Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Fumare è peccato?

  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2022
    Località
    Milano
    Età
    19
    Messaggi
    52

    Fumare è peccato?

    Che si tratti di Cannabis, Tabacco o per giunta sigarette eletttroniche, non posso fare a meno di domandarmi se fumare è peccato.
    Questo perchè non solo la persona che inizia con questo vizio commette un atto di violenza verso se stesso per pura velleità, ma pur essendo consapevole del pericolo decide comunque di perseguirne la strada (peccato quindi pure grave, se trascuriamo l'attenuante della dipendenza, seppure si debba in minima parte considerare tentazione).

    Mi domando quindi, c'è un motivo teologico per il quale la Chiesa non abbia ancora preso una strenua decisione?

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,975
    Tutto quello che è vizio è peccato e tutto quello che è volontariamente dannoso al corpo è peccato, ne consegue che fumare è peccato.
    Non solo fumare non ha alcuna utilità, quindi è una perdita di tempo e di denaro (che potrebbero essere impiegati meglio), ma è anche evidentemente un vizio, perché i fumatori (tranne qualche raro caso) non hanno la capacità di uscire fuori dal vortice vizioso in cui entrano, e il fumatore medio pone al centro della propria vita quel vizio, che diviene un vero e proprio obbligo (ogni tot devo fumare, o quando prendo il caffè, o quando vado in bagno e così via), queste cose sono tutte tipiche del vizio, che diventa signore della persona. L'uomo diviene schiavo di un oggetto, perdendo la sua stessa umanità, e questo è molto grave.
    Se a questo si aggiunge anche il fatto che fumare è ormai risaputamente dannoso per la salute, addirittura mortale, quel peccato si aggrava molto, perché significa farsi del male consapevolmente.
    Detta in breve fumare ti porta all'autoannientamento sia dal punto di vista morale/personale (vizio) sia dal punto di vista fisico e ti fa bruciare tempo e denaro inutilmente, quindi si, è peccato, e non credo sia necessario un pronunciamento ufficiale da parte della Chiesa.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>