Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 121 di 150 PrimaPrima ... 2171111119120121122123131 ... UltimaUltima
Risultati da 1,201 a 1,210 di 1500

Discussione: Le nomine di Papa Francesco

  1. #1201
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    22,834
    Rinunce e nomine, 21.09.2022


    […].

    Rinuncia del Vescovo di Alcalá de Henares (Spagna)

    Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di Alcalá de Henares (Spagna) presentata da S.E. Mons. Juan Antonio Reig Plá.

    [01433-IT.01]

    Rinuncia e Nomina del Vescovo di São Miguel Paulista (Brasile)

    Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di São Miguel Paulista (Brasile) presentata da S.E. Mons. Manuel Parrado Carral.

    Il Santo Padre ha nominato Vescovo della Diocesi di São Miguel Paulista (Brasile) il Rev.do P. Algacir Munhak, C.S., Superiore della Regione Sudamericana Nossa Senhora Mãe dos Migrantes dei Missionari Scalabriniani.

    Curriculum vitae

    S.E. Mons. Algacir Munhak è nato il 19 aprile 1966 a Cascavel, nell’omonima Arcidiocesi, nello Stato di Paraná. Dopo gli studi di Filosofia compiuti nell’Instituto Superior de Filosofia Berthier a Passo Fundo-RS ha ottenuto il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (1994) e poi la Licenza in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma (1998).

    Il 25 marzo 1990 ha emesso la Professione Religiosa nella Congregazione di S. Carlo (Scalabriniani) e il 17 agosto 1996 è stato ordinato sacerdote.

    Ha svolto i seguenti incarichi: Direttore Spirituale nel Seminario di Sarandi-RS (1998) e nel Seminario di Filosofia a Passo Fundo-RS (1999); Promotore vocazionale; Rettore del Seminario Propedeutico a Porto Alegre-RS (2000-2001), del Seminario a Passo Fundo-RS (2001-2005) e del Seminario Nuestra Señora de Caacupé in Ciudad del Est, Paraguay (2005-2006); Vice-Presidente dell’Istituto Cattolico Cileno di Migrazione (INCAMI) e Vicario Parrocchiale di Nuestra Señora de Pompeya a Santiago del Cile (2006-2010). È stato altresì Membro della Sezione della Pastorale della Mobilità Umana del CELAM. Successivamente, è stato Superiore Provinciale di San José con sede a Buenos Aires (2010-2013).

    Con l’unificazione nel 2013 delle Provincie scalabriniane in Brasile, Argentina, Cile, Bolivia, Paraguay, Uruguay e Perù nella Regione Sudamericana Nossa Senhora Mãe dos Migrantes con sede a Porto Alegre-RS, S.E. Mons. Munhak ha svolto la funzione di Economo (2013-2019). Il 1º giugno 2019 è stato eletto Superiore della medesima Regione per un triennio e poi è stato rieletto il 1º giugno 2022.

    [01434-IT.01]

    Nomina del Vescovo di Riobamba (Ecuador)

    Il Santo Padre ha nominato Vescovo della Diocesi di Riobamba (Ecuador) S.E. Mons. José Bolivar Piedra Aguirre, trasferendolo dalla Sede titolare di Maronana e dall’ufficio di Ausiliare dell’Arcidiocesi di Cuenca.

    Curriculum vitae

    S.E. Mons. Piedra Aguirre è nato il 25 novembre 1965 a Nabón, nell’Arcidiocesi di Cuenca. Entrato nel Seminario maggiore di Cuenca, ha frequentato i corsi di Filosofia e Teologia. È stato ordinato sacerdote il 24 marzo 1990, incardinandosi nell’Arcidiocesi di Cuenca ed ha ottenuto il Dottorato in Teologia presso la Facoltà San Vicente Ferrer di Valencia (Spagna).

    Ha ricoperto i seguenti incarichi: Parroco in diverse Parrocchie; Vicario della Pastorale Urbana e Coordinatore della Pastorale Sacerdotale; Amministratore diocesano sede vacante dell’Arcidiocesi di Cuenca (2015-2016); Vicario Generale e Vicario per la Pastorale (2011-2019); Membro del Collegio di Consultori, del Consiglio Presbiterale e del Consiglio per gli Affari Economici; Professore del Seminario maggiore.

    Il 20 maggio 2019 è stato eletto Vescovo titolare di Maronana e Ausiliare di Cuenca ed ha ricevuto l’Ordinazione Episcopale il 6 luglio 2019. Dal 28 aprile 2021 è Amministratore Apostolico di Riobamba.

    [01435-IT.01]

    [B0701-XX.01]


    [Fonte, dal Bollettino quotidiano del: 21.09.2022 della Sala Stampa della Santa Sede].
    «Venit Ioannes Baptista prædicans in deserto Iudaeæ et dicens:
    “Pænitentiam agite; appropinquavit enim regnum cælorum”»
    (Matth. 3, 1-2).



  2. #1202
    Veterano di CR L'avatar di Bessarione
    Data Registrazione
    May 2015
    Località
    Nel mondo
    Messaggi
    1,228
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Dalle nomine in Ucraina alla pandemia non vedo il nesso. La mente umana fa strani percorsi, lo ammetto.
    Allora sarò più chiaro: l'esempio della pandemia (e delle altre cose che ho citato come il calcio, le questioni economiche e il conflitto russo-ucraino) era per fare un parallelismo tra coloro che hanno iniziato a considerarsi più esperti di medici e virologi e te che invece hai posto domande provocatorie considerandoti più esperto dei vescovi locali riguardo alla situazione dell'Esarcato di Donetsk.
    Oppure le tue domande erano davvero sincere perchè ingenuamente credi che in questo forum ci sia qualcuno che sappia dirti con certezza come questo vescovo potrebbe concretamente esercitare il suo ministero in quella regione e se potrebbe riuscire o meno ad attraversare il fronte?


    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    E non vedo il nesso tra chi pretende di zittire chi parla delle chiese orientali per il solo motivo che non ne parla tutti i giorni e che, quindi, non dovrebbe mai iniziare a farlo.
    Cosa c'entrano le Chiese Orientali?
    Che l'eletto appartenga alla Chiesa Greco Cattolica Ucraina o, per esempio, alla latinissima Diocesi di Coira (i cui canonici hanno il privilegio di scegliere il proprio vescovo) non cambia niente, hai messo in dubbio l'utilità/opportunità di una nomina effettuata da chi conosce la situazione pastorale e geopolitica molto meglio di noi utenti di questo forum, anteponendo le tue conoscenze/competenze alle loro.
    In altre parole, per essere più chiaro, il tuo ragionamento è stato: "io so che c'è la guerra, quindi metto in dubbio l'utilità/opportunità di questa nomina", senza tener conto del fatto che forse chi ha deciso tale nomina ne sa più di te (sempre che, come ho già detto, la tua non fosse una curiosità genuina dovuta all'ingenua aspettativa che qui qualcuno potesse rispondere alle tue domande grazie a una conoscenza perfetta della situazione pastorale e geopolitica di un territorio attraversato da una linea del fronte che cambia quasi quotidianamente).

    E poi chi avrebbe detto che chi non parla tutti i giorni delle Chiese Orientali non dovrebbe mai iniziare a farlo?
    Ti sei inventato di sana pianta questa cosa, ti prego quindi di non attribuirmi cose che non ho scritto o detto: oltre ad essere scorretto nei miei confronti (sarebbe giusto che ti scusassi con me per questo come io mi sono scusato per le mie risposte sferzanti), ti si ritorce contro poichè scredita la tua persona creandoti una reputazione da menzognero.


    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    le comunicazioni attraverso il fronte sono impossibili da 8 anni e mezzo.
    Quali fonti hai per affermare con certezza questa cosa?
    Mi è bastato cercare su Google "Stepan Meniok guerra Donetsk" e il primo risultato che ho trovato è questa intervista a mons. Meniok, Esarca di Donetsk, in cui spiega come fino al 24 febbraio di quest'anno i sacerdoti potevano tranquillamente attraversare il fronte e spiega come sia la situazione in quella zona (quindi può tutt'ora comunicare con i suoi sacerdoti rimasti al di là del fronte).
    Sarebbe bastato non avere la presunzione di sapere già tutto a priori per evitare di scrivere un'affermazione errata (e per non fare una figuraccia).


    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Avrei gradito qualche spiegazione che chiarisca i miei dubbi invece del poco educato "stai zitto".
    Credevo di aver risolto i tuoi dubbi con la mia prima risposta in cui ti facevo notare che il vescovo è stato eletto dai vescovi ucraini, ma visto che la risposta non era stata capita la riformulo in modo più chiaro: se chi conosce molto meglio di noi la situazione e il territorio ha ritenuto opportuno eleggere un vescovo ausiliare per l'Esarcato di Donetsk, allora sono infondate le eventuali perlessità di chi, come tutti noi, conosce poco (e in modo indiretto) la situazione locale. Dovremmo fidarci delle decisioni di chi ne sa più di noi.


    Citazione Originariamente Scritto da Lariano Visualizza Messaggio
    Comunque a naso si potrebbe ipotizzare che un vescovo di 73 anni che si trova a governare su un esarcato che sarà pur scarso come numero di fedeli, ma è molto grande territorialmente, si trova contesto tra due paesi, in mezzo ad una guerra ormai decennale, faccia fisicamente fatica. Mi pare una spiegazione semplice e abbastanza razionale.
    Concordo.
    Direi quindi che tutti i dubbî possono considerarsi risolti perciò, per quanto mi riguarda, possiamo concludere qui il discorso (e le inutili polemiche).
    Francisco Summo Pontifici et Universali Patri: pax, vita et salus perpetua!

  3. #1203
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,416
    Compie oggi 75 anni S.E. Mons. Paolo Bizzeti, S.J., originario di Firenze, Vicario Apostolico dell'Anatolia (Turchia).
    Venit Ioannes Baptista praedicans in deserto Iudaeae et dicens:
    «Paenitentiam agite; appropinquavit enim regnum caelorum».
    (Matth. 3, 1-2)

  4. #1204
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    vicenza
    Età
    27
    Messaggi
    2
    Oggi a mezzogiorno verrà annunciato il nuovo vescovo della Diocesi di Vicenza.

  5. #1205
    CierRino
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,531
    Citazione Originariamente Scritto da Cor unum et anima Visualizza Messaggio
    Oggi a mezzogiorno verrà annunciato il nuovo vescovo della Diocesi di Vicenza.
    Verrà da Treviso. So già il nome ma preferisco aspettare per dirlo.

  6. #1206
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Friuli Venezia Giulia
    Messaggi
    164
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Verrà da Treviso. So già il nome ma preferisco aspettare per dirlo.
    Insomma, Treviso diventa una focina di Vescovi: nel Triveneto originari di Treviso sono pure i vescovi di Vittorio Veneto e di Udine, senza contare che appena due anni fa pure l'allora vicario generale, mons. Cevolotto, è divenuto vescovo di Piacenza.

  7. #1207
    Partecipante a CR L'avatar di Doctor Subtilis
    Data Registrazione
    Sep 2021
    Località
    Agrigento
    Messaggi
    678
    Citazione Originariamente Scritto da Cor unum et anima Visualizza Messaggio
    Oggi a mezzogiorno verrà annunciato il nuovo vescovo della Diocesi di Vicenza.
    È l'attuale vicario generale della diocesi di Treviso.
    In spiritu et veritate oportet adorare.

  8. #1208
    CierRino
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,531
    Citazione Originariamente Scritto da Doctor Subtilis Visualizza Messaggio
    È l'attuale vicario generale della diocesi di Treviso.
    Si, certo, si sapeva da giorni. Sacerdote di provate responsabilità di curia e fine giurista.

  9. #1209
    Moderatore L'avatar di Mercarte
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Sondrio
    Messaggi
    1,769
    Rinuncia e Nomina del Vescovo di Vicenza (Italia)
    Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di Vicenza (Italia) presentata da S.E. Mons. Beniamino Pizziol.
    Il Santo Padre ha nominato Vescovo della Diocesi di Vicenza (Italia) il Rev.do Mons. Giuliano Brugnotto, finora Vicario Generale della Diocesi di Treviso.
    Curriculum vitae
    S.E. Mons. Giuliano Brugnotto è nato il 7 novembre 1963 a Carbonera, nella Diocesi di Treviso. Ha frequentato il Seminario minore e maggiore di Treviso ed è stato ordinato presbitero il 19 maggio 1990.
    Ha conseguito il Dottorato presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Gregoriana di Roma (1996).
    Ha svolto i seguenti incarichi: Vicario parrocchiale a Silea (1990-1991); Responsabile per le Celebrazioni Episcopali (1995-2001); Educatore nella Comunità Teologica del Seminario Maggiore (1997-2004); Delegato vescovile per la formazione permanente del clero giovane (2004-2010); ha avviato la Cappellania Universitaria S. Bertilla, condividendo il servizio con la comunità religiosa delle Suore Dorotee Figlie dei Sacri Cuori (2005-2010); Direttore dell'Ufficio Liturgico diocesano (2006-2010) e Cancelliere della Curia diocesana (2010-2018); Rettore del Seminario minore e maggiore (2018-2021) e Assistente ecclesiastico dell’Associazione pubblica di fedeli Cooperatrici pastorali diocesane (2014-2021); Difensore del Vincolo presso il Tribunale Ecclesiastico della Regione Ecclesiastica Triveneta (1997-2008) e Membro del Capitolo della Cattedrale dal 2011.
    Inoltre, è stato Membro della Commissione Presbiterale regionale del Triveneto (2007-2013) e della Commissione Presbiterale italiana (2008-2013); Docente di Diritto Canonico in vari Istituti, in particolare presso la Facoltà di Diritto Canonico San Pio X di Venezia (dal 2003) di cui è stato anche Preside (2014-2019).
    Attualmente è Vicario Generale, Membro del Consiglio Episcopale, del Collegio dei Consultori, del Consiglio Presbiterale, del Consiglio Pastorale diocesano e del Consiglio diocesano per gli Affari Economici.
    [01447-IT.01]

    Dimissioni del Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano, nomina del nuovo Promotore e nomina di Promotore di Giustizia Aggiunto

    Il Santo Padre ha accettato le dimissioni presentate dal Ch.mo Prof. Gian Piero Milano, Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano ed ha nominato nuovo Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano il Ch.mo Prof. Avv. Alessandro Diddi, Professore di Diritto processuale penale presso l’Università della Calabria, finora Promotore di Giustizia Aggiunto.
    Contestualmente ha nominato Promotore di Giustizia Aggiunto il Prof. Settimio Carmignani Caridi, già Professore di Diritto Canonico ed Ecclesiastico presso l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” e Professore incaricato di Diritto Vaticano presso la “Scuola di Diritto Vaticano” della L.U.M.S.A.
    [01444-IT.01]

    Fonte: SSSS

  10. #1210
    Moderatore L'avatar di Mercarte
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Sondrio
    Messaggi
    1,769
    Erezione dell’Eparchia di Al Qusia (Egitto) e nomina dell’Amministratore Patriarcale
    Sua Beatitudine il Patriarca Ibrahim Sedrak, con il consenso del Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriarcale di Alessandria dei Copti e dopo aver consultato la Sede Apostolica, ha eretto a norma del can. 85 CCEO l’Eparchia di Al Qusia, con territorio dismembrato dall’Eparchia di Assiut. Il Patriarca, dopo aver consultato il Sinodo Permanente, ha nominato Amministratore Patriarcale dell’Eparchia di Al Qusia S.E. Basilios Fawzy Al-Dabe, Vescovo di Minya.
    Dati statistici
    L’Eparchia di Al Qusia, con territorio dismembrato da quella di Assiut, comprende 13 parrocchie, con 29.000 fedeli, serviti da 16 sacerdoti eparchiali, 5 religiosi e 16 religiose. La cattedrale dell’Eparchia è la Chiesa del Sacro Cuore a Qusqam.
    [01445-IT.01]

    Trasferimento del Vescovo di Ismayliah dei Copti all’Eparchia di Assiut dei Copti (Egitto) e nomina dell’Amministratore Patriarcale di Ismaylia

    Sua Beatitudine il Patriarca Ibrahim Sedrak, con il consenso del Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriarcale di Alessandria dei Copti e dopo aver informato la Sede Apostolica, ha trasferito S.E. Danial Lofty Kella, Vescovo di Ismaylia dei Copti, alla Sede eparchiale di Assiut dei Copti.
    Il Patriarca, dopo aver consultato il Sinodo Permanente, ha nominato Amministratore Patriarcale dell’Eparchia di Ismaylia S.E. Danial Lofty Kella, finora Vescovo della medesima circoscrizione.
    [01446-IT.01]

    Fonte: SSSS

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>