Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 311121314 UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 138

Discussione: Cronache della Diocesi di Bergamo – Anno 2022.

  1. #121
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    25 GIUGNO – CONVEGNO “DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE: LE FAMIGLIE FRA DE-NATALITÀ E IPER-ANZIANITÀ”




    Sabato 25 giugno alle ore 9.00 presso l’Auditorium della Casa del Giovane (Bergamo, via Gavazzeni 13) è in programma il convegno “Di generazione in generazione: le famiglie fra de-natalità e iper-anzianità su aspetti socio-economici riguardanti le famiglie.

    Dopo un inquadramento sociologico, alcuni amministratori e politici a livello cittadino, provinciale, regionale, nazionale risponderanno a domande poste da responsabili di enti e associazioni su concrete questioni socio-economiche riguardanti la vita delle famiglie.

    Clicca qui per iscriverti
    Scarica la locandina


    PROGRAMMA

    Introduzione

    dei coniugi Elisa e Daniele Restelli

    Intervento video
    del demografo Gian Carlo Blangiardo, presidente ISTAT, sulla situazione della denatalità oggi

    Intervento video
    dal “ministero per le pari opportunità e la famiglia” sulla legge delega Family Act e sull’assegno unico per i figli

    Dialoghi

    • con l’assessore regionale per la famiglia Alessandra Locatelli su lavoro e costi
    moderato da Stefano Remuzzi (Ufficio diocesano per la Pastorale Sociale e del Lavoro)
    • con gli assessori del Comune di Bergamo Loredana Poli e Marcella Messina su cura e assistenza
    moderato da Giuseppina Pigolotti (delegata ACLI per il welfare)
    • con il delegato all’associazionismo e alla famiglia della Provincia di Bergamo Damiano Amaglio su reti di solidarietà
    moderato da Emanuele Pizzatti (Forum Provinciale delle Famiglie e Associazione Famiglie Numerose)
    • con gli assessori del Comune di Bergamo Loredana Poli e Marcella Messina su salute di coppia e genitorialità
    moderato da Antonio Mazzucco (direttore del Consultorio “Scarpellini” di Bergamo)
    • con l’assessore regionale per la famiglia Alessandra Locatelli sui “centri famiglia”
    moderato da Giovanni Giambattista (presidente del Forum Regionale Lombardo)


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  2. #122
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    ESTATE 2022 – DUE INIZIATIVE DELL’UPEE PER GLI ANIMATORI DEGLI ORATORI




    All’interno dell’azione di cura educativa e di costruzione di buone relazioni comunitarie che è ripresa negli oratori, l’Ufficio diocesano per la Pastorale dell’Età Evolutiva propone due iniziative che si realizzeranno nel corso delle prossime settimane.

    Il primo appuntamento a cui sono invitati adolescenti e giovani è la Festa Animatori che ritorna dopo la pandemia e con una veste rinnovata.
    Si terrà sabato 2 luglio 2022 dalle ore 19.30 all’Acquasplash di Corte Franca (BS) e vuole essere, alla presenza del Vescovo Francesco, un’occasione non solo di divertimento ma anche di incontro tra gli adolescenti che sono animatori. Per i sacerdoti ci sarà la possibilità di cenare insieme al Vescovo. La serata si concluderà alle ore 23.30 con un ritrovo comune per il saluto, il grazie, la preghiera e la benedizione del Vescovo.
    Per poter preparare al meglio soprattutto il momento conclusivo di questo incontro si chiede di confermare la presenza del proprio oratorio entro venerdì 24 giugno 2022, alla segreteria UPEE oppure chiamando il numero 338/37.47.132.

    La seconda proposta è un invito rivolto in modo particolare agli adolescenti più “grandi” (dalla quarta superiore in su), a cui si stanno cominciando ad affidare delle responsabilità in oratorio. Da domenica 28 agosto a giovedì 1° settembre 2022, si svolgerà il 40° Corso residenziale per animatori a Mezzoldo, un’importante occasione formativa, in chiave di rilettura del vissuto e di spinta di consapevolezza per il futuro.
    Le iscrizioni di chi è disponibile a partecipare al corso sono aperte fino a venerdì 5 agosto 2022 presso la segreterie UPEE.

    Scarica la lettera ai sacerdoti di don Poletti, direttore UPEE.


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  3. #123
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    26 GIUGNO – GIORNATA “FAMIGLIE IN FESTA” NELLE PARROCCHIE




    Domenica 26 giugno è in programma a Roma il decimo Incontro mondiale delle famiglie insieme a Papa Francesco.

    Questo evento si pone a conclusione di tutto un anno voluto dal Papa per rilanciare l’attenzione alle famiglie, a cinque anni dalla promulgazione dell’Esortazione Amoris laetitia. Anche il nostro Vescovo, Mons. Beschi, ha improntato l’anno pastorale su questo tema: “Servire la vita dove la vita accade: la famiglia”.

    L’Ufficio per la Pastorale della Famiglie nell’occasione invita le parrocchie a celebrare la giornata “Famiglie in Festa” proponendo:

    • l’animazione delle Messe parrocchiali (con appositi sussidi liturgici)
    Scarica il sussidio liturgico per il Rito Romano
    Scarica il sussidio liturgico per il Rito Ambrosiano
    • alle ore 12.00 la partecipazione tramite la televisione o internet e i social all’Angelus del Papa, con la benedizione e mandato per le famiglie
    momenti di festa durante il pomeriggio negli oratori o altri luoghi parrocchiali per tutte le famiglie, italiane e straniere
    Scarica la scheda di animazione per momenti di festa in oratorio con le famiglie


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  4. #124
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    INCONTRO DIOCESANO DEI CATECHISTI – DATE DELL’INCONTRO A SETTEMBRE




    Come lo scorso anno l’Ufficio Catechistico Diocesano propone a settembre, prima della ripresa della catechesi, alcuni momenti formativi per catechisti che culmineranno poi nell’incontro con il Vescovo Francesco.

    Le date scelte sono: martedì 20 settembre alle ore 20.30; giovedì 22 settembre alle ore 20.30 e sabato 24 settembre nel pomeriggio dalle ore 15.00: all’incontro di sabato sarà presente il Vescovo Francesco.

    Gli incontri, nel rispetto delle normative vigenti in materia di normative anticovid, si terranno presso l’auditorium del Seminario di Bergamo per coloro che vorranno intervenire in presenza (con possibilità di parcheggio). Non sarà necessario iscriversi.

    Ci sarà anche la possibilità della diretta streaming sul canale YouTube della Diocesi per i gruppi catechisti o i singoli che vorranno seguire in oratorio o da casa.


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  5. #125
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE DEL 23 OTTOBRE




    Come ogni anno la Chiesa celebra la Giornata Missionaria Mondiale la penultima domenica di ottobre, quest’anno il 23 ottobre.

    Quest’anno, per la nostra Diocesi, l’evento vedrà anche la felice coincidenza del 60° anniversario della cooperazione missionaria: è un patrimonio di tutta la Chiesa di Bergamo, che l’11 ottobre 1962 inviava i primi due missionari alla Chiesa di Bolivia.

    In tale occasione può essere significativo offrire la testimonianza di un missionario/a (religiosi, religiose, sacerdoti, laici) che ha vissuto tempi più o meno lunghi in terra di missione. Per questo, sapendo fin d’ora che le disponibilità sono sempre più limitate, si invita a comunicare al CMD entro il 26 agosto alla mail cmd@curia.bergamo.it la richiesta di un testimone, specificando nel messaggio la data della domenica in cui celebrerai la GMM, gli orari delle messe nelle quali desideri la presenza del testimone e se hai o meno la possibilità di ospitarlo/a per la notte.

    Da qualche anno, in alcune fraternità si sta sperimentando anche la possibilità dell’animazione della GMM con le “risorse in loco” (rotazione dei sacerdoti all’interno di una stessa fraternità) con la possibilità di coinvolgere i gruppi missionari parrocchiali affidando loro anche la cura della celebrazione eucaristica e di altri momenti che riterrai opportuni.

    Inoltre l’occasione del 60°, che vivrà un momento significativo nel viaggio del Vescovo in missione il prossimo 20 luglio, ha portato anche a realizzare un docu-film sulle diverse presenze missionarie in Bolivia che verrà presentato il 25 ottobre alle 20.45 presso Teatro del Borgo (S. Anna) e sarà poi disponibile per la proiezione in tutte le parrocchie.

    Scarica la lettera ai parroci del direttore del CMD, don Massimo Rizzi.


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  6. #126
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    LUGLIO 2022 – MOMENTO DI PREGHIERA CONDIVISO DEL GRUPPO “LA CASA”




    Preghiera del mese di luglio 2022 del Gruppo “La Casa”.

    La preghiera si svolgerà nei diversi centri nei luoghi seguenti, nella data indicata sul dépliant scaricabile a questo link:

    • CET 1 – Centro di preghiera di Bergamo: incontro presso la Comunità Missionaria del Paradiso.
    • CET 2 – Centro di preghiera di Villa d’Ogna: incontro presso le Suore Poverelle di Villa d’Ogna.
    • CET 3 – Centro di preghiera di Albino: incontro presso i Cappuccini di Albino.
    • CET 4 – Centro di preghiera di S. Pellegrino: incontro presso l’Oratorio di S. Pellegrino.
    • CET 5 – Centro di preghiera di Villongo: incontro presso l’Oratorio di Villongo S. Filastro.
    • CET 6 e 10 – Centro di preghiera di Montello: incontro presso le Francescane di Montello.
    • CET 7 – Centro di preghiera di Foppenico: incontro presso il Santuario del Lavello di Foppenico.
    • CET 8 – Centro di preghiera di Capriate: incontro presso i Frati Minori a Baccanello di Calusco.
    • CET 9 – Centro di preghiera di Almè: incontro presso il Centro Emmaus di Almè.
    • CET 11 – Centro di preghiera di Martinengo: incontro presso il Santuario a Basella di Urgnano.
    • CET 12 e 13 – Centro di preghiera di Verdello: incontro presso la Chiesa parrocchiale di Zingonia.

    Scarica:



    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  7. #127
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    IL CATECHISTA SARÀ UN MINISTERO – EMANATA LA NOTA DALLA CEI




    Lunedì 10 Maggio 2021 con un Motu proprio, Papa Francesco ha istituito il Ministero del Catechista.

    Ma di cosa si tratta? Cosa vuol dire? Che implicazioni avrà questa decisione nella vita quotidiana delle parrocchie di tutto il mondo e in quelle italiane? Da settembre cambieranno molte cose? Tutte le persone impegnate nell’evangelizzazione dei bambini, dei ragazzi, degli adolescenti, dei giovani, degli adulti, potranno continuare a farlo come sempre oppure serve un percorso formativo?

    Dal Concilio ad oggi: un lungo cammino.

    Il documento emanato prosegue una riflessione che è avviata da tempo ed è in realtà il coronamento di un percorso lungo che ha visto negli anni vari contributi in altri documenti della Chiesa: nel Catechismo della Chiesa Cattolica, nel decreto Ad gentes (1965), nel motu proprio Ministeria quaedam (1972), nell’Esortazione apostolica Evangeli nuntiandi (1975), in Catechesi tradendae (1989), nel Direttorio catechistico generale (1991), nel Direttorio generale per la catechesi (1997), nel recente Direttorio per la catechesi (2020).

    Le radici di questa lunga riflessione affondano nel Concilio Vaticano II e nel maggior ruolo e maggiore responsabilità laicale: da allora la riflessione nella Chiesa, anche con l’impegno dei vari Papi, è continuata, si è approfondita fino a questo passo ufficiale.

    Che cosa vuol dire “Motu proprio” e perché il Papa ha preso questa decisione?

    Con l’espressione latina “Motu proprio” (letteralmente: “di propria iniziativa”) si intende un atto, una decisione, un provvedimento che il Papa prende in autonomia, e non su proposta di un organismo della Curia romana. Secondo il Codice di diritto canonico infatti, il Papa è dotato di tutti i poteri per esercitare sovranità immediata su tutta la Chiesa universale, su ciascuna chiesa particolare (ad esempio le diocesi).

    Papa Francesco nel suo pontificato sta dando particolare rilievo alle figure laicali: nelle scorse settimane con un altro Motu proprio ha stabilito la possibilità di accedere al ministero dell’accolitato (chi presta servizio sull’altare) e del lettorato (chi legge la Parola di Dio nelle assemblee liturgiche) anche alle donne. Di fatto nelle nostre comunità questo avviene già, ma il Papa con questa scelta e con questo atto ufficiale dà valore a una prassi ormai consolidata e significativa.

    Istituire un ministero significa dare valore a un ruolo che non è e non deve essere marginale nella vita della Chiesa e delle singole comunità. D’ora in poi questi ministeri, accolitato, lettorato e del catechista, potranno essere ricevuti con atto liturgico del Vescovo diocesano, dopo un adeguato cammino, «a una persona che ha ricevuto il Battesimo e la Confermazione e in cui siano riconosciuti specifici carismi».

    Che cosa si intende per “Ministero del catechista”?

    “Antiquum ministerium” (ministero antico, clicca qui per scaricare il testo) è il nome del Motu proprio con il quale Papa Francesco istituisce il ministero del catechista: sono le prime due parole latine del testo che da sempre danno il nome ai documenti pontifici.

    Il catechista è un ruolo molto molto antico. Se si sfogliano le pagine del Nuovo Testamento già vi è traccia di persone battezzate, credenti nel Cristo Risorto, che si impegnano a portare il messaggio del Vangelo. Su tutti Priscilla e Aquila, i catechisti di San Paolo. La catechesi è sempre stata l’attività primaria nelle comunità cristiane: era la tappa imprescindibile e specifica del cammino di un catecumeno che desiderava diventare cristiano.

    Tanti uomini e donne dal tempo di Gesù sono stati quindi catechisti: grazie a loro sono cresciute le comunità cristiane non solo con la predicazione ma soprattutto con l’esempio di vita e la testimonianza, a volte fino al dono della vita. Sono la forza generosa ancora oggi delle nostre comunità nell’educare alla fede.

    Cosa cambia e come comportarsi nel frattempo?

    Ci sono molte attese nelle comunità: che accadrà ora? Chi potrà svolgere questo ministero? Sarà un percorso di preparazione impegnativo?

    Il testo del Motu proprio ci lascia intravvedere qualche tratto di chi è il catechista e di quale è il valore di questa scelta.

    Per il momento è importante sottolineare quello che il Papa afferma in queste righe: non “si fa il catechista” ma “si è catechista”, perché quella del catechista è una vera e propria chiamata, una vocazione all’evangelizzazione.

    È questo che va riscoperto innanzitutto: la vocazione originaria e insieme ad essa la valorizzazione di tutti i ministeri della Chiesa che all’interno di una comunità permettono che ciascuno, con il suo impegno e con i suoi carismi, costruisca l’unica Chiesa di Cristo.

    Poi ciò che avverrà, quale sarà l’iter, chi potrà accedervi, ecc… è presto per definirlo. Il Motu proprio demanda alle singole Conferenze episcopali individuare i requisiti di età, studio e le condizioni necessarie per accedere al ministero. Questo perché questa scelta di Papa Francesco va poi “inculturata” nel mondo e nel contesto sociale assai variegato in cui la Chiesa cattolica è diffusa: un conto è il catechista nelle antiche comunità cristiane europee, affaticate e segnate dalla secolarizzazione, un conto è il catechista delle giovani Chiese in paesi che conoscono una vivacità di fede ma anche una scarsità di clero.

    La Conferenza Episcopale Italiana nel mese di luglio 2022 ha emanato una nota ad experimentum valevole per il prossimo triennio sui ministeri del lettore, dell’accolito e del catechista nella quale si trovano molti punti già definiti.

    La Conferenza Episcopale Lombarda ha deciso di definire l’iter formativo, i criteri per il discernimento, le modalità di istituzione durante l’Anno Pastorale 2022/2023. Rimaniamo quindi in attesa dei prossimi mesi della decisione finale.

    Nel frattempo ci è data ancora la possibilità affinché nelle nostre comunità, nei gruppi dei catechisti, si continui a riflettere, ad approfondire, a rimettere al centro l’opera di evangelizzazione e di catechesi: è il compito primario di ogni comunità.

    Il 20 settembre 2022, nel contesto dell’incontro diocesano dei catechisti sarà dedicata una serata di approfondimento su questo tema.

    E poi pregando quotidianamente perché ogni catechista faccia un’esperienza vera di chiamata a questo servizio e possa davvero annunciare, come detto dal Papa in Evangelii gaudium: “sulla bocca del catechista torna sempre a risuonare il primo annuncio: Gesù Cristo ti ama, ha dato la sua vita per salvarti, e adesso è vivo al tuo fianco ogni giorno per illuminarti, per rafforzarti, per liberarti”.

    Don Andrea Mangili
    direttore ufficio catechistico diocesano

    Leggi la lettera della Santa Sede per il Rito di Istituzione del ministero del catechista.
    Leggi la nota ad experimentum della CEI
    Leggi la scheda esplicativa della CEI


    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  8. #128
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    22 SETTEMBRE – MOMENTO DI CONDIVISIONE PER I PRESBITERI ANZIANI




    Giovedì 22 settembre alle ore 9.30 presso la Casa Madre delle Suore delle Poverelle (a Bergamo, in via don Luigi Palazzolo, 66) per i presbiteri della diocesi di Bergamo nati tra il 1923 e il 1947 è in programma un momento di condivisione fraterna con i confratelli che nella nuova tappa della vita presbiterale vivono con te l’anzianità.

    Alcuni spunti di riflessione a partire dalla biografia del santo prete don Luigi Palazzolo, frutto del nostro presbiterio bergamasco, saranno offerti da don Arturo Bellini e seguirà la visita al Museo guidati da una suora delle Poverelle.

    Il Vescovo Francesco presiederà la Celebrazione Eucaristica.

    Programma

    ore 9.30
    Accoglienza

    ore 9.45
    Riflessione sulla figura di S. Luigi Palazzolo – Mons. Arturo Bellini
    (teatro Casa Madre)

    ore 10.15
    Visita al “Museo Palazzolo: testimoniare il futuro” – Suora delle Poverelle
    www.suoredellepoverelle.it/ita/museo/

    ore 11.30
    S. Messa presieduta dal Vescovo Francesco
    (Chiesa Casa Madre – portare camice e stola bianca)

    ore 12.30
    Pranzo presso la sala pranzo delle Suore delle Poverelle
    (offerto dalla diocesi)

    Lettera d'invito



    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  9. #129
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    15 SETTEMBRE – 8° INCONTRO REGIONALE DEI SACERDOTI ANZIANI E AMMALATI




    Giovedì 15 settembre 2022 dalle ore 10.00 presso il Santuario di S. Maria del Fonte di Caravaggio si terrà l’8° Incontro regionale dei sacerdoti anziani e ammalati.

    Programma

    ore 10.00
    Accoglienza sacerdoti

    ore 11.00
    Preparazione alla liturgia e alla processione dei sacerdoti presso il Centro di spiritualità del Santuario

    ore 11.30
    Partenza della processione verso il Santuario recitando il rosario

    ore 11.45
    Celebrazione eucaristica nel Santuario presieduta da monsignor Mario Delpini e dai vescovi lombardi
    Al termine pranzo presso il Centro di spiritualità del Santuario, saluti e congedo

    Iscrizioni
    presso l’Unitalsi Bergamo tel. 375 6718184 – mail: bergamo@unitalsilombarda.it



    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  10. #130
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    24 LUGLIO – GIORNATA MONDIALE DEI NONNI E DEGLI ANZIANI




    Papa Francesco ha deciso di istituire, lo scorso anno, la Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani. La nostra Diocesi accoglie con gioia l’invito del Santo Padre, invitando ogni parrocchia e realtà ecclesiale a considerare l’importanza della proposta, soprattutto nella celebrazione eucaristica e attraverso la visita agli ammalati.


    Come vivere la Giornata in parrocchia

    Nella celebrazione eucaristica

    Si suggerisce di caratterizzare almeno una delle Sante Messe domenicali secondo le indicazioni offerte nel sussidio liturgico

    Visitando le persone anziane nelle loro case
    Si potrebbe portare loro il messaggio del Papa ed il testo della preghiera composta appositamente per la Giornata. La visita agli anziani potrebbe essere proposta ai ragazzi, ai ministri straordinari della Comunione, ai membri del gruppo Caritas, ecc.



    Il dono dell’indulgenza plenaria

    La Penitenzieria Apostolica (Decreto del 30 Maggio 2022) concede l’indulgenza plenaria alle persone anziane che parteciperanno alla Santa Messa di Domenica 24 Luglio (se impossibilitate anche mediante la televisione, la radio e i social) e a tutti coloro che, in occasione della Giornata, compiranno una visita ad un anziano, specialmente se solo o ammalato. La visita può essere fatta anche nei giorni immediatamente precedenti o seguenti il 24 Luglio. Per ricevere il dono dell’indulgenza, sono richieste le consuete condizioni, ossia il distacco dal peccato, la Confessione sacramentale, la Comunione eucaristica e la preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre.



    Materiale a disposizione

    Per vivere al meglio la Giornata dei Nonni e degli Anziani, è possibile consultare:



    Scarica la scheda di presentazione



    (Dal sito della Diocesi di Bergamo, link all’articolo. Note legali (paragrafo “Diritti d’autore”): «Le informazioni, le immagini, i file audio e video e gli altri contenuti diversi da quelli sopra elencati, ove consentito dalla legge e fatti salvi i diritti di terzi, possono essere riprodotti, divulgati ed utilizzati per finalità formative ed educative con espressa esclusione di qualsiasi utilizzo commerciale e/o scopo di lucro»).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>