Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 14 di 17 PrimaPrima ... 41213141516 ... UltimaUltima
Risultati da 131 a 140 di 162

Discussione: Cronache dell’Arcidiocesi Metropolitana di Milano – Anno 2021.

  1. #131
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    #DIREZIONETARANTO
    I cattolici italiani e «il pianeta che speriamo»

    Ambiente, lavoro e futuro in una realtà globale e interconnessa al centro della 49ª Settimana Sociale, in programma dal 21 al 24 ottobre nella città pugliese, a cui parteciperà una Delegazione della Diocesi


    «Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro. #tuttoèconnesso» è il tema della 49ª Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, che si svolgerà a Taranto dal 21 al 24 ottobre.

    Nel solco tracciato dalla Laudato Si’ e dalla Fratelli tutti di papa Francesco, la Chiesa italiana offre il proprio contributo per la creazione di un nuovo modello di sviluppo di cui il mondo ha urgente bisogno. Nel capoluogo pugliese si ritroveranno 142 Vescovi, 670 delegati di 218 diocesi, tra cui numerosi giovani, in rappresentanza delle comunità ecclesiali che in questi mesi hanno riflettuto e si sono confrontate a livello locale a partire dall’Instrumentum Laboris.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  2. #132
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    #DIREZIONETARANTO
    «Il pianeta che vogliamo costruiamolo insieme»

    In «Parole come pane. Tutto è connesso: ecologia integrale e novità sociali», a cura di Bruno Bignami e Gianni Borsa, provocazioni e spunti in vista della Settimana sociale


    Fresco di stampa il volume Parole come pane. Tutto è connesso: ecologia integrale e novità sociali (collana Attualità, In dialogo, 208 pagine, 19 euro), a cura di Bruno Bignami e Gianni Borsa, con la prefazione di Alessandra Smerilli. Un libro ricco di spunti e provocazioni, pensato in occasione della 49esima Settimana sociale, in programma dal 21 al 24 ottobre a Taranto sul tema «Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro e futuro. #Tuttoèconnesso».

    Ci sono alcune parole chiave che possono aiutare a leggere un mondo interconnesso, toccando argomenti e macro fenomeni (economia, lavoro, economia, giovani, comunità, periferia, Europa, cura, libertà, profezia, uguaglianza…) caratteristici di una fase storica che si spera di definire «della post pandemia». Oggi appaiono più che mai necessari incoraggianti percorsi di speranza, formando le coscienze alla responsabilità per la “casa comune”. Le parole qui affrontate attingono al Concilio Vaticano II e al magistero di papa Francesco (dalla Evangelii gaudium alla Fratelli tutti, passando per la Laudato si’) perché possano innervare la pastorale ordinaria della Chiesa e alimentare un confronto aperto e proficuo tra comunità cristiana e società civile.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO DOMENICA 10 OTTOBRE 2021).
    Ultima modifica di Laudato Si’; 12-10-2021 alle 22:53
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  3. #133
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    13 OTTOBRE
    Transizione ecologica, il coraggio del cambiamento

    Evento Cisl e Fnp Lombardia nell’ambito del Festival dello Sviluppo sostenibile. Dalle 10 su Fb e YouTube


    «Transizione ecologica, coraggio e responsabilità del cambiamento» è il titolo dell’incontro online organizzato da Cisl e Fnp Lombardia mercoledì 13 ottobre, alle 10, inserito nel programma del Festival dello Sviluppo sostenibile 2021, con l’obiettivo di favorire un momento di riflessione e di confronto sulle strategie, le diverse esperienze e i possibili percorsi, che le istituzioni e il sistema della rappresentanza economica e sociale intendono intraprendere per promuovere uno sviluppo ambientalmente, economicamente e socialmente sostenibile.

    Nel corso dei lavori interverranno Osvaldo Domaneschi (segretario generale Fnp Cisl Lombardia), Stefano Mazza (docente presso l’Alta scuola per l’ambiente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore), Paolo Foglizzo (redattore di Aggiornamenti Sociali), Raffaele Cattaneo (assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia), Mauro Guerra (presidente di Anci Lombardia), Nora Garofalo (segretaria generale Femca Cisl), Roberto Benaglia (segretario generale Fim Cisl), Ugo Duci (segretario generale Cisl Lombardia). Coordina i lavori Paola Gilardoni (segretario regionale Cisl Lombardia).

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO MARTEDÌ 12 OTTOBRE 2021).
    Ultima modifica di Laudato Si’; 12-10-2021 alle 22:50
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  4. #134
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    13 OTTOBRE
    Consulta diocesana sulla disabilità, webinar di presentazione

    «Non più loro, ma noi» il titolo dell’evento online su Zoom dalle 20.30 condotto da don Mauro Santoro, nel quale saranno illustrate attività e finalità del nuovo organismo


    I grandi cambiamenti iniziano sempre con il primo passo e la costituzione della Consulta diocesana «Comunità Cristiana e Disabilità – o Tutti o Nessuno», è esattamente questo: il primo passo verso la costruzione di una comunità cristiana che cambi il suo sguardo e la sua progettualità quando ha a che fare con persone con disabilità, di qualsiasi età.

    Il webinar di mercoledì 13 ottobre sarà un momento significativo in cui al pubblico verranno presentate ufficialmente la nuova Consulta voluta e annunciata dall’Arcivescovo nello scorso mese di marzo e nata ufficialmente il 23 maggio. Nel corso della serata ci sarà modo di presentare le finalità della Consulta, le principali attività e in che modo intende lavorare.

    Sarà un’occasione importante per tutti coloro che nella vita hanno a che fare con il vario mondo della disabilità, dal terzo settore alla scuola, dalle parrocchie agli oratori al mondo sportivo, alle famiglie ovviamente.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Giorgia MAGNI; PUBBLICATO GIOVEDÌ 7 OTTOBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  5. #135
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    FORMAZIONE
    «Camminava con loro...», accompagnare gli adulti nella fede

    Percorso biennale promosso dai Servizi diocesani per la catechesi, catecumenato, apostolato biblico e per la famiglia e dall’Azione cattolica. Preiscrizioni entro il 30 novembre, primo incontro il 23 gennaio


    Formare adulti che ne accompagnino altri nel cammino della fede, secondo lo stile del compagno di viaggio, dentro il vissuto della comunità cristiana: questo l’obiettivo del Percorso biennale di formazione per accompagnatori degli adulti dal titolo «Camminava con loro…», promosso dai Servizi diocesani per la catechesi, catecumenato, apostolato biblico e per la famiglia e dall’Azione cattolica.

    Il percorso è destinato a laici, religiosi e religiose già impegnati in diverse forme di accompagnamento nella fede di adulti, nell’accompagnamento dei genitori dell’iniziazione cristiana o di catecumeni, nella pastorale familiare, come animatori dei gruppi di ascolto o dei gruppi adulti di Azione cattolica. Ma si rivolge anche a quanti vorrebbero intraprendere questi servizi pastorali e ad adulti che stanno compiendo passi di riscoperta della fede, disponibili all’accompagnamento di altre persone.

    L’icona biblica del Percorso è quella dei discepoli di Emmaus, testimoni dell’evento pasquale e narratori delle grandi opere del Signore. A rappresentare quindi un itinerario di discernimento della propria fede da parte di alcuni adulti, che dona loro la gioia e la passione di farsi «compagni di viaggio» di altri fratelli e sorelle nella fede.

    [...].

    Ecco gli incontri del primo anno.
    23 gennaio (9.30 – 16.30): «Si avvicinò e camminava con loro» (Lc 24,15): la figura dell’accompagnatore.
    6 febbraio (15-18): «Perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto?» (Lc 12,57): centralità del Vangelo per una vita adulta.
    27 febbraio (15-18): «Il Regno di Dio è in mezzo a voi!» (Lc 17,21): il dono e il compito di evangelizzare.
    20 marzo (15-18): «Non ardeva in noi il nostro cuore mentre conversava con noi…» (Lc 24,32): la figura dell’adulto oggi e le forme di accompagnamento.
    10 aprile (15-18): «La Chiesa dovrà iniziare i suoi membri all’arte dell’accompagnamento» (Evangelii Gaudium, 169): la relazione pastorale.

    I posti sono limitati. Occorre quindi fare una preiscrizione entro il 30 novembre, compilando il modulo online. Dopo aver ricevuto la comunicazione dell’accettazione si procederà al perfezionamento dell’iscrizione secondo le modalità che saranno indicate. La quota è di 15 euro a persona, oltre al costo del pranzo del primo incontro.


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO MARTEDÌ 12 OTTOBRE 2021.
    Citazioni bibliche da:
    La Sacra Bibbia, Libreria Editrice Vaticana, Conferenza Episcopale Italiana, © Fondazione di Religione Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena, 2008).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  6. #136
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  7. #137
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    CEI
    Sinodo: «La Chiesa italiana non riparte da zero»

    Il Consiglio permanente invia un Messaggio e una Lettera per il Cammino che comincerà il 17 ottobre: «Vivremo un decennio interamente sinodale». La proposta: far redigere gli Orientamenti pastorali «all'intero popolo di Dio»


    «Nell’intraprendere questo cammino, la Chiesa di Dio che è in Italia non parte da zero, ma raccoglie e rilancia la ricchezza degli orientamenti pastorali decennali della Cei, elaborati fin dagli anni ’70 del secolo scorso, i quali, in un fecondo intreccio con il magistero dei Pontefici, da Paolo VI a Francesco, costituiscono una mappa articolata e sempre valida per la vita delle nostre comunità». È quanto si legge nel Messaggio del Consiglio permanente della Cei «ai presbiteri, ai diaconi, alle consacrate e consacrati e a tutti gli operatori pastorali» sul Cammino sinodale delle Chiese che sono in Italia.

    «Nel suo documento programmatico Evangelii Gaudium – fanno notare i vescovi nel Messaggio – papa Francesco ha rilanciato con parole nuove e vigorose la dimensione missionaria dell’esperienza cristiana, disegnando piste coraggiose per l’intera Chiesa, provocandola a mettersi più decisamente in cammino insieme alle donne e agli uomini del nostro tempo; quel documento, dispiegatosi poi sempre più chiaramente nei gesti, nelle scelte e negli insegnamenti del Papa, costituisce un’eccezionale spinta a dare carne e sangue all’ispirato inizio della Costituzione conciliare Gaudium et Spes sulla Chiesa nel mondo contemporaneo».

    «Troppe volte – il mea culpa del messaggio – dimentichiamo nelle nostre comunità che il cuore del servizio è l’ascolto e ci sentiamo i protagonisti della pastorale, chiamando poi il Signore a collaborare con noi, quasi dovessimo semplicemente escogitare dei metodi e delle tecniche per evangelizzare gli altri e non, prima di tutto, lasciarci plasmare dal Vangelo e convertire noi stessi».
    «Ascolto della parola di Dio e ascolto dei fratelli e delle sorelle vanno di pari passo – si sottolinea nel testo -. L’esperienza sinodale non potrà rinunciare al privilegio dell’ascolto degli ultimi, spesso privi di voce in un contesto sociale nel quale prevale chi è potente e ricco, chi si impone e si fa largo – l’appello della Cei -. Oggi appare particolarmente urgente, nel nostro contesto ecclesiale, ascoltare le donne, i giovani e i poveri, che non sempre nelle nostre comunità cristiane hanno la possibilità di offrire i loro pareri e le loro esperienze».

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Maria Michela NICOLAIS; PUBBLICATO MERCOLEDÌ 13 OTTOBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  8. #138
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    CAMMINO SINODALE
    I Gruppi Barnaba e i germogli di «buone notizie»

    Nella celebrazione in Duomo del 17 ottobre, oltre al mandato ufficiale e a un sussidio-guida, riceveranno un libro in cui raccogliere i “frutti di Vangelo” già presenti nei Decanati, che saranno poi condivisi anche online


    Domenica 17 ottobre si apre il Cammino sinodale della Chiesa italiana e nella festa della Dedicazione del Duomo si avvia il nuovo processo delle Assemblee sinodali decanali: frutto del Sinodo minore «Chiesa dalle Genti».

    Nella celebrazione in Duomo verrà dato il mandato ufficiale ai Gruppi Barnaba: un piccolo gruppo in ogni Decanato che ha il grande compito di aiutarci «a leggere la situazione e a definire le priorità che la missione impone per quel territorio… riconoscendo i “germogli di Chiesa dalle genti” presenti e le caratteristiche della vita delle persone che lo abitano. Il Gruppo Barnaba è chiamato a riconoscere quanto è già in atto di buono sul territorio, valorizzare e far conoscere presenze di Chiesa nei vari ambiti di vita quotidiana, rilevare testimonianze significative di vita evangelica negli ambienti» (cfr. Lettera Pastorale 2021-22 «Unita, libera, lieta» – Appendice 2).

    A questo scopo nella celebrazione eucaristica verranno consegnati ai Gruppi Barnaba gli “strumenti” per attualizzare il proprio mandato: un sussidio guida Artigiani della Sinodalità e il Libro delle buone notizie.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO DOMENICA 10 OTTOBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  9. #139
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    14 OTTOBRE
    L’intelligenza artificiale alla Martini Lecture Bicocca

    L’uso delle nuove macchine e le loro connessioni con la vita dell’uomo nella terza edizione dell’evento, con gli interventi del filosofo Luciano Floridi e dell’esperto Federico Cabitza. Partecipazione in presenza e online (diretta su www.chiesadimilano.it)


    Una sera d’autunno del 1998, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, Carlo Maria Martini presentava con trepidazione il tema della decima Cattedra dei non credenti, dal titolo «Orizzonti e limiti della scienza». Martini esprimeva il desiderio di ascoltare da persone coinvolte in vario modo nell’impresa scientifica come vivessero le frontiere della loro conoscenza. Cercava una riflessione che si collocasse sull’orlo della scienza, una testimonianza sul conoscere al limite del non conoscere e sul credere al limite del non credere. La nuova edizione della Martini Lecture Bicocca – lettura attualizzata del magistero del Cardinale, proposta dal Centro “C. M. Martini” in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, la Fondazione Carlo Maria Martini e Bompiani e patrocinata dalla Diocesi di Milano – vuole raccogliere l’eco di quella trepidazione.

    Giovedì 14 ottobre, alle 11, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, si terrà la terza edizione. «Intelligenza artificiale. L’uso delle nuove macchine»: questo il titolo della Lecture, dedicata ai temi dell’intelligenza artificiale e delle sue connessioni con la vita dell’uomo.

    Luciano Floridi, professore ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione all’Università di Oxford e professore ordinario di Sociologia della cultura e della comunicazione all’Università Alma Mater di Bologna, terrà una conferenza dal titolo «Agere sine Intelligere. L’intelligenza artificiale come nuova forma di agire e i suoi problemi etici».

    L’intervento sarà introdotto da Federico Cabitza, professore associato di Interazione Uomo-Macchina all’Università di Milano-Bicocca, con un discorso dal titolo «Deus in machina? L’uso umano delle nuove macchine, tra dipendenza e responsabilità».

    Introdurrà i lavori padre Carlo Casalone SJ, presidente della Fondazione Carlo Maria Martini e membro del comitato scientifico della Martini Lecture. Coordinerà Alessandra Curzel, giornalista scientifica. Porgerà il benvenuto dell’Ateneo la Rettrice, Giovanna Iannantuoni.

    [...].

    Per partecipare

    La Martini Lecture potrà essere seguita in presenza e in diretta streaming. A questa pagina tutte le informazioni.
    Questo è il link per seguire la diretta streaming: http://s.unimib.it/martinilecturebicocca21
    Diretta anche su www.chiesadimilano.it


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO LUNEDÌ 11 OTTOBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




  10. #140
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    14,454
    CEI
    «Covid, così abbiamo protetto gli “invisibili”»

    Stranieri in attesa di permesso di soggiorno, prostitute e transessuali vaccinati grazie ai servizi della Caritas ambrosiana. Nadia Folli, tra le responsabili dell’Unità di strada Avenida: «La salute è un diritto per tutti, regolari e non»


    [...].

    Anche il Servizio assistenza immigrati di Caritas ambrosiana si è occupato della campagna vaccinale degli «invisibili». Gli operatori hanno assistito 103 persone per le prenotazioni online, il 52% donne e il 48% uomini; tra loro irregolari (54%), con permesso di soggiorno in corso di regolarizzazione (30%), scaduto e non rinnovato (13%) e comunitari (3%).

    «La questione del diritto ai vaccini per gli irregolari lo abbiamo posto subito – esordisce Folli -, quando sono stati a disposizione, sapendo che non erano per loro, ma abbiamo iniziato a parlarne, anche perché sapevamo di trovarci di fronte a diffidenza, ignoranza, controinformazione e fake news che a loro arrivavano. Soprattutto le donne più giovani erano molto diffidenti, se non addirittura imbottite di teorie fantasiose, alcune sconosciute anche a noi».

    E come le avete convinte?
    Noi ci siamo vaccinate e abbiamo portato loro la nostra esperienza, dimostrando che di fronte al Covid eravamo tutti sulla stessa barca. Abbiamo iniziato a vaccinarci in primavera e solo qualcuna delle più adulte aveva già chiesto se il vaccino era a disposizione anche per loro e quando. Noi le abbiamo rassicurate che stavamo lottando per loro, perché la salute è un diritto per tutti, indipendentemente dalla regolarità o meno. Abbiamo iniziato ad aiutare le donne e i trans già regolari, richiedenti asilo o in possesso della tessera sanitaria. Erano le più grandi e le più convinte.

    Altre hanno seguito l’esempio?
    Beh, loro hanno fatto da apripista. A giugno, quando hanno aperto le prenotazioni dei 40-50enni italiani, abbiamo avuto le prime vaccinate. Poi man mano sono state loro a portare testimonianza alle persone vicine in strada e anche al di fuori, agli amici. Quindi alla fine abbiamo supportato diverse persone che neppure conoscevamo: amici e amiche diffidenti che hanno deciso di vaccinarsi. E quando in agosto si è iniziato a parlare del Green pass, sono arrivate altre richieste di aiuto.

    Merito quindi del passaparola tra le donne…
    Certo. Per molte è stata anche una scelta di cui non erano convinte, ma per necessità, perché se volevano spostarsi occorreva il Green pass. Tuttavia tante ammettevano di essere in ansia e di avere paura, quindi ci siamo trovate a dare supporto emotivo con lunghe chiacchierate in strada. Abbiamo aiutato le donne al momento della prenotazione, il giorno del vaccino e in quelli successivi per sapere come stavano, ascoltando i loro sintomi e le eventuali reazioni al farmaco. Tutto questo ha portato altre donne a dire: «Allora lo faccio anch’io».

    Oggi qual è la situazione?
    Solo alcune tra le più giovani provenienti dall’Est lo vogliono fare. Invece le persone transessuali o le donne più adulte (albanesi, rumene, sudamericane…) che hanno scelto di vaccinarsi si sono lasciate accompagnare in questo percorso, anche nel supporto emotivo. Un’esperienza bella in strada l’abbiamo avuta con la prima donna che si è vaccinata: quella di fronte che non voleva saperne e un’altra non sapeva come fare. Alla fine si sono accompagnate a vicenda. La prima mi ha fatto quasi da segretaria aggiornandomi sullo stato di salute delle compagne dopo che si erano vaccinate.

    La salute per chi si prostituisce è un aspetto delicato, spesso le persone non si curano. La somministrazione del vaccino può diventare l’occasione per il primo accesso al servizio sanitario nazionale?
    Questo sì. Ma penso anche che aver aiutato in pochi mesi così tante donne attraverso telefonate, messaggi, lunghi colloqui in strada o accompagnandole ai centri vaccinali, ha accomunato noi e loro nell’affrontare lo stesso problema, quello di difendersi dal Covid. Insomma, ha creato fiducia nei nostri confronti e in quelli del servizio di Avenida, di cui raccoglieremo ancora i frutti. Noi abbiamo sempre accompagnato donne a fare uno screening, un pap-test o una visita, ma l’esigenza di vaccinarsi ha impattato molto, perché il tema della salute ha coinvolto tante persone che hanno ricevuto un aiuto concreto. Adesso sto stampando e distribuendo moltissimi Green pass.


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Luisa BOVE; PUBBLICATO DOMENICA 10 OTTOBRE 2021).
    «Regina Sacratissimi Rosarii,
    ora pro nobis».




Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •