Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 15 di 36 PrimaPrima ... 5131415161725 ... UltimaUltima
Risultati da 141 a 150 di 353

Discussione: Cronache dell’Arcidiocesi Metropolitana di Milano – Anno 2021.

  1. #141
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    VATICANO
    Giovanni Paolo I presto beato

    Papa Francesco ha autorizzato a promulgare il decreto che riconosce il miracolo avvenuto per intercessione di Albino Luciani


    Sarà presto beato Giovanni Paolo I. Il Papa ha infatti autorizzato il cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, a promulgare, tra gli altri, il decreto riguardante il miracolo attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo I (Albino Luciani), Sommo Pontefice, nato il 17 ottobre 1912 a Forno di Canale, (oggi Canale d’Agordo) e morto il 28 settembre 1978 nel Palazzo Apostolico (Stato della Città del Vaticano).

    Moraglia (Venezia): «Santità, vera risorsa e bene primo della Chiesa»

    «Questa notizia, oltre che ricolmare di gioia, ricorda a tutti che la santità è la vera risorsa e il bene primo della Chiesa. Attendiamo ora la data del rito di beatificazione così da viverlo come opportunità di grazia e crescita mentre la nostra Chiesa particolare muove i primi passi del cammino sinodale in sintonia con la Chiesa universale. Il nostro grazie, affettuoso e cordiale, a Papa Francesco». Così il patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia, ha commentato la notizia.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  2. #142
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    17 OTTOBRE
    Avvio del cammino sinodale, indicazioni per le Messe nelle parrocchie

    Il Servizio diocesano per la Pastorale liturgica propone alcuni interventi durante le celebrazioni nella giornata in cui anche nelle comunità ambrosiane parte il percorso richiesto da papa Francesco a tutte le Chiese locali


    Domenica 17 ottobre, solennità della dedicazione della Chiesa cattedrale, anche per la nostra diocesi inizia il cammino sinodale come richiesto da Papa Francesco a tutte le chiese locali. In Duomo, l’Arcivescovo accoglierà e benedirà i rappresentanti dei Gruppi Barnaba che, nei decanati, secondo stile e processi di sinodalità, promuoveranno un rinnovato andare missionario delle comunità.

    Proponiamo anche per le parrocchie tre interventi che possano significare, durante le Sante Messe di domenica 17 ottobre, l’avvio di questi cammini sinodali ai fedeli: una monizione introduttiva, il testo della preghiera dei fedeli proposto in Duomo, la preghiera del Sinodo da recitare dopo la comunione.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; a cura del Servizio diocesano per la Pastorale liturgica; PUBBLICATO LUNEDÌ 11 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  3. #143
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    MEIC
    Chiese vive: letture e vissuti dei luoghi liturgici

    A Milano il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale promuove un percorso culturale dal 16 ottobre al 21 maggio 2022, vissuto all’interno di tre chiese in tre diversi quartieri della città alla scoperta dello stretto rapporto tra liturgia e architettura, tra rito e spazio.


    C’è un luogo dove architettura e liturgia si incontrano e dialogano da molti secoli: le chiese. Poste in un contesto territoriale preciso, le chiese consentono infatti di sperimentare attraverso la liturgia l’essere Chiesa della comunità.

    In che modo l’architettura di una chiesa e la liturgia si influenzano a vicenda? Le indicazioni magisteriali si incarnano in pietra, arte, spazi? Vengono tradotte o attenuate? Come viviamo oggi questa dinamica nelle celebrazioni liturgiche? E come questi luoghi si inseriscono nel tessuto delle nostre città?

    A questi interrogativi vuole rispondere il ciclo di tre incontri “Chiese vive. Letture e vissuti dei luoghi liturgici” promosso dal Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC). Da ottobre 2021 a maggio 2022 il MEIC si metterà in cammino insieme alla comunità orante e celebrante e a chiunque sia interessato per conoscere dal punto di vista architettonico e liturgico tre chiese di Milano scelte come esemplari.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO MARTEDÌ 5 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  4. #144
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    MERGOZZO
    L’Arcivescovo alle “radici” del Duomo: «Scavando troviamo cose preziose»

    Visita alla Cava Madre di Candoglia, da cui viene estratto il marmo per la Cattedrale, e Messa nella festa della Madonna della Neve: «Siamo tutti peccatori, ma se andiamo nel profondo troviamo il bene»


