Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Cosa fare se mi sento lontano da Dio

  1. #1
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Località
    Perugia
    Età
    22
    Messaggi
    3

    Cosa fare se mi sento lontano da Dio

    Buonasera,
    È da quando è comparso il covid con tutte le difficoltà che mi sento allontanato da Dio, credo che la paura mi abbia fatto regredite nel cammino di fede .
    Sono pochi anni che ho scoperto la fede, avevo raggiunto un buon punto sul mio percorso, pregavo e parlavo con Dio, poi questo maledetti virus e le ansie correlate mi hanno fatto regredire.
    Pregi meno, molto meno, e lo faccio distrattamente, non mi sento preso dalla preghiera, mentre prima nn vedevi l'ora di pregare, mi sembra solo di doverlo fare e mi distraggo.
    Nei momenti di maggior stress e preoccupazione, pregi ancora meno....non so se questa cosa è normale.
    Solo quando mi succede qualcosa che mi preoccupa molto prego con più enfasi...
    Che posso fare per ritrovare la fede che ero riuscito a trovare? Vi prego di aiutarmi
    Ultima modifica di Gerensis; 01-03-2022 alle 05:12

  2. #2
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,778
    Citazione Originariamente Scritto da Francesco.2000 Visualizza Messaggio
    Buonasera,È da quando è comparso il covid con tutte le difficoltà che mi sento allontanato da Dio, credo che la paura mi abbia fatto regredite nel cammino di fede .Sono pochi anni che ho scoperto la fede, avevo raggiunto un buon punto sul mio percorso, pregavo e parlavo con Dio, poi questo maledetti virus e le ansie correlate mi hanno fatto regredire.Pregi meno, molto meno, e lo faccio distrattamente, non mi sento preso dalla preghiera, mentre prima nn vedevi l'ora di pregare, mi sembra solo di doverlo fare e mi distraggo.Nei momenti di maggior stress e preoccupazione, pregi ancora meno....non so se questa cosa è normale.Solo quando mi succede qualcosa che mi preoccupa molto prego con più enfasi...Che posso fare per ritrovare la fede che ero riuscito a trovare? Vi prego di aiutarmi
    Non si possono confondere i piani psicologici, con quelli della fede. La fede non necessita di consolazioni emotive, anche se queste possono inebriare. Man mano che la fede matura, come dicono gli asceti, si entra in una dimensione diversa, nella quale tendono a mancare le consolazioni e le sensazioni accessorie, che non hanno alcuna funzione. I grandi santi, al contrario, combattevano queste sensazioni di conforto. La preghiera, nei momenti difficili, può essere mentale, accennata, assumere forme diverse come la lettura di testi sacri. Non siamo in tutti i momenti chiamati allo stesso modo. La prima cosa è cercare un direttore spirituale, la seconda cosa è conservare il senso di realtà di Dio, notando la Sua voce nelle piccole cose. Lui parla piano e sommessamente, non si impone mai. Bisogna, poi, necessariamente offrirgli anche le nostre difficoltà, raccontandogliele e leggere qualche libro sulle oscurità e sulle fasi difficili. Ti consiglio la biografia e scritti di Santa Teresa di Calcutta.
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>