Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 12 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 116

Discussione: Commenti alla Lettera Apostolica “Desiderio Desideravi” del Santo Padre Francesco.

  1. #1
    CierRino
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,508

    Commenti alla Lettera Apostolica “Desiderio Desideravi” del Santo Padre Francesco.

    ======================================== ======================================== ==========
    ATTENZIONE:
    La Lettera Apostolica “Desiderio Desideravi” e il relativo Comunicato del Dicastero per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti si possono trovare qui:

    https://www.cattoliciromani.com/thre...=1#post1970750
    ======================================== ======================================== ==========
    ======================================== ======================================== ==========



    Una chiara condanna di chi dice di accettare il Concilio ma è nostalgico della messa in latino.

    Ma davvero la Chiesa deve perdere tempo dietro di loro?
    Ultima modifica di Ambrosiano; 29-06-2022 alle 17:33

  2. #2
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    22,707
    Documento stupendo, una vera catechesi su la Liturgia.
    «Vigilate ergo, quia nescitis qua die Dominus vester venturus sit».
    (Matth. 24, 42).



  3. #3
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    6,499
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Una chiara condanna di chi dice di accettare il Concilio ma è nostalgico della messa in latino.

    Ma davvero la Chiesa deve perdere tempo dietro di loro?
    Purtroppo si perché sono quelli che dal 13 Marzo 2013 criticano e scandalizzano tutto e stanno dividendo la Chiesa.
    Maranathà, vieni Signore Gesù!

  4. #4
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Apr 2022
    Località
    Lario
    Messaggi
    519
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    Purtroppo si perché sono quelli che dal 13 Marzo 2013 criticano e scandalizzano tutto e stanno dividendo la Chiesa.
    Mi pare una visione molto limitata, c'è chi celebra e partecipa alla Messa Tridentina e certamente non ripete giorno e notte teorie complottistiche o bestemmie verso il Santo Padre.

  5. #5
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    6,499
    ^^^

    Certo certo questo lo credo anche io e ne sono sicuro ma purtroppo la Chiesa deve perderci tempo perchè credo che si saranno anche stancati di queste lagne da scuole materne.
    Maranathà, vieni Signore Gesù!

  6. #6
    Iscritto L'avatar di Giancrisostomo
    Data Registrazione
    May 2022
    Località
    In orbe terrarum
    Messaggi
    154
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Una chiara condanna di chi dice di accettare il Concilio ma è nostalgico della messa in latino.Ma davvero la Chiesa deve perdere tempo dietro di loro?
    Ma il Concilio Vaticano II ha esplicitando dichiarato che il latino va conservato il più possibile (Sacrosanctum Concilium 36, 54 e 101) così come il canto gregoriano (Sacrosanctum Concilium 116 e 117).

  7. #7
    Iscritto L'avatar di Giancrisostomo
    Data Registrazione
    May 2022
    Località
    In orbe terrarum
    Messaggi
    154
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Una chiara condanna di chi dice di accettare il Concilio ma è nostalgico della messa in latino.Ma davvero la Chiesa deve perdere tempo dietro di loro?
    Se invece ti riferisci alla Messa secondo il messale di Pio V, ti cito le parole del nostro Pontefice pronunciate lo scorso 2 dicembre a Nicosia (Cipro):
    Non ci sono e non ci siano muri nella Chiesa cattolica, per favore! È una casa comune, è il luogo delle relazioni, è la convivenza delle diversità: quel rito, quell’altro rito…; uno la pensa in quel modo, quella suora l’ha vista in quel modo, quell’altra l’ha vista in quell’altro… La diversità di tutti e, in quella diversità, la ricchezza dell’unità. E chi fa l’unità? Lo Spirito Santo. E chi fa la diversità? Lo Spirito Santo. Chi può capire capisca. Lui è l’autore della diversità ed è l’autore dell’armonia. San Basilio lo diceva: “Ipse harmonia est”. Lui è Colui che fa la diversità dei doni e l’unità armonica della Chiesa.
    Mi chiedo come si debba discernere se, accettando il Concilio Vaticano II ed essendo in comunione con la Chiesa, la diversità di riti sia un dono dello Spirito Santo o un problema ecclesiologico. Anche perché il Papa ha esentato la Fraternità San Pietro dalle disposizioni della Traditionis Custodes, quindi loro non hanno problemi ecclesiologici.
    Ultima modifica di Giancrisostomo; 29-06-2022 alle 16:41

  8. #8
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,302
    Citazione Originariamente Scritto da Marco123 Visualizza Messaggio
    Ma davvero la Chiesa deve perdere tempo dietro di loro?
    Beh, sai com'è quella vecchia storia delle cento pecore e di una che si perde, credo sia ancora valida, o no?

    Fatta questa premessa, mi permetto di chiederti se hai letto l'intero documento, che offre spunti molto interessanti che vanno ben al di là della stereotipata diatriba "tradizionalisti versus progressisti".
    Ultima modifica di Vox Populi; 29-06-2022 alle 16:43
    «Vigilate ergo, quia nescitis qua die Dominus vester venturus sit».
    (Matth. 24,42)

  9. #9
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,638
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Beh, sai com'è quella vecchia storia delle cento pecore e di una che si perde, credo sia ancora valida, o no?Fatta questa premessa, mi permetto di chiederti se hai letto l'intero documento, che offre spunti molto interessanti che vanno ben al di là della stereotipata diatriba "tradizionalisti versus progressisti".
    Sono andata a controllare..pare sia ancora valida!! Comunque sulla formazione c'è molto da lavorare. Faccio solo un esempio: difficile applicare correttamente la Sacrosanctum Concilium, senza sconfinamenti da una parte o dall'altra..senza averla letta!! Ora mi chiedo: se all'epoca l'abbiamo studiata noi per i corsi di Baccalaureato, l'avranno ben letta anche i futuri presbiteri, o no? Un po' come accade con il CJC. A cosa serve studiare documenti, se poi non li si applica correttamente..e con equilibrio, quando si può?
    In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus charitas!

  10. #10
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Milano/Lodi
    Età
    43
    Messaggi
    595
    Citazione Originariamente Scritto da Card.Luciani Visualizza Messaggio
    A cosa serve studiare documenti, se poi non li si applica correttamente..e con equilibrio, quando si può?
    Appunto, e sarà la fine che farà anche questa Lettera Apostolica. Ottima per le ben note diatribe: "basta pizzi, lo dice la Lettera" e "basta preti-clown, lo dice la Lettera", ma dubito che qualche vescovo la userà per richiamare veramente i suoi presbiteri ad una corretta liturgia.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>