Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Che tipo di corale avete nelle vostre parrocchie?

Partecipanti
337. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Corale mista polifonica

    232 68.84%
  • Corale a voci maschili

    6 1.78%
  • Corale a voci femminili

    19 5.64%
  • Coretto dell'oratorio

    104 30.86%
  • Non è presente

    27 8.01%
Sondaggio a Scelta Multipla.
Pagina 9 di 24 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 239

Discussione: Che tipo di corale avete nella vostra parrocchia?

  1. #81
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Michele73 Visualizza Messaggio
    Prima di mettersi a fare troppe polemiche, spiego meglio il mio concetto:

    *** Contesto locale o “condizioni al contorno” ***
    <omissis>

    2) L’unione aumenta il numero dei cantori, mentre il modo di cantare è solo quello; per vari motivi non è possibile per ora diversificare la “prestazione di canto o di suono”. Alla Comunità questo modo va bene.
    Ciò è grave, poiché avete la facilitazione di poter contare su più persone, ma la sperprerate dicendo di accontentarsi. I vari motivi non sono affatto giustificabili, perché per la lode del Signore si fa ben altro. Se alla comunità va erronemente bene così, non significa che dobbiate adagiarvi sugli allori.
    3) Se l’organo non può suonare, il coro usa 3 chitarre. Il repertorio non cambia. In diversi casi con l’organo hanno suonato anche le chitarre (con plauso del Vescovo)
    Avete perso la mia stima rimasta per voi (molta, a dire il vero). Di più non dico, altrimenti si bolle.
    4) