Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 18 di 23 PrimaPrima ... 81617181920 ... UltimaUltima
Risultati da 171 a 180 di 225

Discussione: Cronache dell'Arcidiocesi di Urbino - Urbania - Sant'Angelo in Vado anno 2022

  1. #171
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Parrocchia San Cristoforo: Agenda settimanale


  2. #172
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Santuario del Pelingo: Festa vocazionale per i giovani della Metropolia


    Seguimi Ancora

    Sabato 21 maggio presso il Santuario della Madonna del Pelingo si terrà la Festa Vocazionale dei giovani del PUF (Pesaro-Urbino-Fano).

    Il programma prevede dalle ore 18,00 preghiera, confronto, cena al sacco, musica e tanto altro.

    Iniziativa indirizzata a giovani dai 15 anni in su.

    Sul sito della diocesi la locandina.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/news5

  3. #173
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Monastero di Santa Caterina: Annullate le celebrazioni in onore di S. Rita per Covid

    Festa di Santa Rita - ANNULLATA
    Carissimi, a causa del perdurare del contagio da Covid che coinvolge la nostra Comunità, con nostro grande dispiacere dobbiamo sospendere totalmente la festa. Rimaniamo uniti nella preghiera.
    Le vostre Sorelle Agostiniane

    Fonte: https://www.facebook.com/diocesiurbino

  4. #174
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Mercatello sul Metauro: Mille Voci uno strumento


    Mille Voci uno strumento

    Incontro corale "Mille voci uno strumento". Sabato 21 maggio si terrà a Mercatello sul Metauro un incontro canoro, sarà presente il coro " Madre Foresti" di Ozzano dell'Emilia (BO) e il coro "Icense" di Mercatello. Le corali ripercorreranno la "via dei pellegrini" partendo dalla chiesa della Madonna del Metauro alla Collegiata per proseguire verso la chiesa del Sacro Cuore di Gesù del monastero delle cappuccine per concludere l'itinerario nella chiesa di San Francesco dove avrà luogo il concerto corale. Sul sito diocesano è scaricabile la locandina.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/news2

  5. #175
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Suor Chiara Immacolata della Santissima Trinità (clarissa) è giunta alla vetta


    Vivendo sin da bambina sul Cervino suor Chiara Immacolata ha avuto nella montagna una maestra di vita discepola della Santa Montagna che è Cristo.
    Suor Chiara Immacolata, al secolo Margherita Covolo era nata a Salcedo in provincia di Vicenza, ha fatto il suo ingresso in Monastero il 20 maggio 1956, ha vestito il saio di Santa Chiara l’8 dicembre dello stesso anno ed ha emesso la sua Prima Professione il 10 dicembre del 1957, resa definitiva dalla Solenne il 30 aprile del 1961.
    Vita. A soli quattro anni, suor Immacolata si trasferì in Valle d’Aosta, a motivo del lavoro del padre che era custode presso la diga del Goillet sul monte Cervino. Vivendo, quindi, sin da bambina, in questo luogo speciale, all’altezza di ben 2600 m., suor Immacolata ha avuto nella montagna una maestra di vita fino a diventare, da adulta, discepola della Santa Montagna che è Cristo. Dalla montagna lei aveva imparato quelle che, nella vita claustrale, saranno le sue stabili coordinate di vita: il silenzio, la solitudine e la preghiera. Ci raccontava talvolta che nel silenzio profondo dell’altezza in cui viveva, aveva scovato un posto in cui risuonava l’eco e lei bambina urlava il suo nome per risentirsi chiamare: Margherita! Silenzio cui suor Immacolata teneva tantissimo nella sua austerità e che riteneva indispensabile per l’unione con Dio. Silenzio che, però, non le impediva di avere con noi sorelle battute divertenti, sorriso e relazione vivace. Solitudine che la innamorò fin da subito, per tutta la vita, fino a fare della sua cella un piccolo eremo che con l’anzianità, quando lei non poteva più partecipare per l’età e la salute a ciò che si teneva negli spazi comunitari, è diventato una dimora stabile.
    Rifugio. Nella sua cella teneva a portata di mano tutti i libri di preghiera, il messalino, la liturgia delle ore e perfino ai piedi del letto, ben visibile, la foto che si era fatta fare del nostro tabernacolo, memoria per lei di Gesù Eucaristia, che riceveva quotidianamente con profondo amore e devozione. Questo suo modo di sentire e di vivere non ostacolava la sua piena partecipazione alla vita fraterna e lei era sempre consapevole di tutto e di tutto si interessava, chiedendo a noi sorelle gli appunti di tutte le lezioni che facevamo e facendosi fare un puntale resoconto dei ritiri e delle riunioni comunitarie, quando ormai per l’età non le era più possibile partecipare. E infine la preghiera: questa caratterizzava “in toto” suor Chiara Immacolata: era una donna temprata con grande disciplina nella preghiera e questo si è visto sino alla fine della sua vita perché nulla si improvvisa. Sino all’ultimo ha avuto il senso del tempo e del tempo liturgico, recitava in cella l’ufficio e leggeva ogni giorno le letture della Messa perché, come diceva lei, “senza la Parola di Dio, tutto crolla”.

    Immacolata. Il candore della tanta neve delle sue montagne le ha insegnato invece un grande amore per Maria – che ella venerava come Immacolata e come Vergine di Loreto attraverso la fedele preghiera del Rosario, della corona francescana e la devozione puntuale all’Ave Maria della sera – e le ha istillato un grande amore e stima per il valore della purità di cui era pieno il suo cuore e questo ci dà la certezza che suor Immacolata, oggi, è beata perché l’ha detto Gesù: “Beati i puri di cuore perché vedranno Dio”! Suor Immacolata ci lascia un grande esempio monastico di donna unificata e pacificata e in eredità tre doni importanti: il silenzio, la solitudine, la preghiera e noi ringraziamo il Signore per averla avuta così a lungo, sorella amata e stimata.
    Le sorelle clarisse di Urbino
    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/05/...unta-in-vetta/

    Nel monastero il centro del mondo


    Il 12 maggio 2022, nella chiesetta del nostro Monastero si sono svolte le esequie della nostra amata sorella Chiara Immacolata della Santissima Trinità. Presenti la nostra fraternità di clarisse, Renato il fratello di suor Immacolata, la cognata Nelsi e il nipote Luca con la sua famiglia; hanno concelebrato col nostro caro Arcivescovo Giovanni Tani, il nostro padre provinciale Simone Giampieri, padre Luca frate minore, padre Andrea e padre Claudio frati conventuali, insieme a padre Roberto eremita a Crocicchia. È stata una bella celebrazione caratterizzata da una certa gioia nonostante il dolore del distacco da suor Immacolata, molto sentito, e anche da tanta tanta serenità e gratitudine che si percepiva in ciascuno. Un aspetto che vogliamo sottolineare è la profondità dell’omelia dell’Arcivescovo, che ha incentrato la sua attenzione sul tema della vita contemplativa e il suo posto nella Chiesa. La figura di suor Immacolata, amante dell’eremo, della vita ritirata e del raccoglimento ai fini dell’unione con Dio, infatti, ha dato spunto a Monsignor Tani per “lanciare” un messaggio stupendo sull’importanza e il valore della nostra vita claustrale: suor Immacolata per anni è vissuta in cella, quando ormai per età e salute non poteva più partecipare a tanti aspetti della vita comunitaria.

    La sua “cella” monastica è stata per lei il “centro del mondo”, per così dire: da là si irradiava la sua vita e soprattutto la sua vita interiore e la preghiera. Preghiera, ha sottolineato il Vescovo, ha una potenza intrinseca che raggiunge tutta l’umanità, che solo il Signore conosce e di cui Egli si serve non possiamo sapere per chi e per che cosa, né come, dove o quando! La Santa Messa aveva poi una connotazione pasquale molto forte non solo per l’aspetto del tempo liturgico che stiamo vivendo, ma proprio perché ogni morte è per la vita e stiamo parlando di vita eterna. Ci piace anche riportare qualche parola del nostro padre Provinciale, parole cariche d’affetto e di gratitudine verso la nostra fraternità che è stata insieme a suor Chiara Immacolata sino all’ultimo momento della sua esistenza terrena, parole di consolazione verso i parenti: “È un onore avere come sorella una claustrale come suor Immacolata”. Parole confermate dal precedente padre Provinciale che conosceva molto bene suor Immacolata e che, ricordandola, ci ha scritto per esprimere la sua vicinanza: “I suoi occhi sprizzavano sempre una luce interiore meravigliosa e profonda: un gioiello nascosto dentro il Monastero”. A tutti pace e bene.
    Le sorelle clarisse di Urbino

    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/05/...tro-del-mondo/

  6. #176
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Pellegrinaggio da Padre Pio


    L’11 e il 12 giugno prossimo, il gruppo di preghiera S. Pio – Gesù misericordioso, con sede a Ca’ Staccolo e guidato da Marcella e Carlo Paci, organizza un pellegrinaggio nei luoghi di San Pio che negli anni precedenti ha sempre riscontrato una cospicua presenza, talvolta oltre un centinaio di partecipanti. Il desiderio è quello di unirsi idealmente ai milioni di fedeli di tutto il mondo, che ogni anno sono mossi dalla speranza di conoscere ed approfondire la dimensione spirituale e mistica, la purezza di cuore e i carismi del Santo.

    Si parte nottetempo dal bocciodromo di Urbino alle 3,30 del sabato, per giungere alle 11 a Monte S. Angelo dove è prevista la Santa Messa e quindi la visita alla Basilica- Santuario, per invocare la protezione dell’Arcangelo Michele. Alle 15,30 è previsto il trasferimento al Centro Accoglienza S. Maria delle Grazie di S. Giovanni Rotondo. Alle 18 sono in programma delle testimonianze su Padre Pio e alle 20,45 la fiaccolata attorno alla chiesa del Santo. Il giorno successivo dopo la Messa delle 8 nella cappella dell’albergo, alle 9,30 è prevista la “via crucis”. Un pellegrinaggio che si snoda lungo tappe molto significative per riscoprire la genuinità della fede del Santo di Pietrelcina. Info: 334/9991218 – 0722/322436 – 347/4209631 (Carlo e Marcella)

    Di Giuseppe Magnanelli

    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/05/...a-padre-pio-3/

  7. #177
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Parrocchia San Cristoforo: Agenda settimanale


  8. #178
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Santa Margherita Della Metola, attualità di una testimonianza


    Per iniziativa delle ACLI di Urbania e in collaborazione con la parrocchia "San Cristoforo Martire" venerdì 27 maggio 2022 alle ore 20,45 presso l'oratorio "San Domenico Savio" verrà presentata la figura e il messaggio di Santa Margherita della Metola. Relatore don Fabio Bricca, interventi della prof.ssa Alba Bravi e del prof. Raffaello Sacchi. Sul sito diocesano è presente la locandina.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/s...itadellametola

  9. #179
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Festa Parrocchia Santa Maria de Cruce in Mazzaferro di Urbino


    La parrocchia di Santa Maria de Cruce a Mazzaferro di Urbino, di cui è parroco don Alessandro Mastropasqua, celebrerà domenica 29 maggio la festa patronale. In preparazione della ricorrenza, venerdì 27 maggio alle 17,30 ci sarà il rosario, secondo le modalità di quello indetto per il mese di Maria, e alle 18 la Santa Messa. Sabato 28, alle ore 18 si terrà la Santa Messa, mentre alle 20,30 il Rosario al falò nel piazzale antistante la chiesa, secondo un’antica tradizione; alle ore 21 seguirà la Consacrazione a Maria. Domenica 29 maggio non si terrà la S. Messa alle ore 11, ma alle ore 17 e la celebrazione eucaristica sarà presieduta dall’arcivescovo mons. Giovanni Tani e sarà preceduta alle 16,30 dalla processione, con l’immagine della Madonna, per le vie del quartiere. Successivamente, il Coro “Santa Maria de Cruce” eseguirà una serie di canti, gli stessi che ha presentato sabato 21 alla Rassegna corale di Gallo di Petriano. Al termine si terrà un momento di convivialità e di fraternità. Dopo l’interruzione per il Covid riprende in pieno la festa patronale. In questo periodo il quartiere è tutto colorato di giallo per il vasto fiorire delle ginestre che emanano un intenso profumo e ornano le colline creando una bella e suggestiva atmosfera primaverile.

    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/05/...-a-mazzaferro/

  10. #180
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    50
    Messaggi
    2,502

    Triduo e Solennità di San Crescentino Martire Patrono della Città e dell'Arcidiocesi


    Mercoledì 1° giugno ricorre la Solennità di San Crescentino. Patrono della Città di Urbino e dell'Arcidiocesi di Urbino-Urbania-Sant'Angelo in Vado. Il 28-29-30 maggio si terrà il Triduo di preparazione con la celebrazione di Sante Messe con meditazione.

    Il 31 maggio Santa Messa della vigilia alle ore 18,00.

    Mercoledì 1° giugno alle ore 17,00, in Cattedrale, Santa Messa Pontificale presieduta dal nostro arcivescovo S.E.R. Mons. Giovanni Tani e a seguire processione con la statua del Santo per le vie della città. Sul sito della diocesi è visionabile la locandina.

    La celebrazione sarà trasmessa in diretta sui canali Facebook e YouTube diocesani.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/s...sancrescentino

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>