Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Vocazione all’interno della FSSPX

  1. #1
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2021
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    4

    Vocazione all’interno della FSSPX

    Buona sera a tutti, sono nuovo qui e spero di aver scelto la sezione giusta. Io sin da quando sono piccolo sento la fiamma della vocazione, ho sempre visto in un sacerdote l’esempio da seguire soprattutto per i suoi “poteri” che ha pur essendo un uomo di carne. Volevo essere come lui e allora mi sono interessato sempre di più della storia della chiesa. Andando a retroso, ho scoperto l’usus antiquor e ne sono rimasto affascinato. Tagliando gran parte della storia, io vorrei diventare sacerdote della fsspx. Secondo voi come si può avvicinare persone che non conosco queste società che celebrano secondo l’usus antiquor, e soprattutto qualche consiglio sulla vocazione. Che Dio vi benedica

  2. #2
    Amministratore L'avatar di Raffaele
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    4,762
    Buongiorno!

    È comprensibile che tu sia affascinato da questa forma rituale. Lo sono anche io!

    Ti invito - prima di tutto - a riflettere attentamente sulla tua vocazione, con l'aiuto del tuo parroco o di un altro saggio sacerdote.

    Se proprio ritieni di non conoscere nessuna persona adatta rivolgiti ad amicidomenicani.it, dove può risponderti un sacerdote di cui molti qui hanno stima, che potrà darti alcune prime indicazioni su cosa fare.

    Quello che io posso dirti è: pensa al sacerdozio anche e prima di tutto come ad un servizio, cioè come ad un modo peculiare per portare la croce di Cristo. Non è una via adatta per essere apprezzato o riconosciuto in quanto dotato di una prerogativa particolare, ma per dedicarsi totalmente. Ti invito a sentire - e a superare con la grazia di Cristo, se lui ti chiama - tutto lo scandalo di questa croce, tutta la difficoltà di questo particolare uscire da noi stessi.

    Penso che sia importante, prima di tutto, un esame sulla tua vocazione, e che solo dopo venga la questione del rito. In ogni caso la FSSPX non è in piena comunione con Roma, dunque è da escludere se si vuole entrare in una logica di servizio. Altri istituti celebrano nella forma precedente del rito romano in piena comunione con il Papa, ad esempio la FSSP, l'Istituto del Buon Pastore, l'Istituto di Cristo Re Sommo Sacerdote.

    Ma io penso che il primo problema sia - in primo luogo- la ricerca di un aiuto valido nel valutare la tua vocazione.

    Buon cammino!
    In Cristo l'universo è creato e tutto sussiste in lui.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>