Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 59 di 67 PrimaPrima ... 9495758596061 ... UltimaUltima
Risultati da 581 a 590 di 663

Discussione: Commenti al Motu Proprio "Traditionis Custodes"

  1. #581
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,909
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    La Quo Primum Tempore non è un atto magisteriale? E i decreti del Concilio di Trento?
    Lex posterior derogat priori.
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




  2. #582
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,434
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    La Quo Primum Tempore non è un atto magisteriale? E i decreti del Concilio di Trento?
    Chi ha mai potuto affermare il contrario? Certo che è magistero. Ma questa discussione l'abbiamo già avuta proprio io e te qualche pagina addietro. Ma c'è stato anche circa 4 secoli di magistero successivo, non so se vi siete accorti. Quindi anche già Pio XII che ha riformato i riti della Settimana Santa discostandoli dal Messale di Pio V, è stato anatemizzato? Cioè, finite il ragionamento e non citiamo, per l'ennesima volta, autorità su autorità. Perché ogni ragionamento di questo tipo ha delle conseguenze.

    Ora mi risponderai che quelli sono atti leciti, perché mi hai già risposto così. Dimostramelo.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  3. #583
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,434
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Lex posterior derogat priori.
    Si, quando questo actus posterior viene riconosciuto lex.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  4. #584
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,391
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    La Quo Primum Tempore non è un atto magisteriale? E i decreti del Concilio di Trento?
    E i decreti Paolo VI e del Concilio Vaticano II cosa sono?
    Non riesco a capire come non ti rendi conto che ti incarti da solo nel tuo discorso, che non può reggere se non ammettendo che tu non accetti né l'autorità di Paolo VI né quella del Concilio Vaticano II.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  5. #585
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,434
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    E i decreti Paolo VI e del Concilio Vaticano II cosa sono?
    Non riesco a capire come non ti rendi conto che ti incarti da solo nel tuo discorso, che non può reggere se non ammettendo che tu non accetti né l'autorità di Paolo VI né quella del Concilio Vaticano II.
    Ma infatti io con le domande mi fermo a qualche Papa prima.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  6. #586
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    139
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Lex posterior derogat priori.
    E no, questo non vale quando "il Romano Pontefice parla ex cathedra, cioè quando esercita il suo supremo ufficio di Pastore e di Dottore di tutti i cristiani, e in forza del suo supremo potere Apostolico definisce una dottrina circa la fede e i costumi [...] pertanto tali definizioni del Romano Pontefice sono immutabili per se stesse, e non per il consenso della Chiesa"; come, per l'appunto, in un concilio o quando c'è la volontà manifesta da parte del Pontefice di definire una "dottrina circa la fede e i costumi".

    Altrimenti, per fare un esempio, anche la dottrina del purgatorio, definita dal secondo Concilio di Lione e da quello di Firenze, sarebbe suscettibile di modifiche.

  7. #587
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,434

    Per l'appunto. Ma sai che un Motu Proprio è una legge? E anzi, proprio nei casi in cui non si parla ex cathedra una lex posterior abrogat. Perché una dottrina ex cathedra non potrà mai essere cambiata. Ma siccome si parla di Liturgia, e sono 20 (venti) pagine che ti sto chiedendo di dimostrarmi come un Libro sia Magistero irreformabile, con tanto di esempi miei su libri abrogati, aspetto. Giusto per fare l'esercizio matematico, eh.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  8. #588
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,909
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    E no, questo non vale quando "il Romano Pontefice parla ex cathedra, cioè quando esercita il suo supremo ufficio di Pastore e di Dottore di tutti i cristiani, e in forza del suo supremo potere Apostolico definisce una dottrina circa la fede e i costumi [...] pertanto tali definizioni del Romano Pontefice sono immutabili per se stesse, e non per il consenso della Chiesa"; come, per l'appunto, in un concilio o quando c'è la volontà manifesta da parte del Pontefice di definire una "dottrina circa la fede e i costumi".
    Ma cos’ha che fare questo con il mio discorso?! Scusami per il tono, ma sembra che tu faccia apposta a cambiare le carte in tavola. Parliamo del modo di celebrare la Liturgia e di un testo (il Messale di Pio V, che, sì, non è altro che un libro, benché da certuni sia considerato un dogma intoccabile), non di dottrina né di fede. Cosa poi c’entri il Purgatorio esula proprio dalla mia comprensione.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 29-12-2021 alle 10:42
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




  9. #589
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,391
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Altrimenti, per fare un esempio, anche la dottrina del purgatorio, definita dal secondo Concilio di Lione e da quello di Firenze, sarebbe suscettibile di modifiche.
    Infatti anche in quel caso, mantenuto il contenuto, ovvero che esiste una modalità di purificazione, attraverso la quale si "purgano" i peccati e le macchie da essi lasciate su di noi, si può discutere sulla forma attraverso cui tale verità può essere spiegata e compresa, tanto che nel tempo si è usata la categoria dantesca, che è quella più facilmente comprensibile, ma anche la categoria del fuoco, ovvero una purificazione "transitoria" (dal latino transitus/passaggio). Ed entrambe le forme in cui tale contenuto è espresso sono giuste o, meglio, non sono sbagliate.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  10. #590
    CierRino L'avatar di S.Stefano
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Estero
    Età
    66
    Messaggi
    5,151
    Come sempre siamo passati da una discussione sulla Liturgia Vetus Ordo a mettere in dubbio l'autorevolezza del Concilio Vaticano II.
    Ovviamente questo fa vedere quanto Papa Francesco ci abbia visto bene emanando TC.
    Andate in tutto il mondo ad annunziare il Vangelo.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>