Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: La cresima prima della comunione.

  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2021
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    146

    La cresima prima della comunione.

    Ho letto del cardinal Schuster che ricevette prima la cresima il 2 aprile 1887 da monsignor Giulio Lenti e poi la prima comunione il giorno di Pentecoste dell'anno 1890. Si tratta di un'eccezione o di una possibilità?

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,843
    L'iter sacramentale storicamente corretto sarebbe proprio Battesimo-Cresima-Comunione, solo in un secondo tempo la Chiesa ha posposto la Cresima alla Comunione.
    Fino agli inizi del secolo scorso, comprendendo la forza del sacramento della Confermazione, se un bambino era in pericolo di vita e non era cresimato, si faceva richiesta urgente perché gli fosse amministrata.
    Il Catechismo di san Pio X (1908), ad esempio, dice che l'età per ricevere la Cresima è "sette anni circa", quella per la Comunione "l'età in cui il fanciullo è capace di accostarvisi con le dovute disposizioni".
    Nel 1910, poi, sempre san Pio X stabilirà che l'età per ricevere la Comunione è "sette anni" e la Cresima subirà, così, uno spostamento, che poco ci manca la faranno fare insieme all'unzione degli infermi.
    Molti liturgisti spingono perché si ritorni all'esatta successione dei sacramenti per riscoprirne il senso più profondo.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #3
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    29
    Messaggi
    3,039
    Permetto di aggiungere all'esimio moderatore che non solo storicamente, ma (tuttora) anche liturgicamente è la scansione che si segue. Nel Rito della Iniziazione Cristiana degli Adulti prima si viene crismati, poi ci si comunica. Con diversa pregnanza (non entro nel merito della discussione pratica e accademica) avviene la stessa cosa nel Battesimo dei bambini. Nel Rito cattolico bizantino questa è la normalità, perchè ancora tutta l'iniziazione cristiana si riceve al battesimo, come è logico che sia.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •