Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 35 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 348

Discussione: Cronache dell'Arcidiocesi di Urbino - Urbania - Sant'Angelo in Vado anno 2022

  1. #21
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Parrocchia di Cristo Lavoratore: Santa Messa in ricordo di don Giuseppe Righi


    Domenica 9 gennaio alle ore 11,15 l'Arcivescovo celebrerà la Santa Messa presso la chiesa di Cristo Lavoratore in Calpino in memoria del compianto don Peppino Righi.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/i...ale-accademico

  2. #22
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Parrocchia di San Cristoforo in Urbania: Agenda settimanale


  3. #23
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Corsi di Catecumenato per gli adulti


    Riprenderanno i CORSI PER GLI ADULTI di preparazione ai Sacramenti dell’iniziazione cristiana.

    Sono rivolti a quanti richiedono i sacramenti dell’iniziazione cristiana, ma vogliono essere aperti a chi desiderano approfondire i fondamenti della propria fede.

    Il primo incontro si terrà VENERDI 14 gennaio 2022 alle ore 20,45 presso i locali dell’Oratorio di Santo Spirito (Scalette Santo Spirito) ad Urbino e proseguiranno ogni venerdì. Gli interessati possono prendere contatto con Padre Francesco Acquabona - cell. 329 6124320 e/o Diacono Stefano Mancini Zanchi - cell. 349 4513119.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/n...nato-diocesano

  4. #24
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Presentazione sussidi di ACI per il catechismo a Talacchio


    Venerdì 14 gennaio, Covid permettendo, presso la parrocchia di Talacchio, si terrà il primo di una serie di incontri dove alcuni responsabili di ACR di Fano verranno ad illustrare alle catechiste/i dell'unità pastorale dell' Apsa, le guide e i sussidi di Azione Cattolica per il catechismo. Agli incontri possono partecipare tutti gli interessati.

    Per info contattare Silvia 347.8728591

    https://www.arcidiocesiurbino.info/n-santa-margherita

  5. #25
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Comunicato stampa Pastorale della Sanità


    Don Massimo Angelelli, direttore dell’Ufficio Nazionale Pastorale della Salute della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) sarà nelle Marche venerdì 14 gennaio per un incontro in presenza con la Pastorale Salute regionale. L’appuntamento è al Centro Pastorale di Ancona, dove è atteso dal vescovo delegato mons. Armando Trasarti e dalla referente regionale Marcella Coppa, con i direttori diocesani, i cappellani ospedalieri e delle carceri, i collaboratori degli uffici diocesani e i membri della Consulta regionale.
    Sarà una giornata di ascolto e di approfondimento di varie tematiche. Due le sessioni di lavoro programmate, che si svolgeranno il mattino dalle 10,00 alle 12,45 e il pomeriggio dalle 15.00 alle 17,45. Il programma prevede in apertura un momento di preghiera a cura di mons. Trasarti seguito da una relazione della referente Coppa sugli incontri effettuali con gli uffici diocesani della regione. Momento centrale della giornata sarà curato da don Massimo Angelelli che presenterà le proposte e le linee-guida della Pastorale Salute Nazionale.
    «Proprio in questo anno la Chiesa celebra la XXX Giornata Mondiale del Malato, e Papa Francesco, nel suo messaggio, richiama la necessità che a tutti i malati siano assicurate cure sanitarie e accompagnamento pastorale. – ha dichiarato il vescovo Trasarti – Centrale, quindi, il tema della vicinanza e della prossimità, proprio in questo tempo di pandemia in cui è accentuata la dimensione dell’isolamento e della solitudine che la malattia genera. Papa Francesco a questo proposito ha affermato che quando si sperimenta la sofferenza a causa della malattia, anche il suo cuore si appesantisce e la domanda di senso si fa più urgente. Nasce allora l’importanza di avere accanto dei testimoni della carità di Dio che, sull’esempio di Gesù, misericordia del Padre, versino sulle ferite dei malati l’olio della consolazione e il vino della speranza».
    Nel 2022 ricorre anche il XXV anno di fondazione dell’Ufficio Nazionale di Pastorale della Salute, istituito dal Consiglio Episcopale Permanente nel 1996 e finalizzato principalmente alla cura pastorale degli ammalati, degli operatori sanitari e di tutti coloro che nella comunità cristiana, nelle associazioni e nei luoghi di cura sono a servizio degli ammalati. Svolge inoltre un importante lavoro di supporto e di coordinamento pastorale delle istituzioni socio-sanitarie di ispirazione cristiana e delle associazioni operanti nel settore e, nel campo della formazione, di approfondimento culturale e riflessione pastorale su tematiche etiche, educative e deontologiche riguardanti la vita umana e l’assistenza socio-sanitaria.
    Don Massimo Angelelli, ordinato sacerdote dal 2006 per la Diocesi di Roma, dirige l’Ufficio Nazionale Pastorale della Salute dal 2017, dopo aver svolto diversi incarichi, tra cui Cappellano universitario presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza e dal 2010 come Cappellano al Policlinico Universitario Tor Vergata di Roma. É responsabile scientifico dell'IFor, Istituto di Formazione Romani e dell'Associazione di volontariato In Punta di Piedi , che ha realizzato i progetti "Imago doloris", "Voglio vivere la vita. Tutta.", "Ecco, contemplo i cieli aperti" nella Cappella Sistina Vaticana e più recentemente il progetto "RossoArte", per promuovere la donazione del sangue.
    L’incontro si svolgerà nel pieno rispetto della normativa anticovid: richiesto super green pass (in vigore dal 10 gennaio anche per le sale congressi) e mascherina FFP2.
    Info e prenotazioni: Marcella Coppa referente regionale - mobile 347 262 6791
    Ufficio Pastorale Salute Regione Marche
    Ufficio Pastorale Salute Diocesano
    diac. Biagio Picone

    https://www.arcidiocesiurbino.info/n-carlo-bo-e-urbino

  6. #26
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Santa Messa presso la Parrocchia di San Tommaso a La Torre di Urbino


    Domenica 16 gennaio alle ore 11,00 Mons. Giovanni Tani celebrerà la Santa Messa presso la parrocchia di San Tommaso a La Torre per incontrare la comunità guidata da P. Anselmo Bonfigli.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/n-gocce-di-vita

  7. #27
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Oratorio di San Giovanni Battista: Festa di Sant'Antonio Abate


    Lunedì 17 gennaio 2022

    FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE
    In occasione della festività dedicata a Sant'Antonio Abate nell'Oratorio di San Giovanni Battista saranno celebrate due Sante Messe:

    ore 10,00 Santa Messa officiata da Sua Ecc. Mons. Giovanni Tani; la seconda alle

    ore 18,00 Santa Messa

    Il consueto orario di visita subirà una variazione:
    Mattino dalle ore 11,15 alle ore 13,00;
    Pomeriggio dalle 15,00 alle 18,00.


    Fonte: https://www.facebook.com/oratoriodis...battistaurbino

  8. #28
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Il pane benedetto di Sant'Antonio Abate


    Lunedì 17 gennaio all’Oratorio di San Giovanni, in occasione della festa di Sant’Antonio Abate, detto anche S. Antonio il Grande, saranno celebrate due S. Messe: la prima alle ore 10 sarà officiata dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Tani, mentre la seconda alle ore 18, dal Vicario Generale don Daniele Brivio. Al termine delle celebrazioni eucaristiche, come da antica usanza, verrà distribuito il pane benedetto. Originariamente la Venerabile Confraternita di S. Antonio Abate fu eretta a Pian del Mercato (ora Piazza della Repubblica). Il Capitolo Lateranense, in data 16 novembre 1400, concesse ad alcune devote persone, questo luogo per l’edificazione di una chiesa, nella quale si incontravano i componenti della Congregazione dei Disciplinati, sotto il titolo di S. Antonio Abate e S. Giacomo apostolo. Nel 1633 fu aggregata all’Arciconfraternita degli Agonizzanti di Roma, con l’impegno di pregare per i moribondi. Quindi nel 1846 la Confraternita venne unita, come è ancora oggi, a quella di S. Giovanni Battista che ha sede in via Barocci n.31. Antonio, figlio di agiati agricoltori cristiani nacque a Coma in Egitto, nel 251, dove morì a 105 anni. È considerato il fondatore del monachesimo cristiano ed il patriarca dei monaci per la sua lunga vita eremitica e le capacità taumaturgiche. Già in vita, attratti dalla fama di santità, accorrevano a lui, monaci, sacerdoti, vescovi, infermi e bisognosi di tutto l’Oriente. Malgrado appartenesse ad una famiglia benestante, mostrò sin da giovane poco interesse per la vita mondana, tanto che alla morte dei genitori, distribuì i suoi beni ai poveri e, affidata la sorella ad una comunità femminile, si ritirò nel deserto, per iniziare la sua vita da penitente. Ben presto alcuni monaci e poi una lunga sequela di uomini consacrati portarono avanti il cammino da lui iniziato. I suoi discepoli tramandarono alla Chiesa la sua sapienza, raccolta in 120 detti e in 20 lettere. Fatta la scelta di vivere come eremita, trascorse quattro lustri in un angusto spazio scavato nella roccia, vivendo di solo pane ed acqua, immerso in meditazione e preghiera. Nel 311 si recò ad Alessandria per prestare conforto ai cristiani perseguitati dall’Imperatore Massimino Daia e vi tornò nel 355 per confutare la dottrina dell’arianesimo. I riti che si compiono ogni anno, in occasione della sua festa, sono antichi e legati alla vita rurale e fanno di Antonio Abate, un vero e proprio “santo” del popolo.
    di Giuseppe Magnanelli

    Fonte: https://3c92f1a5-471a-4908-bd1c-f29e...123ee6f367.pdf

  9. #29
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Parrocchia di San Cristoforo in Urbania: Agenda settimanale


  10. #30
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,628

    Don Daniele Brivio incontra la Comunità di Cristo Re in Trasanni di Urbino


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>