Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 31 di 37 PrimaPrima ... 212930313233 ... UltimaUltima
Risultati da 301 a 310 di 361

Discussione: Cronache dell'Arcidiocesi di Urbino - Urbania - Sant'Angelo in Vado anno 2022

  1. #301
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Solennità di San Francesco: Il povero che arricchì il mondo


    Nei giorni dal 1° al 3 ottobre alle ore 21 sono previsti eventi alla Fortezza Albornoz e nella chiesa di San Francesco d’Assisi.

    Tanti attendono con gioia l’imminente solennità di S. Francesco. Un santo amato trasversalmente anche dai non credenti perché è stato attirato dal profumo di Gesù e conseguentemente ha vissuto e incarnato integralmente il Vangelo. La festa del Patrono d’Italia ha radici profonde anche ad Urbino, dove i Frati Minori Conventuali, come sempre, stanno preparando con cura questa ricorrenza, a cominciare dalle celebrazioni “triduo” alle ore 18,45, dell’1, 2 e 3 ottobre, animate da fr. Enzo Galli OFM Conv. che approfondirà la spiritualità e il lungo percorso di conversione di Francesco, alla sequela di Gesù. Seguiranno eventi serali alle ore 21, e precisamente il 1° ottobre alla Fortezza Albornoz è prevista “la Celebrazione della giornata mondiale per la custodia del creato”; il 2 ottobre nella chiesa di San Francesco “Concerto d’organo” tenuto da Frontalini Silvano organista e direttore d’orchestra; il giorno successivo, sempre a San Francesco e alla stessa ora, “Concerto del Coro della Cappella Musicale del SS. Sacramento, diretto da Paola Fraternale e all’organo Gianfranco Bonaventura. Quindi il 4 ottobre, giorno della festività, Solenne Celebrazione Eucaristica alle ore 18,45, presieduta dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Tani.

    Lampada. Nella solenne celebrazione eucaristica della festività, l’Amministrazione Comunale provvederà all’accensione della Lampada, in segno di gratitudine al Santo che illuminò il mondo intero, con la radicalità di vita evangelica e con i messaggi di pace e amore universali. Non è una figura da raccontare, ma una fonte da cui attingere. È sempre stato alla ricerca profonda del Signore, dell’amato, come l’innamorato dell’innamorata. L’acuirsi delle condizioni socio-economiche fra i vari ceti sociali, il chiudersi in se stessi, l’egoismo dilagante, il bisogno di reti di protezione, l’insicurezza e la paura di non farcela, specialmente negli ultimi anni, a causa prima della pandemia e ora della guerra in Ucraina, ci impongono di guardare al Santo di Assisi, per costruire un mondo più umano, più autentico e pacificato.

    Vangelo. Il Poverello d’Assisi ha radicalmente modificato il suo percorso di vita, dopo aver scelto di seguire il Vangelo, e per questo rappresenta un’icona viva di Cristo. Si tratta di un concetto che oggi suona come una salutare provocazione, in una società e cultura dove comanda la mancanza di ogni limite nel consumo frettoloso di ogni risorsa e nell’uso delle persone. La sua decisione non significa soltanto la rinuncia a ogni possesso, a ogni potere, bensì lo spogliarsi di tutto, rivela una logica che appare sovversiva rispetto agli arrivismi e alle avidità che governano il mondo. Per lui, la vita di ciascuno è dono prezioso da amare, senza pretendere di possederla. Ogni attenzione al debole nasceva in Francesco dall’amore alla “povertà crocifissa” del Figlio di Dio. La sua attualità consiste nel proiettare ancora oggi la luce di Cristo nei profondi bisogni dell’uomo del nostro tempo, in particolare dei giovani. La sua condotta rigorosa testimonia la “resistenza” nei confronti di una società degradata e corrotta. Assisi in onore del suo illustre concittadino, è diventata un faro spirituale ed un simbolo di pace universale, per aver superato tanti dissidi e contrasti anche da parte degli esponenti delle maggiori religioni del mondo.

    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/09/...cchi-il-mondo/

  2. #302
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Parrocchia San Cristoforo: Agenda settimanale


  3. #303
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Inaugurazione nuova sede dell’O.E.S.S.G. presso l’Oratorio della Santa Croce Urbino


    Domenica 9 ottobre si terrà un incontro di sezione dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

    Alle ore 10.00 Ritrovo dei Cavalieri, Dame, Aspiranti, familiari e amici dell’Ordine presso la Chiesa si San Domenico.

    Ore 10.30 Santa Messa celebrata da S.E.Rev.ma Gr.Uff. Mons. Giovanni Tani; al termine, trasferimento presso il vicino Oratorio della Santa Croce.

    Ore 11.30 Inaugurazione della nuova Sede della Delegazione di Urbino, alla presenza delle Autorità cittadine; illustrazione storico-artistica dell’Oratorio a cura del Rev.mo Cav. Mons. Davide Tonti; la visita si concluderà con un aperitivo offerto ai presenti.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/sanfrancesco

  4. #304
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Festa annuale di Santa Margherita della Metola


    La comunità cristiana di Mercatello sul Metauro celebra domenica 9 ottobre p.v. la festa annuale di santa Margherita della Metola, figlia di questa terra, il cui culto è diffuso non solo nella Massa Trabaria, ma in tante parti del mondo. Alla celebrazione della sera sono invitati tutti i devoti della santa. Parteciperanno le confraternite e le associazioni locali di volontariato. Link locandina: https://static.wixstatic.com/media/3...a21ac~mv2.jpeg

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/m...itadellametola

  5. #305
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Inizio anno coi docenti di religione cattolica


    Il tema che l’arcivescovo mons. Giovanni Tani ha proposto ai docenti di religione di tutte le scuole dell’Arcidiocesi nel tradizionale incontro di inizio anno è stato straordinariamente provocante. Provocante perché sfidante la cultura odierna, consumistica e materialistica, nella quale tutti noi siamo immersi completamente e che caratterizza fortemente anche il messaggio educativo che giunge ai bambini e giovani. Egli ha esordito ponendo la domanda sulla natura dell’uomo, cioè sulla natura di ciascuno di noi. L’uomo è solo corpo e tutto si riduce alla soddisfazione delle sue esigenze fisiche? È solo istinto? Certamente no. L’uomo è anche Anima, cioè pensiero, sentimento, desiderio, intenzionalità, volontà. Come già affermava Aristotele, l’uomo è corpo e anima: psyche dicevano i greci. Ma mons. Tani non voleva condurre i docenti sul complesso tema della natura del cervello umano o addentrarsi nelle attuali teorie cognitive, ma piuttosto sottolineare che c’è ancora qualcos’altro: l’uomo oltre a Corpo e Anima, è anche Spirito. E con ciò affermare quanto la tradizione cristiana, e paolina in particolare, ha elaborato indicando che lo Spirito è la capacità che l’uomo ha di relazionarsi a Dio perché da Dio l’ha ricevuto. Dunque nell’essere umano esiste questo punto prezioso, apice della sua dimensione spirituale e che non si esaurisce in quella intellettiva, psicologica o affettiva sebbene le coinvolga. Questa è la vera e più alta natura dell’uomo. Così importante che il suo rispetto e il suo sviluppo sono condizione per la realizzazione della libertà dell’essere umano in quanto fonte della sua individualità irripetibile. Dunque trascurarla è violentare la natura umana. Ed ecco la esplicita provocazione: la scuola aiuta a sviluppare questa dimensione della natura umana? Sviluppa lo Spirito? Citando una recente intervista al cardinale Zuppi si è chiesto: in tutte le scuole italiane ci sono due ore di educazione fisica per lo sviluppo del corpo. Ci sono ore per lo sviluppo dello Spirito? Chi aiuta bambini e ragazzi a scoprire questa loro capacità? Da qui la preziosità dell’ora di religione cattolica sapientemente impostata, sebbene tale educazione non sia prerogativa solo sua. Eppure, ha ricordato infine il direttore dell’Ufficio diocesano Scuola, la legge 53 del 2003 che ha reimpostato tutta la scuola italiana, fra i principi direttivi ricorda proprio la “formazione spirituale e morale” dei giovani. Occorrerebbe riprenderla.

    Fonte: https://www.ilnuovoamico.it/2022/10/...one-cattolica/

  6. #306
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Parrocchia San Cristoforo: Agenda settimanale


  7. #307
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Inizio anno Scuola di Formazione Teologica - Diocesi di Pesaro, Fano e Urbino


    Invitiamo tutti, anche coloro che non sono iscritti alla Scuola, alla Lectio Magistralis che aprirà i corsi di quest'anno, su "60 anni dal Concilio Vaticano II". A tenerla sarà S.E.R. mons. Erio Castellucci, Arcivescovo Abate di Modena-Nonantola e Vescovo di Carpi e Vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana per l’Italia del nord. Oltre ad essere tra i maggiori esperti in Italia di Ecclesiologia, all’interno della C.E.I. è uno dei responsabili nazionali del cammino sinodale. La Lectio si terrà a Fano giovedì 13 ottobre, presso il Centro pastorale in via Roma 118, con inizio alle ore 18,15. Sarà possibile seguirla in diretta anche sulla nostra pagina Facebook.
    Per permettere a tutti di partecipare alla Lectio, martedì 11 e mercoledì 12 ottobre non si terranno lezioni. Riprenderanno la settimana successiva.

    Fonte: https://www.facebook.com/diocesiurbino/

  8. #308
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    “Torniamo al gusto del pane· Per una Chiesa eucaristica e sinodale”



    “Torniamo al gusto del pane· Per una Chiesa eucaristica e sinodale”

    È stato il tema del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale, tenutosi dal 22 al 25 settembre 2022 a Matera. Il Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana lo ha definito «parte integrante del Cammino sinodale delle Chiese in Italia, in quanto manifestazione di una Chiesa che trae dall’Eucaristia il proprio paradigma sinodale».

    San Giovanni Crisostomo affermava che Chiesa e Sinodo sono sinonimi, entrambi trovano nell’Eucaristia la fonte e il culmine della comunione, inoltre in esse si manifesta il principio della missione e il sostegno per il cammino. La celebrazione assieme alla riflessione teologica ci mostrano che Chiesa ed Eucaristia non possono essere pensate se non in unione, attraverso la partecipazione all’unica mensa, quella di Cristo. Sant'Agostino ci ricorda che «fatti membra del suo corpo, siamo trasformati in colui che abbiamo ricevuto». Lì, Eucaristia e Chiesa appaiono congiunte tanto da essere l’unico Corpo di Cristo.

    Il Signore «ci raduni intorno alla mensa, ci doni di tornare al gusto del pane: frutto della terra, segno del suo amore, che diffonde il profumo del lavoro dell’uomo. Dal fuoco dello Spirito è reso nutrimento che di molti fa uno, Vita nuova per il mondo». Queste parole, che sono più volte risuonate nel canto dell’inno del Congresso Eucaristico, ci portano con entusiasmo a rinnovare il nostro desiderio di camminare insieme, come figli e fratelli, per questo proponiamo un primo momento di adorazione eucaristica comunitaria, con la presenza del nostro Arcivescovo Mons. Giovanni Tani, presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta a Canavaccio di Urbino il 22 ottobre alle 20.30.

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/t...algustodelpane

  9. #309
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Bioetica... un ponte per il futuro


    Il dibattito attuale sui temi di bioetica, aborto, fine vita etc., impongono a tutti noi cristiani una riflessione. Riflessione che parta da una conoscenza profonda degli argomenti posti in esame, argomenti non sempre di facile comprensione e soprattutto di non facile risoluzione.

    L’ufficio diocesano di pastorale della salute, da sempre impegnato in prima persona nello spinoso dibattito, in preparazione al congresso che si terrà l’11 novembre 2022 a Urbino sul fine vita (seguiranno indicazioni precise), propone tre incontri propedeutici, per cominciare a muovere i primi passi in questo universo complesso e spesso poco conosciuto.

    Venerdì 14 Ottobre h. 20.30 FERMIGNANO, presso sala parrocchiale.

    Mercoledì 26 Ottobre h. 20.30 URBANIA presso la Chiesa di San Cristoforo.

    Venerdì 28 Ottobre h. 20.30 MORCIOLA presso la Chiesa di Santa Maria Annunziata.

    Link locandina: https://www.arcidiocesiurbino.info/_...9efbc699e5.pdf

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/bioetica

  10. #310
    Cronista di CR L'avatar di Leon71
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Urbino
    Età
    51
    Messaggi
    2,641

    Inaugurazione Oratorio Santa Famiglia-Anspi a San Giorgio in Foglia


    È con grande gioia che il Parroco Don Matteo e il Consiglio invita tutta l’Arcidiocesi all’inaugurazione del nuovo oratorio Santa Famiglia a San Giorgio di Montecalvo in Foglia.

    Sabato 15 ottobre 2022 alle ore 16.00 avrà luogo presso la parrocchia di San Giorgio in Foglia l’inaugurazione dell’Oratorio Santa Famiglia. La cerimonia sarà presieduta dall'arcivescovo Giovanni Tani alla presenza delle autorità civili e religiose. Dopo la benedizione dei nuovi spazi è prevista una tavola rotonda dal titolo “L’oratorio comunità educante” alla quale seguirà un momento conviviale e intrattenimento danzante con scuola di ballo.

    Domenica 16 ottobre verrà celebrata alle ore 10.30 la Santa Messa nel salone dell’oratorio, alle 12.30 pranzo comunitario su prenotazione e a seguire varie attività pomeridiane per grandi e piccini.

    Invitiamo tutti a partecipare per scoprire la bellezza di un luogo pensato non solo per la comunità di Borgo Massano e San Giorgio, ma per tutta l’Unità Pastorale ed oltre. E’ proprio il cammino sinodale, che molti di noi stanno sperimentando, ci vuole aiutare a «riscoprire il senso dell’essere comunità, il calore di una casa accogliente e l’arte della cura». Mi auguro che l’Oratorio Santa Famiglia diventi un luogo di socializzazione religiosa, ludica e culturale, che abbatte barriere e competizioni per promuovere collaborazioni arricchenti e proficue per tutti.

    Affidiamo il nostro Oratorio e le nostre Comunità nelle mani di Maria e Gesù: Venerdì 14 ottobre alle ore 20.00 Santa Messa e a seguire Adorazione animata.

    Link locandina: https://static.wixstatic.com/media/3...77aa01~mv2.jpg

    Fonte: https://www.arcidiocesiurbino.info/i...azioneoratorio

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>