Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Responsabilità dell'educazione cristiana dei familiari

  1. #1
    Iscritto L'avatar di grunk
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    A
    Messaggi
    50

    Responsabilità dell'educazione cristiana dei familiari

    Un cristiano è direttamente responsabile dell'educazione cristiana dei familiari, sotto pena di peccato, se non adempie a questo compito?
    Intendo non tanto la prole, di cui penso la risposta sia affermativa, ma ad esempio dei nipoti (figli di fratelli/sorelle, o figli dei figli) oppure, ma mi interessa meno, di persona adulte "che ci vengono affidate": fratelli, cognati, "amici fraterni" ...

    Nei casi in cui i genitori di questi bambini es. frequentato solo saltuariamente le funzioni, è dovere di chi conosce la loro situazione iniziarli al catechismo, portarli a Messa, ..., se i loro genitori non lo fanno? Oppure è solo dovere dei padrini di battesimo?

    Nei casi di adulti invece, moralmente è meno grave se non ci si prodiga ad aiutarli a conoscere il cristianesimo?

    Grazie
    Egli è l'Unico che ama ciò che non è degno di essere amato.

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,332
    L'educazione cristiana è compito di chi è preposto all'educazione generale, quindi genitori, sacerdoti, catechisti, insegnanti, figure parentali demandate all'educazione.
    Al di là di queste categorie l'unica cosa che si può - e aggiungo si deve - fare è dare l'esempio. Ad esempio non ha senso obbligare una persona adulta ad ascoltare le nostre "prediche" se la cosa non le interessa, poiché così facendo si potrebbe avere - come spesso accade - l'effetto contrario. Una vita vissuta cristianamente, invece, non sarebbe "invadente" e potrebbe creare nella persona dei legittimi dubbi o sane curiosità, che la predisporrebbero all'ascolto di un'eventuale catechesi.
    Nel caso dei bambini il discorso è più o meno equivalente, se i genitori o chi loro supplisce non sentono la necessità di dare ai loro figli un insegnamento cristiano né di demandare la cosa ad altre figure (catechista etc...), farlo di propria sponte potrebbe essere visto come un'invasione di campo, un volersi arrogare un compito che non ci spetta, e potrebbe portare a una rottura non solo fra la persona e la famiglia dei bambini, ma anche con la fede in generale.
    Quindi la situazione va vagliata caso per caso, ci sono persone che, per diritto naturale, possono prendere questa iniziativa anche senza esplicita domanda dei genitori, penso, ad esempio, ai nonni, che, comunque, dovrebbero fare un passo indietro laddove i genitori dei bambini chiedessero loro di non procedere oltre.
    Dando, invece, l'esempio di vita cristiana, in maniera ferma ma rispettosa e mai invadente, nessuno mai potrà dirti: "non farlo più davanti ai bambini". Faccio un esempio: siamo a un pranzo di famiglia, tutto è pronto, io dico "scusate un attimo, ma io sento di dover ringraziare il Signore per questi doni" e, in silenzio, prego qualche istante. Nessuno potrà dirmi: "non devi pregare" o "vai a pregare da un'altra parte". Ma qualcuno potrebbe anche dirmi: "preghiamo insieme" o potrebbe chiedersi "ma perché questo prega".
    E' la catechesi fatta con la vita, la più efficace e la meno pesante da digerire per chi ci sta di fronte.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>