Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 45 di 67 PrimaPrima ... 35434445464755 ... UltimaUltima
Risultati da 441 a 450 di 662

Discussione: Commenti al Motu Proprio "Traditionis Custodes"

  1. #441
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,175
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Infatti. Senza contare che anche Francesco celebra dignitosissimamente. Se poi secondo qualcheduno celebrare secondo il Novus Ordo vuol dire a prescindere celebrare sciattamente è inutile proseguire a discutere…
    Non ho scritto di Francesco, preciso, perché ho preso come ago della bilancia il Papa di Summorum Pontificum.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

  2. #442
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    112
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Finiamo di scrivere scempiaggini, per cortesia.
    Detto questo, mi limito a dire che la Messa celebrata secondo il Novus Ordo è meravigliosa, se non si compiono abusi. Abusi dai quali chiaramente l’usus antiquior non è immune. E lasciamo perdere il tanto sbandierato mito della presunta perfezione della Messa antica.
    Le scempiaggini andrebbero confutate. La frase "il NO rappresenta un allontanamento dall'ortodossia cattolica" significa, molto banalmente, che potrebbe celebrarlo anche un ministro protestante, senza alcun problema teologico e dottrinale. Non è forse ciò che molti apologeti e filosofi protestanti dissero? Basterebbe leggere gli scritti di Jean Guitton e degli altri acattolici che furono consultori del CVII.
    Anche chi celebra il rito antico non è esente dal commettere abusi, certo, ma ci sono due punti importanti da tenere in considerazione:
    - la maggior parte degli abusi di chi celebra l'usus antiquior non svilisce il senso della messa, che rappresenta comunque il vero sacrificio di Cristo;
    - è raro, se non impossibile, vedere sacerdoti celebranti il rito antico ballare in chiesa, distribuire il Corpo di Cristo come se fosse del comune pane e compiere i peggiori scandali liturgici.
    La nuova messa e lo spirito conciliare, come qualcuno ama chiamarlo, hanno aperto la breccia nel cuore della Tradizione, necessaria a perpetrare gli abusi della peggior specie e dare manforte alla "creatività" liturgica.
    Mi rendo conto che molti, nonostante l'evidenza, chiudono occhi, bocca e orecchi davanti a tutto ciò e cercano di convincersi del contrario, poiché accettare la realtà è doloroso.
    Molti hanno dimenticato della statua di Lutero in Vaticano, del culto reso alle divinità pagane, dell'intronizzazione della Pachamama in diverse chiese, con tanto di balli, canti e preghiere; che dire di tutto ciò? Credo che si arriverà facilmente al punto di giustificare ogni nefandezza contraria alla fede e alla dottrina cattolica.

  3. #443
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,175
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Le scempiaggini andrebbero confutate. La frase "il NO rappresenta un allontanamento dall'ortodossia cattolica" significa, molto banalmente, che potrebbe celebrarlo anche un ministro protestante, senza alcun problema teologico e dottrinale. Non è forse ciò che molti apologeti e filosofi protestanti dissero? Basterebbe leggere gli scritti di Jean Guitton e degli altri acattolici che furono consultori del CVII.Anche chi celebra il rito antico non è esente dal commettere abusi, certo, ma ci sono due punti importanti da tenere in considerazione:- la maggior parte degli abusi di chi celebra l'usus antiquior non svilisce il senso della messa, che rappresenta comunque il vero sacrificio di Cristo;- è raro, se non impossibile, vedere sacerdoti celebranti il rito antico ballare in chiesa, distribuire il Corpo di Cristo come se fosse del comune pane e compiere i peggiori scandali liturgici.La nuova messa e lo spirito conciliare, come qualcuno ama chiamarlo, hanno aperto la breccia nel cuore della Tradizione, necessaria a perpetrare gli abusi della peggior specie e dare manforte alla "creatività" liturgica. Mi rendo conto che molti, nonostante l'evidenza, chiudono occhi, bocca e orecchi davanti a tutto ciò e cercano di convincersi del contrario, poiché accettare la realtà è doloroso.Molti hanno dimenticato della statua di Lutero in Vaticano, del culto reso alle divinità pagane, dell'intronizzazione della Pachamama in diverse chiese, con tanto di balli, canti e preghiere; che dire di tutto ciò? Credo che si arriverà facilmente al punto di giustificare ogni nefandezza contraria alla fede e alla dottrina cattolica.
    Senti, una domanda: al di la del rito e delle cose che tu dici, ci credi che è Cristo che celebra nei suoi ministri? Ci credi che la Liturgia appartiene a Cristo? Ci credi che il Signore si consegna per noi nella celebrazione della Messa, o un eventuale abuso (che ovviamente non infici la forma della consacrazione) inficia anche la Messa? E soprattutto, riesci in maniera organica a rispondere a tutte le domande che ti ho fatto da 20 post a questa parte? No perché così ci comprendiamo.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

  4. #444
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    112
    Citazione Originariamente Scritto da SantoSubito Visualizza Messaggio
    Senti, una domanda: al di la del rito e delle cose che tu dici, ci credi che è Cristo che celebra nei suoi ministri? Ci credi che la Liturgia appartiene a Cristo? Ci credi che il Signore si consegna per noi nella celebrazione della Messa, o un eventuale abuso (che ovviamente non infici la forma della consacrazione) inficia anche la Messa? E soprattutto, riesci in maniera organica a rispondere a tutte le domande che ti ho fatto da 20 post a questa parte? No perché così ci comprendiamo.
    Ho capito bene la tua domanda. Non avendo molto tempo a disposizione, non riesco a rispondere a tutti i post.
    Rispondo brevemente, anche se non vedo come possa essere utile al dibattito: non sono sedevacantista e credo nella validità della Messa (NO e VO). Credo che questo basti.

  5. #445
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,692
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    La frase "il NO rappresenta un allontanamento dall'ortodossia cattolica" significa, molto banalmente, che potrebbe celebrarlo anche un ministro protestante, senza alcun problema teologico e dottrinale.
    Perdonami: nel leggere ciò per poco non casco dalla seggiola!
    Se lo celebra un ministro protestante, è chiaramente invalido!

    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Anche chi celebra il rito antico non è esente dal commettere abusi, certo, ma ci sono due punti importanti da tenere in considerazione:
    - la maggior parte degli abusi di chi celebra l'usus antiquior non svilisce il senso della messa, che rappresenta comunque il vero sacrificio di Cristo;
    - è raro, se non impossibile, vedere sacerdoti celebranti il rito antico ballare in chiesa, distribuire il Corpo di Cristo come se fosse del comune pane e compiere i peggiori scandali liturgici.
    E della gente che recita il Rosario durante la celebrazione, perché tanto non capisce un accidente, vogliamo parlare? Non è grave? Poi, per carità, sia chiaro: il latino è una lingua che amo moltissimo, è la mia lingua preferita.
    Comunque il discorso è sempre il medesimo: se nel Novus Ordo si mettono in atto teatrini e abusi varii non è colpa della Riforma liturgica, ma di chi crede che la Messa debba essere divertente, “moderna” e quant’altro.

    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Molti hanno dimenticato della statua di Lutero in Vaticano, del culto reso alle divinità pagane, dell'intronizzazione della Pachamama in diverse chiese, con tanto di balli, canti e preghiere; che dire di tutto ciò?
    Teniamo sempre presente il rispetto dovuto al nostro Santo Padre.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 14-11-2021 alle 19:08
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).




  6. #446
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,525
    Direi che possiamo chiuderla qui.
    Oltretutto quasi tutto quanto precede è fuori tema in questa discussione.

    Amen.

  7. #447
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,175
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    Ho capito bene la tua domanda. Non avendo molto tempo a disposizione, non riesco a rispondere a tutti i post.
    Rispondo brevemente, anche se non vedo come possa essere utile al dibattito: non sono sedevacantista e credo nella validità della Messa (NO e VO). Credo che questo basti.
    Basta si: basta a capire che il discorso e le osservazioni che hai fatto al Motu Proprio non stanno in piedi. Come fai ad affermare al contempo che un Papa sia infallibile, che il VO sia "la" Messa, che chi celebra il NO quasi quasi fa un attentato all'ortodossia e ritenere valida (e quindi utilmente utile per te) una celebrazione che ha decretato un Concilio che ritieni di livello inferiore e che hanno celebrato pontefici oggi santi, con tutta la solennità, la cura e l'attenzione del caso?

    Mi scuso per aver continuato l'off topic. Preghiamo per il Santo Padre e per tutte queste piccole crepe che ledono l'unità del Corpo di Gesù.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

  8. #448
    CierRino L'avatar di S.Stefano
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Estero
    Età
    65
    Messaggi
    5,212
    In un intervista il Card. Sarah difende Traditionis Custodes.

    https://www.famillechretienne.fr/373...la-messe-tradi
    Andate in tutto il mondo ad annunziare il Vangelo.

  9. #449
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    112
    https://denvercatholic.org/official-...ese-of-denver/
    I seminari St. John Vianney e Redemptoris Mater di Denver (Colorado) non formeranno più sacerdoti per la celebrazione dell'Usus Antiquior del Rito Romano.

  10. #450
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,175
    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    https://denvercatholic.org/official-...ese-of-denver/
    I seminari St. John Vianney e Redemptoris Mater di Denver (Colorado) non formeranno più sacerdoti per la celebrazione dell'Usus Antiquior del Rito Romano.
    ...ma i sacerdoti che celebrano già il rito antico possono continuare a farlo, e i sacerdoti che non lo fanno possono farne richiesta al Vescovo. Non diamo notizie per metà.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •