Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: L’applicazione del Motu Proprio “Traditionis Custodes” di Papa Francesco in Italia.

  1. #1
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,386

    L’applicazione del Motu Proprio “Traditionis Custodes” di Papa Francesco in Italia.

    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    LETTERA APOSTOLICA
    IN FORMA DI MOTU «PROPRIO»
    DEL SOMMO PONTEFICE

    FRANCESCO

    «TRADITIONIS CUSTODES»

    SULL’USO DELLA LITURGIA ROMANA ANTERIORE ALLA RIFORMA DEL 1970


    Copyright © Dicastero per la Comunicazione - Libreria Editrice Vaticana
    Sulla scia di quanto fatto a suo tempo con il motu proprio Summorum Pontificum di S.S. Papa Benedetto XVI, mi permetto di aprire questo thread nel quale postare documenti ufficiali e pronunciamenti dei Vescovi italiani e/o della CEI riguardanti il nuovo documento papale.
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  2. #2
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    3,823
    L'Arcidiocesi di Torino ha già deciso molto probabilmente

    https://www.diocesi.torino.it/site/m...ni-precedenti/


    "Si invita pertanto tutto il Clero diocesano a prendere accurata visione di entrambi i documenti e adoperarsi per garantire una omogenea adesione al dettato pontificio."
    Cantate al Signore un canto nuovo perchè ha compiuto meraviglie! (Salmo 97)

  3. #3
    Veterano di CR L'avatar di Ulell
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Prov di Bari
    Età
    41
    Messaggi
    1,541
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    L'Arcidiocesi di Torino ha già deciso molto probabilmente

    https://www.diocesi.torino.it/site/m...ni-precedenti/


    "Si invita pertanto tutto il Clero diocesano a prendere accurata visione di entrambi i documenti e adoperarsi per garantire una omogenea adesione al dettato pontificio."
    E che significa?
    Fedele al Papa!

  4. #4
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    33
    Messaggi
    130
    In Italia il problema non esiste. Il fenomeno è numericamente irrilevante.

  5. #5
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,386
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    In Italia il problema non esiste. Il fenomeno è numericamente irrilevante.
    Io invece spero che i nostri Vescovi (per le loro diocesi) oppure la Conferenza Episcopale (per l’intero Paese) daranno delle linee guida su come gestire le celebrazioni secondo l’usus antiquior in Italia. Perché penso che molti, dopo il motu proprio, stiano in una situazione di incertezza che va chiarita.
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  6. #6
    Amministratore L'avatar di Raffaele
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    4,782
    Anche i piccoli numeri non sono irrilevanti dal punto di vista del Signore. So di alcuni vescovi che sono già intervenuti (permettendo di continuare quello che si è fatto fino ad ora) ma, siccome non vedo notizie pubbliche, preferisco evitare di puntare l'attenzione su di loro. Non penso che sarebbero attenzioni molto simpatiche.
    In Cristo l'universo è creato e tutto sussiste in lui.

  7. #7
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    33
    Messaggi
    130
    Citazione Originariamente Scritto da Raffaele Visualizza Messaggio
    Anche i piccoli numeri non sono irrilevanti dal punto di vista del Signore. So di alcuni vescovi che sono già intervenuti (permettendo di continuare quello che si è fatto fino ad ora) ma, siccome non vedo notizie pubbliche, preferisco evitare di puntare l'attenzione su di loro. Non penso che sarebbero attenzioni molto simpatiche.
    Ma è ovvio, un povero Vescovo sente risuonare la Parola "non ho perso nessuno di quelli che mi hai dato"...
    Continuare senza dare nell'occhio

  8. #8
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    33
    Messaggi
    130
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Io invece spero che i nostri Vescovi (per le loro diocesi) oppure la Conferenza Episcopale (per l’intero Paese) daranno delle linee guida su come gestire le celebrazioni secondo l’usus antiquior in Italia. Perché penso che molti, dopo il motu proprio, stiano in una situazione di incertezza che va chiarita.
    Ogni Vescovo farà secondo le esigenze della Sua Chiesa locale.
    I politicizzati-liturgici faranno probabilmente gazzarra, se in una certa direzione della speranza di essere promossi.

  9. #9
    Fedelissimo di CR L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    3,823
    https://www.ilgiornale.it/news/crona...o-1967463.html


    E i tradizionalisti muti.

    Il Cardinale Zuppi sempre criticato per le sue scelte ora verrà lodato e ringraziato? Io personalmente ero sicurissimo che il Cardinale avrebbe riconfermato il Rito Antico del resto a Roma celebrava spesso nella Forma Straordinaria. Molto probabilmente i titoli sono così "meravigliati" dato che Sua Eminenza sembra un modernista convinto e invece no.



    Precisazione: non parlo del forum.
    Cantate al Signore un canto nuovo perchè ha compiuto meraviglie! (Salmo 97)

  10. #10
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,345
    Questi articoli di giornale, spessissimo, se non sempre, scritti da giornalisti che parlano per sentito dire e che altrettanto probabilmente non hanno neanche letto con attenzione il motu proprio, non finiscono mai di stupirmi.

    E che altro avrebbe dovuto fare il suddetto Arcivescovo?
    Non ha, nè più nè meno, che rispettato il dettato del TC, applicando quanto specificato al paragrafo 3, punti 1, 2, 3, 4.

    Perchè dunque stupirsi? Forse perchè il presupposto era che l'Arcivescovo fosse in malafede?
    Brutto presupposto, brutto assai, che però frequentemente si ritorce su coloro che lo insinuano e mostra che forse la malafede era la loro.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •