Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 10 di 10 PrimaPrima ... 8910
Risultati da 91 a 93 di 93

Discussione: L’applicazione del Motu Proprio “Traditionis Custodes” di Papa Francesco all’estero.

  1. #91
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2021
    Località
    Bari
    Messaggi
    121
    Citazione Originariamente Scritto da SanPietro Visualizza Messaggio
    Rompo il mio silenzio soltanto per dire: sì, molto bene, un perfetto esempio della chiesa della misericordia, ospedale di campo, chiesa in uscita. Infatti, l’Arcivescovo ha ricusato il dialogo con il gruppo di fedeli che attendevano la messa da più di cinque anni nel apostolato del IBP a Curitiba, cancelando la riunione che era previamente accordata. Nello stesso giorno ha comunicato al sacerdote tramite una telefonata (magari ispirato alle famose telefonate papali) che i fedeli dovevano disoccupare immediatamente la cappella del convento e ritirare tutti i paramenti, statue, tovaglie, candelieri il presto possibile.Davvero molto bella la sollecitudine pastorale dell’arcivescovo di Curitiba. In nome della Chiesa in uscita, fa i fedeli uscire della chiesa, letteralmente. Ora torno al silenzio, nella speranza di tornare in un giorno più felice.
    Scusi Lei evoca la "chiesa ospedale da campo" perché l'attaccamento al vecchio rito è una malattia spirituale?

  2. #92
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    34
    Messaggi
    233
    Citazione Originariamente Scritto da Evagrio Pontico Visualizza Messaggio
    Scusi Lei evoca la "chiesa ospedale da campo" perché l'attaccamento al vecchio rito è una malattia spirituale?
    La Chiesa ormai è un ospedale da campo non perché accoglie quelli feriti che stanno all'esterno, ma per i malati che si porta all'interno curati a base di misericordina.

  3. #93
    Iscritto L'avatar di TeIgitur
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Italia (in passato anche U.S.)
    Messaggi
    306

    Archdiocese of Washington, D.C.

    Venerdì scorso il cardinal Gregory dell'arcidiocesi di Washington, D.C. ha pubblicato le norme che implementano Traditionis Custodes nella sua diocesi. Le trovate qui: https://www.catholicnewsagency.com/n...s-restrictions

    Mi limito a riassumere i seguenti punti. La TLM da settembre sarà consentita solo in 3 chiese, non parrocchiali (attualmente sono almeno una dozzina se non ricordo male). Per altre cose questo decreto ricorda molto quello di Cupich a Chicago, nello specifico: non sarà possibile usare il V.O. a Natale, Triduo Sacro, Pasqua, Pentecoste, né per amministrare sacramenti diversi dall'Eucaristia in nessun caso; il N.O. può essere celebrato in latino, ma dovrà essere celebrato versus populum (per celebrarlo ad orientem occorrerà chiedere permesso). [Quest'ultima cosa io personalmente, se mi è consentito, la trovo incomprensibile.]

    Nella mia traduzione riporto il pensiero del cardinal Gregory pubblicato nella sua lettera ai sacerdoti: "Durante il mio mandato da arcivescovo di Washington, ho scoperto che la maggior parte dei fedeli che partecipano a queste celebrazioni liturgiche [V.O., ndr] nell'arcidiocesi di Washington sono sinceri, pieni di fede e con buone intenzioni. Analogamente, la maggior parte dei sacerdoti che celebrano queste liturgie stanno facendo del loro meglio per rispondere pastoralmente alle necessità dei fedeli. E' chiaro che la sincera intenzione del Santo Padre è di attuare una maggiore unità nella Chiesa attraverso la celebrazione della Messa e dei Sacramenti secondo il Messale Romano di Papa Paolo VI del 1970, che è il frutto del rinnovamento liturgico chiesto dal Concilio Vaticano II."
    Blessed are you when they insult you and persecute you ... because of me.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>