Speriamo l’ultima così. Sembra vuoto, un affronto,dare la “buona Pasqua”. Ma forse è la cosa più concreta che possiamo fare.
    Perché la Pasqua scende dall’alto su un Uomo che ha sofferto, è morto e chiuso in una tomba. I vangeli non ci dicono come sia successo, ci dicono che è successo: Lui Vive per non morire più.
    Non possiamo lasciare da parte questa “linea verticale” non riconosciuta dall’ immanentismo di oggi e da un non “politicamente corretto”. Senza questa cade tutto e non solo la Pasqua.Viene meno la speranza davanti al sacco nero della morte, mai tanto vicina, da quando la guerra è finita.
    Andando a ritroso nel profondo di sé, ogni persona si trova davanti ad interrogativi che circondano questo evento e che sono decisivi per la nostra vita, a secondo della risposta che si dà. Proprio dal volto costernato delle donne alla tomba vuota e alla trasmissione dell’annuncio: «Non è qui, è risorto!», si irradia l’effetto della Pasqua.
    È la speranza che fonda un impegno invincibile, perché - come è stato per Gesù in croce - supera la morte; prendono valore i segni della Pasqua: la primavera con la terra che riparte, l’uovo pieno di vita nuova e la gioia di goderne nei modi che la fantasia ha creato e le regole ci permettono. Come le braccia sulla Croce sono stese per tutta l’umanità, così i frutti della Risurrezione hanno la stessa estensione e possono dare speranza e forza attingendo quasi ad un “deposito pasquale” in dotazione ad ogni donna e uomo che nasce. Averne coscienza piena è il dono della fede che si lega con il voler bene di tutti, la voglia di ricominciare e il servizio offerto specialmente a chi, come il Signore, è crocifisso per la malattia e la cattiveria.


    Buona Pasqua

    (Fonte: sito della Diocesi)
    Virtus ex Alto

  6. #26
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    News diocesane

    Comunicato della Curia vescovile

    NOTA URGENTE CIRCA LA POSSIBILITÀ DI RIPRENDERE IN PRESENZA IL CATECHISMO DELL’INIZIAZIONE CRISTIANA



    Carissimi/e,
    in riposta a precise richieste pervenute da parroci e catechisti/e, si comunica la seguente Nota urgente circa la possibilità di riprendere in presenza il catechismo dell’iniziazione cristiana.
    A seguito del Decreto Legge n. 44 recante data del 1° aprile 2021, nel quale si stabilisce che, anche essendo in "zona rossa", dal 7 al 30 aprile 2021 venga assicurato in presenza lo svolgimento dell’attività scolastica e didattica della scuola primaria (elementari) e del primo anno della scuola secondaria di primo grado (prima media), a partire già da mercoledì 7 aprile è possibile riprendere gli incontri in presenza di catechesi dell’iniziazione cristiana, cioè per tutte le fasce di età fino alla prima media compresa.
    Si raccomanda di rispettare sempre scrupolosamente il Protocollo di prevenzione del COVID-19 e in particolar modo di arieggiare bene i locali, tenendo per un congruo tempo aperte le finestre, e mantenere sempre le mascherine ben indossate e la distanza di almeno un metro. In "zona rossa" rimangono invece sospesi gli incontri dei gruppi medie, adolescenti e giovani, che viceversa potranno essere ripresi in caso di passaggio in "zona arancione".
    Augurando un buon proseguimento dell'Ottava ed un fecondo tempo pasquale ai voi, ai vostri gruppi e comunità, saluto cordialmente

    D. Stefano

    Fonte: sito della Diocesi
    Virtus ex Alto

  7. #27
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    News diocesane

    Importante evento religioso e culturale

    Dedicazione chiesa San Francesco del Prato



    A conclusione degli impegnativi restauri che hanno restituito alla città di Parma lo storico e monumentale tempio di San Francesco del Prato, alta e suggestiva testimonianza di arte gotica, domenica 2 maggio 2021 si terrà una solenne celebrazione di dedicazione della insigne chiesa presieduta dal Vescovo Mons. Enrico SOLMI.

    (Notizie desunte dal sito diocesano)







    Virtus ex Alto

  8. #28
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    Ordinazione sacerdotale

    ORDINAZIONE DI DON ENRICO BELLÈ



    Si pubblica la
    locandina dell’ordinazione presbiterale di don Enrico Bellè, che tra un mese sarà uno dei frutti più belli della Pasqua del Risorto... oggi/qui, per noi/per il mondo!


    Enrico ha scelto di illustrarla con una famosa opera di un artista di origine modenese (precisamente una famiglia “formigina” di costruttori di maschere teatrali), parmense di adozione, “adottato” dal duca, che lo fece studiare e lo assunse al suo servizio. Bartolomeo gliene sarà sempre riconoscente, tanto da battezzare il suo unico figlio con lo stesso nome del suo patrono, Ranuccio, scelto anche come padrino nella celebrazione tenutasi proprio nel nostro Battistero!

    L’opera rimanda anche all’ordinante Vescovo Enrico, in quanto abate di Fontevivo: faceva parte, infatti, del cosiddetto “ciclo di Fontevivo”, in quella Chiesa dei Cappuccini dove il duca si ritirava spesso e volentieri in meditazione e preghiera. Schedoni realizza un'opera fortemente coinvolgente, impiegando un uso teatrale del colore, delle luci e della gestualità dei suoi personaggi, l’Angelo e le Mirrofore: andando stilisticamente dal Correggio al Caravaggio, religiosamente dalla visione alla emozione…

    Dunque, “perchè cercate tra i morti Colui che è vivo?” ( Lc 24,5)


    Don Enrico ci ricorda, già con questa bella locandina, appunto quello che è stato detto nell’ultima Tre Sere diocesana di formazione comune, tenutasi in presenza, quella del 3-5 giugno 2019, che si intitolava: “Chi cercate... è vivo! Per una pastorale giovanile in chiave vocazionale”.

    Facendo tutto il possibile per partecipare alla sua ordinazione (a questo proposito, ricordiamo che sono sospese le concomitanti SS. Messe vespertine), impegniamo noi stessi/e e le nostre Comunità a continuare a pregare per Enrico e, ciascuno con la propria vocazione-missione particolare, ad agire perché nella nostra diocesi la pastorale giovanile-vocazionale sia, come chiede da sempre il Vescovo Enrico, “coraggiosa, intelligente, organica, capillare e missionaria”! (Concilio dei Giovani 2013-15, p. 69).

    Il rito di ordinazione avrà luogo il 15 maggio, ore 17, in Cattedrale a Parma.

    (Ripreso dal sito della Diocesi)




    Virtus ex Alto

  9. #29
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    News diocesane

    Rinviata la dedicazione dello storico tempio

    SAN FRANCESCO AL PRATO: "SARÀ ANCORA CHIESA"




    Il Vescovo Enrico Solmi: «Un evento speciale per raccogliere la famiglia della città»


    di Ilaria Spotti

    << Si svolgerà la mattina di domenica 3 ottobre 2021 (e non il due maggio, come previsto da calendario) - vigilia della festa di san Francesco d’Assisi – la celebrazione eucaristica con il rito di dedicazione della chiesa di San Francesco del Prato.
    Un rinvio, dovuto al rispetto per chi sta lottando per contrastare la diffusione del coronavirus, che - come ha commentato monsignor Solmi - ci fa contare i giorni, «come si attende un evento speciale per la famiglia della nostra città», uno dei più significativi di Parma Capitale italiana della cultura. Una riflessione, quella del vescovo che - nel focalizzare l’attenzione sulla chiesa di San Francesco del Prato - si estende al significato degli spazi ecclesiali. Spazi edificati dalla comunità cristiana nel tempo, che «non sono mai, mai vuoti, ma sempre volti al bene della gente. Rispondono alla domanda di Dio, insita nel cuore di tutti, anche di chi pare negarla, o nella via diretta del culto o nella strada eminente della carità verso i fratelli tutti del mondo. Di tutte le idee e religioni. Scelta di Madre premurosa che cerca di dare ai figli secondo i loro bisogni, le loro inclinazioni e le loro scelte.
    E la mano si congiunge all’altro mano e depone quanto può gradire, mangiare, desiderare.
    Carità sfaccettata come di pietra preziosa, rinfrangente limpide luci sui fratelli e sulle sorelle di ieri e di oggi».

    La chiesa di San Francesco del Prato, in quella particolare vocazione che ha di riallacciare la storia con l’oggi, «si apre con le suture di vecchie ferite a salvaguardia di un futuro migliore. Forzato carcere, sembra chinarsi sulle tribolazioni delle recluse e dei prigionieri, lenite dal bene dei buoni. Padre Lino, Anna Maria Adorni tra i tanti. Chiama a raccolta chi ancora oggi intende continuarne l’opera, sempre attesa e necessaria». Un tesoro di vita, prelevato da questo patrimonio, non solo artistico, che, in questo particolare tempo, così segnato da sfide e criticità, costituisce un contributo affidato alle nostre mani «per disegnare – così scriveva lo scorso anno il vescovo Solmi nel Messaggio alla città per la festa del patrono Sant’Ilario Francesco va’, ripara la mia casa - un modo di vivere che raccoglie la storia per confrontarsi con l’oggi».
    Un impegno di «riparazione» che passa dalla chiesa edificio per arrivare alle diverse lacerazioni che oggi soffriamo, a livello sociale, ambientale ed anche, perché no, ecclesiale. Una «riparazione» che restituisce e arricchisce l’identità e la missione di San Francesco del Prato, come spiega monsignor Solmi: «Sarà ancora Chiesa, aperta ogni giorno, nello Spirito dei figli del Santo di Assisi, per accogliere i fedeli e ogni fratello e sorella attratti dal bello, dal santo, dal buono, e raccogliere, in forme consone e molteplici, la famiglia della città, nel grembo caldo di una coesione sincera». Nei primi giorni di apertura sarà presente anche una delle voci più autorevoli e riconosciute del panorama letterario e culturale portoghese, il cardinale José Tolentino de Mendonça, chiamato da papa Francesco a dirigere la Biblioteca Apostolica e l’Archivio Vaticano ed esperto sia di bellezza che di “periferie”, due realtà non per forza contrapposte. Offrirà alla città un momento di riflessione per leggere il valore culturale e spirituale del recupero della chiesa di San Francesco del Prato, raccogliendo idealmente il filo del dialogo avviato dal cardinale Gianfranco Ravasi, presente nella chiesa-cantiere nei giorni del Festival Verdi del settembre 2019. >>
    _____________
    Fonte: sito della Diocesi
    Virtus ex Alto

  10. #30
    Cronista di CR L'avatar di Carpense
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Carpi
    Messaggi
    2,445

    News diocesane


    INCONTRI PER SEPARATI, DIVORZIATI, RISPOSATI




    L'ufficio per la Pastorale della Famigli
    a organizza una serie di incontri per essere vicino e di sostegno a chi vive situazioni delicate.


    Gli incontri hanno come obiettivo di accompagnare e camminare insieme a persone divorziate e risposate che desiderano, nella chiesa, far luce sulla propria realtà.
    Gli incontri si svolgono solitamente presso il Centro Pastorale "Anna Truffelli" con cadenza generalmente mensile.

    Prossime date:
    6 maggio ore 19,30 presso il Centro Pastorale diocesano "Anna Truffelli", Viale Solferino, 25 Parma,
    5 giugno ore 9,30 presso la Tenda di Sara e Abramo , Monticelli Terme (Pr)" (Salvo cambiamenti per eventuali norme restrittive dovute all'attuale pandemia).

    Qui trovate la locandina informativa dettagliata
    _________________
    Fonte: sito della Diocesi

    Virtus ex Alto

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •