Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 24

Discussione: Cronache della diocesi di Vigevano anno 2022

  1. #11
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    La Cattedrale di Sant'Ambrogio

    La Cattedrale di Vigevano, consacrata il 24 aprile 1612, fu iniziata da Francesco II Sforza nel 1532, su progetto di Antonio da Lonate dopo aver demolito in gran parte quella precedente (della quale fu salvata la parte absidale) risalente alla seconda metà del Trecento, ma edificata su fondamenta ben più antiche. Sono presenti infatti documenti del 963 e del 967 che parlano della basilica di Sant'Ambrogio in Vigevano e pertanto le origini della chiesa primitiva affondano a prima dell'anno mille. Del precedente edificio si conservano alcuni frammenti degli archetti decorativi del cornicione di stile gotico-lombardo, appartenenti all'antica basilica. Francesco II morì poco dopo aver intrapreso la costruzione della cattedrale.Venuta meno la munificenza del duca, essa poté avere compimento con le offerte dei fedeli, del Comune e dei vescovi, giungendo al tetto nel 1553 e venendo ultimata solo nel 1606 allo stato rustico, sotto la guida del vescovo Giorgio Odescalchi, per poi essere definitivamente terminata alla fine del seicento, allorché fu compiuta la grandiosa facciata barocca ideata dal grande poligrafo Juan Caramuel y Lobkowitz, che fu vescovo della città dal 1673 al 1682. Poiché gli assi del duomo e della piazza Ducale sono differenti (la piazza era infatti scenografico ingresso al castello, e non alla cattedrale), il Caramuel, fece erigere la nuova facciata in forma concava e fece eliminare l'originale rampa d'accesso al castello, completando il porticato sotto la torre del Bramante. L'espediente architettonico rendeva simmetrico il duomo rispetto alla piazza e mutava la "funzione politica" di quest'ultima: da "ingresso" del castello (potere civile) ad "anticamera nobile" del duomo (potere ecclesiastico). Il campanile sfrutta come base una torre trecentesca (probabilmente l'antica torre civica) su cui è stato realizzato un primo sopralzo nel 1450, e un secondo nel 1818 con la costruzione dell'attuale cella campanaria sormontata da merli. Nel 1716 venne completata la cupola con la copertura in rame e nel 1753venne terminata la sacrestia capitolare.Durante tutto l'Ottocento si susseguirono numerosi lavori di restauro tra cui la costruzione dell'altare maggiore (1828-1830), a opera di Alessandro Sanquirico, e la decorazione del grandioso e luminoso interno a tre navate a opera di Francesco Gonin, Mauro Conconi, Vitale Sala, Cesare Ferrari e del pittore vigevanese Giovan Battista Garberini.La seconda cappella della navata sinistra, dedicata ai santi Giacomo e Cristoforo, oltre a un pregevole altare seicentesco ospita il Polittico Biffignandi', di Bernardo Ferrari, mentre nella cappella di San Carlo o del santissimo Sacramento sono conservate altre due opere recentemente restaurate del pittore vigevanese: il Trittico Gusberti e un San Tommaso di Canterbury tra le sante Elena ed Agata. Nelle altre cappelle laterali si conservano interessanti dipinti del '500 lombardo opera di Cesare Magni e Ferdinando Gatti(detto il Soiaro).Il duomo di Vigevano è anche divenuto famoso per il tesoro della cattedrale, che in parte risale alle donazioni elargite al capitolo da Francesco II Sforza. Oltre a notevoli calici, pissidi e paramentali, esso conserva anche manoscritti di grande valore miniati da Giovan Giacomo Decio, un pastorale vescovile in avorio di narvalo e "La Pace", una preziosa suppellettile in argento dorato di scuola lombarda. Nella seconda sezione del museo sono conservati una serie di arazzi fiamminghi di Bruxelles (1520) e Auderaarde (seconda metà del XVII secolo) con raffigurazioni sacre e profane, e due pregevoli stendardi cinquecenteschi delle antiche confraternite di Santa Maria del Popolo e dell'Annunziata. Nel tesoro della cattedrale è conservato inoltre un prezioso paramentale ricamato con fili d'oro, utilizzato dal papa per incoronare Napoleone Bonapartere d'Italia nel duomo di Milano nel 1805.Fonte Wikipedia
    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  2. #12
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Il vescovo

    S.E. Mons. Maurizio GervasoniSua Eccellenza Monsignor Maurizio Gervasoni è nato a Sarnico (in provincia di Bergamo), il 20 dicembre 1953.Nel 1964 è entrato nel Seminario “S. Gregorio Barbarigo” di Clusone (Bergamo) dove ha frequentato le medie. Nel 1967 è passato nel seminario “Giovanni XXIII” di Bergamo, dove ha frequentato il liceo e la teologia. È stato ordinato sacerdote l’11 giugno 1977 e incardinato nel clero di Bergamo. Ha proseguito poi gli studi al Pontificio Seminario Lombardo di Roma, frequentando la Pontificia Università Gregoriana e conseguendo il dottorato in Teologia nel 1982.Particolarmente ricco e significativo è l’elenco degli incarichi pastorali finora svolti da monsignor Gervasoni nella diocesi di Bergamo.Dal 1981 al 1986 monsignor Maurizio Gervasoni è stato Vicerettore del corso liceale del seminario “Giovanni XXIII” e dal 1982 al 2012 è stato docente di Antropologia Teologica al seminario diocesano.Dal 1986 al 1992 ha ricoperto l’incarico di Vicerettore del corso teologico del seminario “Giovanni XXIII”.Dal 1990 al 2000 ha insegnato Spiritualità del Presbitero Diocesano e dal 1991 al 2012 ha ricoperto l’incarico di Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Cultura.Dal 1992 al 2001 è stato Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale, del Lavoro e dell’Economia della diocesi di Bergamo, mentre dal 1992 allo scorso 2012 è stato Delegato Vescovile per la Formazione ed Educazione del Popolo di Dio.Dal 1992 al 2012 è stato Direttore dell’Ufficio per la Pastorale delle Associazioni, i Gruppi e i movimenti e dal 1993 al 2012 ha ricoperto la carica di Presidente della Caritas diocesana di Bergamo.Dal 1997 al 2012 è stato Delegato Vescovile per l’Annuncio della Parola e la Liturgia e dal 1997 al 2012 ha diretto l’Ufficio Catechistico diocesano.Dal 1997 al 2012 è stato Direttore dell’Ufficio Liturgico della diocesi di Bergamo.Infine, dal 2012 è Prevosto della Parrocchia di Santa Lucia in Bergamo. Lo scorso anno è stato nominato Vicario Episcopale per la Città di Bergamo.Nel 1999 è stato nominato Prelato d’Onore di Sua Santità.Nel 2013 è stato nominato Vescovo di Vigevano. Fonte Sito della Diocesi
    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  3. #13
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Il vescovo emerito

    S.E. Mons. Vincenzo di MauroMons. Vincenzo Di Mauro è nato a Monza il 1° dicembre 1951. Ha frequentato la scuola media nei Seminari milanesi, prima in quello minore di Masnago e successivamente nel Seminario di Seveso ed in quello del Duomo, fino al conseguimento della maturità. Ha compiuto gli studi teologici nei Seminari milanesi di Saronno e di Venegono. È stato ordinato Sacerdote il 12 giugno 1976. Si è laureato in Lettere Moderne e Giornalismo all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Parla l’inglese e il francese.Dal 1976 al 1981 è stato Vicario Parrocchiale nella Parrocchia di Maria Regina Pacis a Milano. È stato Vicario Parrocchiale nella Parrocchia di Sant’Ambrogio a Milano dal 1981 al 1983. È stato anche Assistente Diocesano dell’Azione Cattolica per i ragazzi e Assistente dei Maestri Cattolici (AIMC) dal 1984 al 1987. È stato Rettore del Santuario di S. Antonio Abate in Milano, Assistente dell’Arcivescovo Martini per la Cattedra per i Non Credenti, nel 1991. Assunto al Pontificio Consiglio per i Laici il 1° novembre 1994, con l’incarico di seguire la Sezione Movimenti ed Associazioni, il 29 aprile 1995 è stato nominato Capo Ufficio.Il 30 giugno 1998 ha lasciato il servizio in Curia ed è rientrato a Milano, dove è stato Parroco a S. Maria di Caravaggio. Il 2 gennaio 2004 è stato nominato Delegato della Sezione Ordinaria dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Il 3 settembre 2007 Benedetto XVI lo ha nominato Segretario della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, elevandolo in pari tempo alla Sede Vescovile titolare di Arpi e ordinandolo personalmente nella Basilica Vaticana il giorno 29 dello stesso mese. Il giorno 22 novembre 2010 il Santo Padre lo ha nominato Vescovo Coadiutore di Vigevano promuovendolo con il titolo personale di Arcivescovo. Il 12 marzo 2011 è stato nominato Vescovo di Vigevano, il 21 luglio 2012 ha rassegnato le dimissioni dalla Diocesi. Fonte Sito della Diocesi
    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  4. #14
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535
    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  5. #15
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Uomini e donne in cammino con Gesù

    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  6. #16
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535
    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  7. #17
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Il messaggio del Vescovo per la Quaresima

    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  8. #18
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Ucraina / Il racconto di Aleks: «Se mi chiamano, parto»

    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  9. #19
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Sinodalità nel vicariato di Cava Manara

    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

  10. #20
    Cronista di CR
    L'avatar di Lettore 75
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Casa mia
    Età
    47
    Messaggi
    1,535

    Ucraina / La Caritas si mobilita per la guerra

    Confitemini Domino, quoniam bonus.Quoniam in saeculum misericordia ejus. (Sal.117)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>