Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 27 di 51 PrimaPrima ... 17252627282937 ... UltimaUltima
Risultati da 261 a 270 di 503

Discussione: Il Collegio Cardinalizio: notizie, commenti e approfondimenti

  1. #261
    Partecipante a CR L'avatar di NeoEboracensis
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Florida, USA
    Messaggi
    616
    In merito al can. 357, comma 2, aggiungo che è restrittivo, non espansivo. Si parla solo di un cardinale che risiede fuori della propria diocesi. Il vescovo di quella diocesi non ha potere di governo nei confronti di quel cardinale riguardo alla persona del cardinale. Non nega al vescovo diocesano il diritto di ordinare al cardinale di cessare le attività che interferiscono con il governo della diocesi da parte del vescovo.Per quanto riguarda il canone 436, i poteri di un metropolita sono enumerati in tre paragrafi:1. Nelle diocesi suffraganee è competente il metropolita: 1. vigilare affinché la fede e la disciplina ecclesiastica siano conservate e avvisare il Romano Pontefice degli abusi, se ve ne sono; 2. di compiere la visita canonica se il suffraganeo l'ha trascurata, previa approvazione del motivo da parte della Sede Apostolica. 3. nominare un amministratore diocesano a norma dei cann. 421, 2 e 425, 3.2. Ove le circostanze lo richiedano, un metropolita può essere investito dalla Sede Apostolica di doveri e poteri speciali da determinare in un diritto particolare.3. Il metropolita non possiede altro potere di governo all'interno delle diocesi suffraganee; può, tuttavia, svolgere funzioni sacre in tutte le chiese come se fosse Vescovo nella propria diocesi, ma ne informi il Vescovo diocesano se si tratta della chiesa cattedrale.È evidente dalla lettura di questo canone che i poteri di un metropolita sono estremamente limitati e si applicano in circostanze straordinarie. Un potere sopra indicato richiede l'approvazione della Sede Apostolica.Non condivido l'opinione che nominare cardinale un vescovo suffraganeo leda i poteri di un metropolita.
    Noli irritare leonem

  2. #262
    Partecipante a CR L'avatar di NeoEboracensis
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Florida, USA
    Messaggi
    616
    Citazione Originariamente Scritto da Sua Em.za Roberto Visualizza Messaggio
    Mi spiace che sia in disaccordo, ma non posso farci nulla. Per quanto riguarda le reazioni di disappunto sulle nomine a Cardinale di Vescovi suffraganei non posso pubblicare qui dei commenti personali che sono stati pubblicati in altri siti. Lascio a lei la ricerca. Anche questa sera ne ho trovato un altro in un blog cattolico abbastanza noto. Per la soppressione delle Diocesi esenti dalle Metropolie, cioè direttamente soggette alla Santa Sede, troverà la norma ai canoni 431 e 432 del Codice di diritto canonico. Per quanto riguarda i Vescovi suffraganei nominati Cardinali che lei hai elencato, mi ricerchi però anche se il loro Metropolita era Cardinale o meno o se erano direttamente soggetti alla Santa Sede oppure se erano emeriti o semplice,ente Vescovi titolari. Ne troverà pochissimi il cui Metropolita non era già Cardinale. Fatta l'opportuna ricerca me ne comunichi il numero, tralasciando naturalmente quelli dell'ultimo decennio.
    Per quanto riguarda le diocesi esenti, grazie per la citazione. Quanto ai vescovi che ho elencato, ciascuno è vescovo diocesano, suffraganeo di una sede metropolitana. Questo era il punto di elencarli. Quanto a te che mi hai detto di fare ricerche per sapere se i loro metropoliti fossero cardinali, con rispetto, fai le tue ricerche. Questi due siti Web ti forniranno le informazioni che cerchi:http://cardinals.fiu.edu/cardinals.htm http://www.catholic-hierarchy.org/ E quanto a non fornire le fonti per le tue affermazioni, le regole del forum prevedono che per affermazioni come quelle che hai fatto nel tuo post precedente, è necessaria una fonte verificabile.
    Noli irritare leonem

  3. #263
    Iscritto L'avatar di Sua Em.za Roberto
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    Emilia
    Messaggi
    269
    Citazione Originariamente Scritto da NeoEboracensis Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda le diocesi esenti, grazie per la citazione. Quanto ai vescovi che ho elencato, ciascuno è vescovo diocesano, suffraganeo di una sede metropolitana. Questo era il punto di elencarli. Quanto a te che mi hai detto di fare ricerche per sapere se i loro metropoliti fossero cardinali, con rispetto, fai le tue ricerche. Questi due siti Web ti forniranno le informazioni che cerchi:http://cardinals.fiu.edu/cardinals.htm http://www.catholic-hierarchy.org/ E quanto a non fornire le fonti per le tue affermazioni, le regole del forum prevedono che per affermazioni come quelle che hai fatto nel tuo post precedente, è necessaria una fonte verificabile.
    Posso già dirti allora che i loro Metropoliti erano Cardinali. Basta soffermarsi a Padova con Venezia... Nel secolo scorso era questa la prassi. Per il resto anche tu ricerca quello che ti serve.
    Laudetur et adoretur in æternum Sanctissimum Sacramentum. Salus nostra in manu Tua, Maria.

  4. #264
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,350
    Come già avevo scritto qualche giorno fa, gli atti di governo del Papa quali le nomine non impegnano l'infallibilità pontificia e pertanto è pienamente lecito esprimere dubbi e perplessità, purché fondate e nel pieno rispetto del Papa e di chi è oggetto della nomina.

    Non rientrano in questa casistica le illazioni oppure le parziali e tendenziose ricostruzioni di fatti ad opera di siti di dubbia attendibilità o trasimissioni televisive scandalistiche, seppur spacciate per programmi informativi.

    Pertanto qualsiasi commento potenzialmente lesivo della reputazione e rispettabilità altrui non verrà ulteriormente tollerato.
    «Vigilate ergo, quia nescitis qua die Dominus vester venturus sit».
    (Matth. 24,42)

  5. #265
    Iscritto L'avatar di Sua Em.za Roberto
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    Emilia
    Messaggi
    269
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Come già avevo scritto qualche giorno fa, gli atti di governo del Papa quali le nomine non impegnano l'infallibilità pontificia e pertanto è pienamente lecito esprimere dubbi e perplessità, purché fondate e nel pieno rispetto del Papa e di chi è oggetto della nomina.Non rientrano in questa casistica le illazioni oppure le parziali e tendenziose ricostruzioni di fatti ad opera di siti di dubbia attendibilità o trasimissioni televisive scandalistiche, seppur spacciate per programmi informativi.Pertanto qualsiasi commento potenzialmente lesivo della reputazione e rispettabilità altrui non verrà ulteriormente tollerato.
    Hai pienamente ragione. Credo però che Marco agisse in buona fede in quello che aveva scritto in questa discussione e che è giustamente stato cancellato. Tuttavia i fatti di cui parlava non erano oggetto dei miei discorsi, quindi c'è stato sicuramente un errore di comprensione da parte sua, in quanto io ho parlato sempre e solo di questioni giurisdizionali e di prassi e mai di persone o di loro comportamenti. Infatti per quello che riguarda la nomina a Cardinale del Vescovo di Como ci si è sempre soffermati unicamente sulla questione della nomina in sé rispetto a Milano e non sulla persona dello stesso Vescovo.
    Ultima modifica di Sua Em.za Roberto; 01-06-2022 alle 16:07
    Laudetur et adoretur in æternum Sanctissimum Sacramentum. Salus nostra in manu Tua, Maria.

  6. #266
    Veterano di CR L'avatar di Ulell
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Prov di Bari
    Età
    42
    Messaggi
    1,643
    Io dico la mia.Partendo dal presupposto che il Papa fa come vuole, faccio notare che la Diocesi Bari-Bitonto, che ha ben 748.503 battezzati, non ha cardinalato da quanto? 2 secoli?Non è il numero dei fedeli il problema, il problema è la rappresentanza.Il Papa sta portando il Sacro Collegio, che ci piaccia o meno, a diventare rappresentanza di dove ora la fede cattolica è più radicata.La vecchia e morente Europa sta perdendo la fede, ed il Papa, secondo me anche giustamente, sta passando "il potere di scelta" a chiha più "chiese piene".Può non piacere, e io sinceramente non sono d'accordo su alcune nomine, ma questa è la realtà.
    Fedele al Papa!

  7. #267
    Iscritto L'avatar di Sua Em.za Roberto
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    Emilia
    Messaggi
    269
    Citazione Originariamente Scritto da Ulell Visualizza Messaggio
    Io dico la mia.Partendo dal presupposto che il Papa fa come vuole, faccio notare che la Diocesi Bari-Bitonto, che ha ben 748.503 battezzati, non ha cardinalato da quanto? 2 secoli?Non è il numero dei fedeli il problema, il problema è la rappresentanza.Il Papa sta portando il Sacro Collegio, che ci piaccia o meno, a diventare rappresentanza di dove ora la fede cattolica è più radicata.La vecchia e morente Europa sta perdendo la fede, ed il Papa, secondo me anche giustamente, sta passando "il potere di scelta" a chiha più "chiese piene".Può non piacere, e io sinceramente non sono d'accordo su alcune nomine, ma questa è la realtà.
    Può essere, ma a volte ci sono delle nomine di diocesi sperdute in paesi non cattolici dove i cristiani sono una minoranza esigua... Quindi c'è una serie di motivazioni che solo a Roma è dato sapere. Tra Milano e Como non credo ci sia una grande differenza di chiese più piene... Si tende anche a nominare dei Prefetti Apostolici in terra di missione, e questa può essere una cosa buona soprattutto per il dialogo tra la Chiesa Cattolica e il rispettivo Stato.
    Ultima modifica di Sua Em.za Roberto; 01-06-2022 alle 21:22
    Laudetur et adoretur in æternum Sanctissimum Sacramentum. Salus nostra in manu Tua, Maria.

  8. #268
    CierRino di diamante L'avatar di Servus Servorum
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Aggius (SS) e Assisi (PG)
    Età
    48
    Messaggi
    17,477
    Citazione Originariamente Scritto da Ulell Visualizza Messaggio
    Io dico la mia.Partendo dal presupposto che il Papa fa come vuole, faccio notare che la Diocesi Bari-Bitonto, che ha ben 748.503 battezzati, non ha cardinalato da quanto? 2 secoli?Non è il numero dei fedeli il problema, il problema è la rappresentanza.Il Papa sta portando il Sacro Collegio, che ci piaccia o meno, a diventare rappresentanza di dove ora la fede cattolica è più radicata.La vecchia e morente Europa sta perdendo la fede, ed il Papa, secondo me anche giustamente, sta passando "il potere di scelta" a chiha più "chiese piene".Può non piacere, e io sinceramente non sono d'accordo su alcune nomine, ma questa è la realtà.
    Beh, la porpora data al Vescovo italiano in Mongolia dice tutt'altro. In quell'intera nazione ci sono circa 1500 cattolici, praticamente meno di una parrocchia di paese; quindi tutto si può dire ma che sia un luogo con le chiese piene. Capisco che si sia voluto premiare lo slancio missionario o che si sia voluta dare a quella lontana nazione la dignità di essere rappresentata nel Sacro Collegio, ma mettere un Cardinale dove anche un Vescovo è di troppo mi sembra quanto meno esagerato. Questo giustamente è il mio punto di vista; il Santo Padre ha certamente una visione diversa e, soprattutto, più ampia e completa della mia!
    Pace e Bene!

  9. #269
    Iscritto L'avatar di Sua Em.za Roberto
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    Emilia
    Messaggi
    269
    Citazione Originariamente Scritto da Servus Servorum Visualizza Messaggio
    Beh, la porpora data al Vescovo italiano in Mongolia dice tutt'altro. In quell'intera nazione ci sono circa 1500 cattolici, praticamente meno di una parrocchia di paese; quindi tutto si può dire ma che sia un luogo con le chiese piene. Capisco che si sia voluto premiare lo slancio missionario o che si sia voluta dare a quella lontana nazione la dignità di essere rappresentata nel Sacro Collegio, ma mettere un Cardinale dove anche un Vescovo è di troppo mi sembra quanto meno esagerato. Questo giustamente è il mio punto di vista; il Santo Padre ha certamente una visione diversa e, soprattutto, più ampia e completa della mia!
    Sì, l'ho appena scritto anche io. Tuttavia queste nomine possono trovare giustificazione nel dialogo tra la Chiesa Cattolica e la Mongolia. Un Cardinale viene riconosciuto come una sorta di "ambasciatore" del Vaticano e va a vantaggio e tutela dei cattolici locali che sono minoritari. Infatti in tutta la Mongolia di Vescovo Cattolico c'è solo questo Prefetto Apostolico. Comprendo meno, e chiedo scusa se posso sembrare ripetitivo e insistente, ma non è così, le nomine di Vescovi suffraganei nelle nazioni di grande tradizione cattolica.
    Laudetur et adoretur in æternum Sanctissimum Sacramentum. Salus nostra in manu Tua, Maria.

  10. #270
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Apr 2022
    Località
    Lario
    Messaggi
    533
    Comunque Marengo ha 48 anni a breve, dubito resterà per i prossimi 27 anni in Mongolia. Ad ogni modo apprezzo questo riconoscimento per una sede così periferica. Visto che precedentemente si parlava di difficoltà del ruolo, credo sia molto più difficile essere l'unico Vescovo in una realtà del genere un vescovo in una realtà europea ben consolidata.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>