Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 48 di 48

Discussione: Cronache dalla Diocesi di Novara - Anno 2021

  1. #41
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    Cordoglio per la morte di don Primo Tosi

    Lunedì 4 ottobre è morto presso la sua abitazione nella canonica del duomo, don Primo Tosi.Novantatré anni, don Primo era canonico del capitolo della cattedrale, da quando aveva lasciato, nel settembre del 2000, l’incarico di parroco di Sant’Agabio a Novara. Le sue condizioni di salute – non buone da diverso tempo, ma nel complesso stabili – sono peggiorate improvvisamente nella serata di ieri.Mercoledì 6 ottobre alle 17, in cattedrale, si terrà la preghiera del rosario; il funerale sarà celebrato dal vescovo Franco Giulio Brambilla alle 11 di giovedì 7 ottobre sempre in cattedrale. Successivamente la salma sarà tumulata nel cimitero di Invorio Inferiore, paese dove il sacerdote era nato il 6 febbraio del 1928.Don Primo era stato ordinato da mons. Gilla Vincenzo Gremigni il 29 giugno del 1951. I primi dieci anni del suo ministero sono stati spesi come educatore e insegnante di lettere presso il Seminario di Arona. Dal 1961 sino al 1979 si è occupato della Missione Operaia Diocesana a Novara, collaborando con don Aldo Mercoli nella cura pastorale, nell’accompagnamento spirituale e nell’assistenza materiale dei lavoratori che in quegli anni arrivavano nel capoluogo.Un impegno che è proseguito negli oltre vent’anni da parroco del popolare quartiere novarese di Sant’Agabio, incarico iniziato nel 1979 e proseguito sino al 2000, quando per raggiunti limiti di età, ha lasciato la responsabilità della parrocchia per divenire canonico del capitolo della Cattedrale di Santa Maria Assunta. In questi anni la sua presenza in confessionale per diverse ore al giorno è stata punto di riferimento saggio per molti fedeli.Particolarmente significativa, nel ministero sacerdotale di don Primo, è stato l’impegno accanto ai movimenti e alle associazioni: come assistente spirituale del Movimento apostolico ciechi e come assistente dei Cursillos di cristianità, che ha accompagnato per oltre 20 anni e della cui cifra spirituale è stato promotore in diocesi.Fonte: http://www.diocesinovara.it/cordogli...on-primo-tosi/
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  2. #42
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    La chiamata inascoltata: omelia per le ordinazioni diagonali 2021

    Sabato 9 ottobre, in cattedrale a Novara, il vescovo Franco Giulio ha ordinato diaconi cinque seminaristi del seminario San Gaudenzio: Giacomo Bovio, della parrocchia di San Clemente in Bellinzago, Gianluca Brusatore, della parrocchia della Madonna Pellegrina in Novara, Alessandro Clementi, della parrocchia di San Michele Arcangelo in Cameri, Daniel Corrias, della parrocchia dei Santi Vincenzo e Anastasio in Pieve Vergonte e Gabriele Tibaldi della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo in Galliate.Il testo integrale dell'omelia pronunciata da mons. Brambilla nella celebrazione dell’ordinazione è disponibile a questo link: http://www.diocesinovara.it/wp-conte...NASCOLTATA.pdf
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  3. #43
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    Domenica 17 ottobre celebrazione in diocesi per il Sinodo Universale

    Parrocchie, associazioni laicali e movimenti riuniti, per dare il via a un percorso di ascolto e confronto che durerà tre anni e che vedrà camminare insieme l’intera Chiesa universale.La prossima domenica 17 ottobre anche la diocesi di Novara, insieme a quelle di tutto il mondo, celebrerà l’apertura del Sinodo voluto da Papa Francesco sul tema “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”. L’appuntamento è per le 16.30 nel palazzetto dello sport di Bagnella, a Omegna, con la celebrazione eucaristica che sarà presieduta dal vescovo Franco Giulio Brambilla.Prima della messa di avvio del Sinodo, a partire dalle 15 presso la chiesa parrocchiale di Bagnella, si terrà un incontro di tutti i movimenti e associazioni presenti in diocesi. La riunione – durante la quale saranno scelti anche i componenti del nuovo Consiglio Pastorale Diocesano – sarà l’occasione per confrontarsi, incontrarsi e approfondire i temi al cuore del Sinodo che sta iniziando.Fonte: http://www.diocesinovara.it/domenica...do-universale/
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  4. #44
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    Montecrestese: la comunità sarà accompagnata da don Piola e don Lovato

    Don Marco Piola Negri, parroco di Crevoladossola, Preglia, Varzo e Trasquera, con il suo coadiutore don Andrea Lovato si occuperanno di accompagnare anche la la comunità di Montecrestese.

    La comunicazione è stata data nelle messe dello scorso fine settimana con lettere del vescovo Franco Giulio Brambilla e del vicario generale don Fausto Cossalter. «Il vostro parroco, don Luciano Mantovani, dopo ben quarantotto anni di presenza a Montecrestese, mi ha presentato la rinuncia alla guida della vostra comunità parrocchiale per ragioni di salute – ha scritto il vescovo rivolgendosi ai parrocchiani di Montecrestese -. Prendo atto di questa sua sofferta decisione e ringrazio di cuore don Luciano per la sua testimonianza sacerdotale che l’ha portato a spendere quasi tutta la sua vita di prete in mezzo a voi e per voi».

    Don Luciano però non lascia la “sua” gente. «Don Luciano mi ha chiesto di poter continuare a vivere a Montecrestese – prosegue il vescovo -; sono ben contento di esaudire questa sua richiesta che gli permetterà, sollevato dalla responsabilità della parrocchia e secondo le sue forze, di continuare, pur in modo diverso, a servire le necessità pastorali delle comunità della zona».

    Con questo passaggio di testimone, si allarga il gruppo di parrocchie chiamate a camminare insieme, accompagnate da don Marco e da don Andrea.
    «Ora “la famiglia” delle vostre comunità “si allarga” facendo spazio anche alla comunità di Montecrestese e costituendo così un gruppo di cinque parrocchie che camminerà insieme, pur mantenendo l’identità e le tradizioni proprie di ciascuna, per vivere l’unica missione di annuncio e di testimonianza del Vangelo e per nutrire con la grazia dei Sacramenti la vita dei discepoli del Signore Gesù – scrive il vicario generale alle quattro parrocchie già guidate dai due preti -. Questo ampliamento di responsabilità dei vostri sacerdoti comporterà qualche sacrificio da parte di tutti: sarà necessario rivedere gli orari e la distribuzione delle celebrazioni in modo da poter garantire una loro presenza in ogni comunità, e anche voi fedeli sarete chiamati a considerare non solo le celebrazioni nella vostra parrocchia ma anche quelle delle parrocchie vicine».

    L’ingresso del nuovo parroco a Montecrestese sarà domenica 14 novembre, mentre la responsabilità giuridica sarà già assunta dal 1° novembre
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  5. #45
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    «Tra voi non è così». Omelia di apertura del sinodo universale e italiano in diocesi

    Domenica 17 ottobre il vescovo Franco Giulio Brambilla ha presieduto la celebrazione di avvio in diocesi del Sinodo della Chiesa Universale e di quella Italiana. Presenti rappresentanti delle Unità Pastorali Missionarie, dei movimenti e delle associazioni laicali.

    A questo il testo integrale della sua omelia, che definisce il cammino che aspetta alle comunità e il cambiamento di stile che questa stagione sinodale richiede a tutti i cristiani: http://www.diocesinovara.it/wd-inter...ro-non-e-cosi/
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  6. #46
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    Nominati i nuovi direttori degli uffici della curia diocesana

    Si va completando il quadro degli incarichi diocesani all’avvio del nuovo mandato quinquennale 2021–26: il vescovo Franco Giulio Brambilla ha ufficializzato le nomine dei responsabili degli uffici di curia – con commissioni e i collaboratori – in parte già annunciate nelle scorse settimane.


    ## Uffici pastorali: tre nuovi direttori

    Quasi tutti confermati i direttori degli uffici che fanno capo al vicario episcopale per la pastorale don Brunello Floriani (che resta anche moderatore di curia), con solo tre nuove nomine, in parte già anticipate dalla scorsa estate.

    All’Ufficio Catechesi e Liturgia, don Flavio Campagnoli passa il testimone a don Lorenzo Marchetti, che già nel passato mandato era collaboratore dell’ufficio. Mons. Walter Ruspi è stato confermato collaboratore per il catecumenato dei ragazzi e degli adulti, mentre è di nuova nomina Monica Prandi, collaboratrice per l’Iniziazione cristiana dei bambini, dei fanciulli e dei ragazzi.

    Nuovo direttore dell’Ufficio Scuola è un laico: Paolo Usellini, preside delle Scuole Sacro Cuore di Novara, Romagnano e Prato Sesia, che già collaborava con l’Ufficio proprio per i rapporti con le scuole paritarie. «Esprimo viva riconoscenza a don Alberto Agnesina per il ministero che finora ha svolto in questo ambito della pastorale diocesana – si legge nel decreto di nomina -. Il direttore farà capo al vicario episcopale per la pastorale per ogni questione relativa agli aspetti organizzativi dell’ufficio, ad eccezione delle nomine degli insegnanti di religione, che sono di competenza del vescovo».

    Don Gianluca De Marco e don Riccardo Cavallazzi succedono a don Marco Masoni e don Riccardo Zaninetti nel ruolo rispettivamente di direttore e vicedirettore dell’Ufficio per la pastorale giovanile. Don Cavallazzi si occuperà direttamente della pastorale dello sport, mentre don Alberto Andrini, don Marco Borghi e don Alessandro Cosotti saranno collaboratori per la pastorale vocazionale.

    Tra le altre conferme i coniugi Margherita e Marco Invernizzi con don Stefano Rocchetti all’Ufficio famiglia, padre Massimo Casaro al Centro Missionario, e don Giorgio Borroni alla Caritas, in seno alla quale don Cesare Baldi è stato nominato nuovo collaboratore per la pastorale sociale e del lavoro, oltre che referente diocesano del Servizio Migrantes. All’ufficio evangelizzazione e dialogo interreligioso – retto direttamente da don Floriani – don Michele Valsesia è stato nominato collaboratore per la pastorale della salute.


    ## Negli altri uffici

    Tra gli uffici che fanno capo direttamente al Vicario Generale mons. Fausto Cossalter, sono stati confermati don Paolo Milani direttore dell’Archivio storico diocesano; Andrea Gilardoni direttore dell’Ufficio per le comunicazioni sociali e don Fabrizio Poloni direttore della Cancelleria vescovile (con la responsabilità anche sul Servizio per le cause dei santi) e Paola Rodini confermata notaio per gli atti di curia. Don Franco Giudice, vicario episcopale per il clero e la vita consacrata, ha anche la responsabilità del relativo ufficio, con la collaborazione di don Mauro Baldi che si occupa in particolare dei sacerdoti giovani.

    In seno all’ufficio operano la Commissione per la formazione dei diaconi permanenti e del clero (don Alberto Andrini, padre Fiorenzo Fornara Erbetta, don Tommaso Groppetti, don Enrico Manzini, don Tiziano Righetto) e quella per la Vita Consacrata con componenti don Paolo Milani nuovo referente per i Monasteri, don Dino Bottino referente per l’Ordo Virginum, il padre passionista Walter Lucco Borlera, (religioso indicato dalla sezione diocesana della Conferenza italiana superiori maggiori). Inoltre faranno parte della commissione anche il Segretario diocesano della CISM, la Segretaria diocesana dell’Unione Superiore Maggiori d’Italia, una religiosa indicata dall’USMI.

    Piccola novità anche nell’organigramma: l’ufficio per i beni culturali ecclesiastici – alla cui direzione è stato confermato Paolo Mira – dipenderà dall’Economo diocesano, Emanuele Erbetta, che è anche direttore dell’ufficio amministrativo dove don Liborio Lanza, è responsabile per gli Atti di Straordinaria Amministrazione. La relativa commissione vedrà tra i componenti il Vicario generale, il Vicario episcopale per la Pastorale, il Direttore dell’Ufficio per i Beni culturali ecclesiastici, e i sei delegati amministrativi di Vicariato; mentre la Commissione per la gestione del Fondo di Solidarietà sarà composta dal Vicario generale e da don Franco Giudice, don Giorgio Borroni e don Egidio Borella.


    Fonte: http://www.diocesinovara.it/nominati...ria-diocesana/
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  7. #47
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    L’Afghanistan, la missione e l’attenzione agli ultimi

    Nella mattina di lunedì 25 ottobre, presso la Curia diocesana di Novara si è tenuta una conferenza stampa nella quale è intervenuta suor Shahnaz Bhatti, missionaria in Afghanistan, che è stata ospite anche della Veglia Missionaria diocesana presieduta dal vescovo Franco Giulio Brambilla nel santuario di Boca sabato 23 ottobre, vigilia della Giornata Mondiale Missionaria.

    Alla conferenza stampa sono intervenuti anche padre Massimo Casaro, direttore del Centro Missionario Diocesano e mons. Fausto Cossalter.

    Religiosa della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret, suor Bhatti è originaria del Pakistan. E’ stata missionaria in Afghanistan per due anni sino allo scorso agosto, quando, scortata dall’Esercito Italiano, è riuscita a lasciare il Paese, a seguito dell’entrata a Kabul dei Talebani. Ha preso uno degli ultimi voli, il 25 agosto, giorno prima del sanguinoso attentato che di fatto ha bloccato l’attività partiti dall’aeroporto internazionale.

    La suora era nella capitale nell’ambito del progetto “Pro bambini di Kabul”, nato nel 2001 per volere di Papa Giovanni Paolo II e portato avanti, attraverso l’Usmi (Unione Superiori Maggiori d’Italia), insieme ad altre due religiose di altre congregazioni. La comunità gestiva nella capitale afghana una scuola per bambini – circa 60 in tutto – con handicap mentali e con la sindrome di Down dai 6 ai 10 anni. Dal 15 al 25 agosto è riuscita a far uscire dal Paese 15 famiglie di collaboratori dell’associazione. Le famiglie dei ragazzi hanno lasciato a capitale per luoghi più sicuri.

    Di quei 10 giorni suor Shahnaz ricorda la paura: «Paura di cadere nelle mani dei talebani, delle retate senza pietà. Anche organizzare la partenza, per far evacuare fino all’ultimo cristiano, è stato doloroso e difficile. Io ho scelto di restare fino alla fine: ero convinta che o saremo morti tutti o ci saremo salvati tutti. Naturalmente tifavo per quest’ultima cosa».

    Maggiori informazioni qui: http://www.diocesinovara.it/lafghani...e-agli-ultimi/
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

  8. #48
    Partecipante a CR L'avatar di AlessandroBuffe
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    779

    GMG 2021 il 20 novembre a Novara. Come iscriversi

    Si terrà a Novara la XXXVI Giornata Mondiale della Gioventù, che quest’anno per la prima volta si celebra in concomitanza della Solennità di Cristo Re, sabato 20 novembre 2021. Ad essere invitati all’incontro con il vescovo Franco Giulio Brambilla e al pomeriggio dedicato al confronto e all’approfondimento, sono tutti i giovani dai 14 anni in su.

    LE ISCRIZIONI
    Le iscrizioni vanno consegnate entro il 12 novembre.
    I responsabili degli oratori potranno iscrivere i ragazzi raccogliendo le iscrizioni nel file excel che hanno ricevuto via mail negli scorsi giorni.
    I giovani che desiderano partecipare all’incontro e che non si iscriveranno con la parrocchia o l’oratorio, possono farlo compilando il form per le iscrizioni da questo link: https://forms.gle/TT3W7N6TRS8KqaPo9

    IL PROGRAMMA
    L’appuntamento è a partire dalle 15.30. Durante il pomeriggio, in sei luoghi diversi del centro storico di Novara, saranno proposte delle catechesi sui temi su cui Papa Francesco invita a riflettere nel suo messaggio per i Giovani: solitudine, amore e famiglia, ecologia, speranza, gioia. Il pomeriggio si concluderà con un momento di preghiera con il vescovo Franco Giulio Brambilla in Cattedrale.

    Alle 15.30 Accoglienza nel quadripartito del Duomo e consegna del “GMG Pass”
    Alle 16.00 Prima Catechesi
    Alle 17.15 Seconda Catechesi
    Alle 18.30 Ritrovo nel quadriportico della Canonica
    Alle 19 Preghiera con il vescovo Franco Giulio in Duomo
    Alle 20 Ritorno a casa

    LE CATECHESI
    Prima Catechesi:
    #HAPPYPLANET (per tutti gli adolescenti) con Luca Fiorani, fisico
    #VOCEDICHINONHAVOCE (per tutti i giovani) con Davide Mattiello, Libera

    Seconda Catechesi per gli adolescenti
    Una catechesi a scelta tra:
    #VINCEREILBUIO con lo psicologo Matteo Zanon
    #VA’CONGIOIA con don Giovanni Berti sacerdote e fumettista

    Seconda Catechesi per i giovani
    Una catechesi a scelta tra:
    #AMODUNQUESONO con la sociologa Elisabetta Carrà
    #VIVIESPERA con la Comunità Cenacolo

    Per partecipare agli incontri del pomeriggio sarà necessario il Green Pass.
    Tutto il nostro merito è di contribuire alla grazia.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •