Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 9 di 10 PrimaPrima ... 78910 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 93

Discussione: L’applicazione del Motu Proprio “Traditionis Custodes” di Papa Francesco all’estero.

  1. #81
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,659
    A partire dal mese di settembre riprenderà la celebrazione della Messa nell'usus antiquior nell'Arcidiocesi di Digione.
    La celebrazione sarà affidata a un sacerdote dell'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote:
    https://www.diocese-dijon.com/actual...04-communique/
    Oboedientia et Pax

  2. #82
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,659
    Segnalo anche qui questo articolo dell'Agenzia SIR in quanto, oltre a esprimere il loro punto di vista sul documento della prossima assemblea sinodale (come si evince dal titolo dell'articolo), i Vescovi dei Paesi nordici hanno anche forumulato alcune osservazioni critiche in merito a Traditionis Custodes:

    https://www.agensir.it/quotidiano/20...opale-nordica/
    Oboedientia et Pax

  3. #83

  4. #84
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,593

    Question



    Mi perplime questo passaggio:


    Tuttavia, i cattolici di rito latino di Chicago si uniranno per celebrare la liturgia “esclusivamente” secondo il Novus ordo Missae in giorni specifici durante l’anno liturgico: la prima domenica di ogni mese, Natale, il Triduo, la domenica di Pasqua e la domenica di Pentecoste. La direttiva indica che in questa liturgia, che può essere celebrata in latino, il sacerdote deve essere rivolto verso il popolo. L’intenzione di queste nuove indicazioni è “promuovere e rendere manifesta l’unità di questa Chiesa locale, così come fornire a tutti i cattolici dell’Arcidiocesi l’opportunità di offrire una manifestazione concreta dell’accettazione dell'insegnamento del Concilio Vaticano II e dei suoi libri liturgici”.

    Cioè il vescovo Cupich ha stabilito che la forma straordinaria del rito romano è vietata in quei giorni?
    Nemmeno in forma privata la si può celebrare?

  5. #85
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,649
    Citazione Originariamente Scritto da westmalle Visualizza Messaggio
    Mi perplime questo passaggio:



    Cioè il vescovo Cupich ha stabilito che la forma straordinaria del rito romano è vietata in quei giorni?
    Nemmeno in forma privata la si può celebrare?
    In realtà la cosa che rende più perplessi è che leggendo quel testo sembra che la forma ordinaria sia divenuta straordinaria e viceversa!
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  6. #86
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    153
    Il 29 dicembre è stato espulso l'Istituto del Buon Pastore da Curitiba (Brasile).

    I fedeli hanno pregato davanti alla Curia, nell'attesa che Padre Thiago Gaspar, dell'IBP, incontrasse l'Arcivescovo José Antônio Peruzzo per chiarimenti sulla decisione di espellere l'Istituto, ma il vescovo aveva già annullato l'incontro, decidendo di espellere formalmente l'IBP dall'Arcidiocesi. L'Arcivescovo non si è presentato all'incontro pubblico e ha ammonito le suore, proprietarie della cappella, e l'esercito, cui appartiene l'altra cappella. I fedeli, compresi anziani e bambini, hanno pregato il Santo Rosario assieme al parroco, P.Thiago Gaspar, fuori dalla curia diocesana. Successivamente, sono stati invitati ad andare nella loro cappella per sgomberarla. Davanti ai cancelli chiusi dell'edificio arcivescovile, il prete ha annunciato: "Ora, siamo letteralmente per strada! ".

    Il 20 dicembre 2021, con un decreto extragiudiziale, Sua Eccellenza José Antônio Peruzzo, Arcivescovo di Curitiba, aveva vietato l'esercizio di ogni ministero sacerdotale al Reverendo Padre Thiago Bonifácio, IBP, nel territorio dell'Arcidiocesi di Curitiba. Nel frattempo, l'IBP, ritenendo il decreto invalido e nullo secondo il diritto canonico e il diritto naturale, aveva richiesto un ricorso sospensivo canonico al decreto.

    L'IBP, ad oggi, ha perso tutte le cappelle che stava usando. Attualmente non ha più alcun posto dove offrire la messa.

    Secondo i fedeli cattolici locali di quella città, il sacerdote ha sempre manifestato atti concreti di comunione nell'obbedienza agli ordini legittimi, chiedendo le necessarie autorizzazioni, ricercando una buona convivenza con i suoi coetanei nel sacerdozio, professando una chiara fede cattolica, come l'assistenza dei fedeli nelle loro innumerevoli necessità spirituali, in una vita totalmente dedita alla Santa Messa, al ministero dei Sacramenti e alla loro direzione spirituale; in una vita di semplicità, disponibilità e sacrificio, mai governata da interessi personali, e sovraccarica di doveri.

    Si segnala inoltre che l'autorizzazione rilasciata dall'Arcidiocesi di Curitiba per l'inizio dell'apostolato dell'Istituto del Buon Pastore, era stata data nella piena conoscenza del carisma dell'Istituto per quanto riguarda la celebrazione della Santa Messa e degli altri Sacramenti, secondo la tradizionale liturgia romana della Santa Chiesa Romana Cattolica Apostolica, e dal suo insediamento nulla era mai cambiato per l'Istituto.

    Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=p69e8hKHfqk

  7. #87
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,659

    Sarebbe interessante comprendere le ragioni alla base del decreto, magari da qualche fonte imparziale che non si limiti a dire Vescovo brutto e cattivo, gnè gnè gnè.
    Oboedientia et Pax

  8. #88
    Iscritto L'avatar di Michele Ghislieri
    Data Registrazione
    Nov 2021
    Località
    Taranto
    Messaggi
    153
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio

    Sarebbe interessante comprendere le ragioni alla base del decreto, magari da qualche fonte imparziale che non si limiti a dire Vescovo brutto e cattivo, gnè gnè gnè.
    Di seguito, parte della lettera che Sua Eccellenza Mons. José Antônio Peruzzo ha inviato ai fedeli dell'Arcidiocesi.

    "I successori degli Apostoli sono stati chiamati a «prendersi cura del gregge che lo Spirito Santo ha affidato come pastori della Chiesa di Dio e che ha acquistato pagando col suo sangue» (At 20,28). In questo senso, i fedeli devono «sottomettersi facilmente all'autorità ricevuta da Dio» (cfr Decreto Christus Dominus, n. 16).

    Dopo aver dialogato e consultato con il Consiglio Sacerdotale e il Collegio dei Consultori, chiarendo chi debba essere interpellato per le decisioni (cfr cann. 498 e 500 – CIC 83), in comunione con i sacerdoti interessati all'evangelizzazione e con una “Chiesa in uscita” nei tempi odierni, ho ritenuto opportuno e necessario salvaguardare l'apprezzamento per la «validità e legittimità della riforma liturgica, delle determinazioni del Concilio Vaticano II e del Magistero dei Sommi Pontefici» (cfr Traditiones Custodes, art. 3 § 1 ).
    Il Concilio Vaticano II ha bisogno di essere rispettato, e per questo il pastore ha bisogno di guidare coloro che si allontanano dal sentiero (cfr Christus Dominus, n. 11) fino a far percorrere a tutti le vie «di ogni bontà, giustizia e verità ” (Ef. 5.9).

    L'Arcidiocesi di Curitiba, attenta ai segni dei tempi e in comunione con le Linee di azione evangelizzatrice della Chiesa in Brasile, non può prescindere dai principi della Nuova Evangelizzazione.

    [...] dal 1° febbraio 2022, le Messe in Rito Latino da celebrare in Forma Straordinaria saranno presiedute solo dal Rev.mo Padre Anderson Bonin e Padre Emmanuel Portela Cardoso, del clero secolare di questa Chiesa particolare, o anche da un altro anziano debitamente nominato dalla competente autorità ecclesiastica.
    I luoghi delle Celebrazioni solo per le Sante Messe saranno comunicati in tempo utile. Possono svolgersi solo la domenica e nei giorni festivi.

    Sono vietati altri sacramenti e sacramenti che non sono nei Rituali Approvati e in vigore dopo la Costituzione Sacrosanctum Concilium e in consonanza con il Messale di San Paolo VI."

    http://arquidiocesedecuritiba.org.br...xtraordinario/

  9. #89
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,507

    Quindi da come si legge nel comunicato, è stato applicato TC. É stato nominato il sacerdote (anzi, i sacerdoti), il luogo sarà comunicato, la messa sarà sempre quella festiva. Bene.

    Citazione Originariamente Scritto da Michele Ghislieri Visualizza Messaggio
    [...] dal 1° febbraio 2022, le Messe in Rito Latino da celebrare in Forma Straordinaria saranno presiedute solo dal Rev.mo Padre Anderson Bonin e Padre Emmanuel Portela Cardoso, del clero secolare di questa Chiesa particolare, o anche da un altro anziano debitamente nominato dalla competente autorità ecclesiastica.
    I luoghi delle Celebrazioni solo per le Sante Messe saranno comunicati in tempo utile. Possono svolgersi solo la domenica e nei giorni festivi.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  10. #90
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Terra Sanctæ Crucis (Brasiliæ)
    Età
    30
    Messaggi
    2,337
    Citazione Originariamente Scritto da SantoSubito Visualizza Messaggio
    Quindi da come si legge nel comunicato, è stato applicato TC. É stato nominato il sacerdote (anzi, i sacerdoti), il luogo sarà comunicato, la messa sarà sempre quella festiva. Bene.
    Rompo il mio silenzio soltanto per dire: sì, molto bene, un perfetto esempio della chiesa della misericordia, ospedale di campo, chiesa in uscita. Infatti, l’Arcivescovo ha ricusato il dialogo con il gruppo di fedeli che attendevano la messa da più di cinque anni nel apostolato del IBP a Curitiba, cancelando la riunione che era previamente accordata. Nello stesso giorno ha comunicato al sacerdote tramite una telefonata (magari ispirato alle famose telefonate papali) che i fedeli dovevano disoccupare immediatamente la cappella del convento e ritirare tutti i paramenti, statue, tovaglie, candelieri il presto possibile.Davvero molto bella la sollecitudine pastorale dell’arcivescovo di Curitiba. In nome della Chiesa in uscita, fa i fedeli uscire della chiesa, letteralmente. Ora torno al silenzio, nella speranza di tornare in un giorno più felice.


Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>