    Zona nota sin dall’epoca romana per la presenza di marmi pregiati, e dal 1387 scelta – per volontà di Gian Galeazzo Visconti, fondatore della Fabbrica del Duomo – per l’estrazione del famoso marmo necessario alla costruzione della Cattedrale di Milano. Sono le cave di Candoglia, situate nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola, e più precisamente nel Comune di Mergozzo, affacciato sul lago omonimo nel contesto di uno spettacolare paesaggio tra le alte vette della Val d’Ossola. Se nei tempi antichi, con ogni probabilità, vennero sfruttati solo giacimenti a fondo valle, attraverso i secoli le continue necessità poste dall’edificazione della Cattedrale portarono a risalire il pendio montano, fino ad arrivare a quota 570 mt verso la fine del Settecento, quando fu aperta la Cava Madre, utilizzata soprattutto per la facciata del Duomo. È qui che, in una giornata autunnale splendente di sole, arriva l’Arcivescovo di Milano per visitare il sito di estrazione e presiedere la celebrazione eucaristica nella festa della Madonna della Neve, alla quale tradizionalmente prendono parte i lavoratori della Fabbrica.

    La visita

    Accolto dal presidente della Veneranda Fabbrica Fedele Confalonieri, dall’Arciprete monsignor Gianantonio Borgonovo, dal direttore dei Cantieri della Fabbrica Francesco Canali, dal responsabile della Cava Marco Scolari e da alcune maestranze, l’Arcivescovo è così entrato all’interno della grande Cava Madre, percorrendo passerelle in ferro, scale, passaggi e lastroni su cui intravvedere – tra rivoli di acqua, sabbia, materiale grezzo -, una vena chiara, un accenno di colore rosa, una sfumatura più scura: insomma, l’emozione del marmo del Duomo. Il tutto con la sensazione – condivisa – di trovarsi immersi in un panorama splendido, vicino a immense pareti di marmo, ma anche a un cuore pulsante, quello della Cava Madre, l’unica a oggi attiva con un’estrazione media di 300 mc l’anno, stabilizzata attraverso attente opere di consolidamento, continuamente controllata da remoto e caratterizzata dalla coltivazione in galleria con l’ingresso situato a 563 mt di altezza: 14 i dipendenti, tra cavatori, addetti alla segheria, manutentori e anche tre ornatisti, impegnati in un laboratorio ai piedi della Cava. Tre le varietà di marmo utilizzate per l’edificazione del Duomo: rosa (la più pregiata per via del colore, della compattezza e della resistenza), bianca (usata soprattutto nella statuaria) e grigia (più abbondante e più adatta per le strutture portanti).

    [...].



    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Annamaria BRACCINI; PUBBLICATO VENERDÌ 15 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  5. #145
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    16 OTTOBRE
    L’Ac in un tempo nuovo, laici in formazione

    Al Teatro San Lorenzo a Milano pomeriggio con il presidente Gianni Borsa, il pedagogista della Cattolica Pierpaolo Triani e laboratori a gruppi


    I responsabili dell’Azione cattolica ambrosiana si ritrovano per formarsi e riflettere. S’intitola «Essere e fare l’Ac in un tempo nuovo», il pomeriggio di formazione in programma il 16 ottobre, dalle 15 alle 18, al Teatro San Lorenzo (corso di Porta Ticinese 45, Milano; iscrizioni online). Interverranno il presidente diocesano Gianni Borsa e il professor Pierpaolo Triani, docente di Pedagogia generale e sociale all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Seguiranno attività di laboratori a gruppi. Sono invitati tutti i responsabili di Acr, Giovani e Adulti e chi ricopre responsabilità unitarie sul territorio (presidenti parrocchiali e di Comunità pastorali e responsabili di Decanato e di Zona).

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO GIOVEDÌ 7 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  6. #146
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    16 OTTOBRE
    Diaconi permanenti lombardi a convegno a Crema

    Il XIV appuntamento regionale tratterà il tema «Diaconi e Presbiteri in una Chiesa che cambia».


    Sabato 16 ottobre a Crema si svolge il XIV convegno dei diaconi permanenti della Lombardia. L’appuntamento è riservato ai diaconi, ai candidati e agli aspiranti al Diaconato permanente e alle loro mogli, oltre ai formatori al diaconato permanente.

    Il tema tratta del rapporto tra «Diaconi e Presbiteri in una Chiesa che cambia». Relatrice sarà la professoressa Serena Noceti, docente presso l’Istituto superiore di Scienze religiose di Firenze.

    [...].



    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO LUNEDÌ 11 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  7. #147
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    16 OTTOBRE
    Gli scout e le religioni, seminario a Milano

    Pomeriggio di approfondimento culturale metodologico organizzato dall’Associazione “Amici del Milano VI” presso la parrocchia di San Francesco al Fopponino


    «L’interreligiosità nello scautismo» è il tema del seminario di studio organizzato dall’Associazione “Amici del Milano VI”, che si terrà sabato 16 ottobre, a partire dalle 15.30, nel salone Ghidoli sottostante alla chiesa di San Francesco al Fopponino a Milano (ingresso da piazza Aquileia, angolo viale San Michele del Carso o da via Paolo Giovio 41), gentilmente concesso dalla parrocchia.

    Relatori saranno don Paolo Poli (assistente ecclesiastico regionale della Regione Lombardia dell’Agesci), pastore Ignazio Barbuscia (presidente dell’Associazione Italiana Scout Avventista), Guido Corda (già Presidente del Corpo Nazionale Guide ed Esploratori Italiani), Elhaj Jaoui (Associazione Speranze Scout Italy Musulmani). Introdurrà e coordinerà Ermanno Ripamonti, presidente dell’Associazione “Amici del Milano VI” e già presidente del Comitato nazionale dell’Agesci.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO MERCOLEDÌ 6 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  8. #148
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    17 OTTOBRE
    Dedicazione del Duomo e mandato ai Gruppi Barnaba

    Nel Pontificale presieduto alle 11 dall'Arcivescovo (diretta tv, radio e web), la Diocesi festeggia la sua chiesa madre e avvia il percorso che porterà alle Assemblee sinodali decanali


    Domenica 17 ottobre la Diocesi festeggia la solennità della Dedicazione del Duomo, chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani, con il Pontificale alle 11 presieduto dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini: diretta su Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre), Radio Mater, www.chiesadimilano.it e youtube.com/chiesadimilano.

    Una ricorrenza liturgica che fa memoria della storia della Cattedrale soprattutto come «cuore» pulsante della fede in terra ambrosiana. La Dedicazione del Duomo è collocata nella terza domenica di ottobre perché a questa data risalgono tante vicende che hanno come fulcro la Cattedrale: la Dedicazione della Ecclesia maior, devastata dagli Unni nel 453 e riconsacrata solennemente dal metropolita Eusebio; nella III di ottobre dell’836, la consacrazione dell’edificio di Santa Maria, la Theotokos («La madre di Dio»); nella terza domenica di ottobre del 1418, papa Martino V, proveniente dal Concilio di Costanza, consacrò l’altare maggiore; il 20 ottobre 1577 San Carlo Borromeo presiedette la Dedicazione dell’attuale Duomo, istituendone la solennità in questa domenica; infine, nel 1986, sempre nella III domenica di ottobre, il cardinale Carlo Maria Martini consacrò l’altare attuale.

    Durante la celebrazione avrà luogo anche la consegna del mandato ai Gruppi Barnaba, incaricati del lavoro preparatorio delle Assemblee sinodali decanali.


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; PUBBLICATO GIOVEDÌ 7 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  9. #149
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    TESTIMONIANZA
    Il Decano: «Mettiamo a sistema le risorse del nostro territorio»

    Don Luca Violoni (San Donato - Peschiera Borromeo): «I Gruppi Barnaba sono una grande occasione per allargare i campi dell’azione pastorale, rendendo significativi anche quei vissuti che già esistono»


    «La prospettiva dei Gruppi Barnaba è quella di allargare i campi dell’azione pastorale». A dirlo è don Luca Violoni, prevosto di San Giuliano Milanese e decano di San Donato-Peschiera Borromeo. Ci sono ancora ambiti scoperti come «la scuola, la pastorale sociale e del lavoro, lo sport, la cura della salute, il rapporto con diverse realtà per progetti civili su aree più grandi…». Ma occorre «allargare il confine» anche di quegli ambiti già toccati dalla pastorale ordinaria, come nel caso della cultura.

    «Il Gruppo Barnaba è una grande occasione», purché, dopo aver studiato la realtà, non si entri nella logica del «dovremmo fare» o «bisognerebbe»: «Bisogna leggere bene il territorio, senza inventarsi nulla, cogliendo le energie presenti e mettendole a sistema, perché oggi sono molto scollegate». Questo consentirebbe di «rendere significativi anche quei vissuti che già esistono e che altrimenti rischierebbero di diventare irrilevanti».

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Luisa BOVE; PUBBLICATO DOMENICA 10 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  10. #150
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,398
    17 OTTOBRE
    Sul sagrato medici e dentisti gratis per i migranti

    L’Arcivescovo visita il gazebo dell’Ordine di Malta in piazza Santo Stefano


    Una prima visita medica gratuita offerta ai fedeli di lingua straniera sotto un gazebo posto sui sagrati delle chiese. È l’iniziativa promossa dalla Delegazione Lombardia del Sovrano Militare Ordine di Malta dall’ottobre 2020. E, poiché il 17 ottobre prossimo – come ogni terza domenica del mese – il tendone sarà presso la parrocchia personale dei migranti, in piazza Santo Stefano Maggiore a Milano, a visitare il «posto di primo ascolto medico» Smom sarà l’arcivescovo.

    [...].


    (Dal sito dell’Arcidiocesi di Milano, fonte; di Annamaria BRACCINI; PUBBLICATO DOMENICA 10 OTTOBRE 2021).
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •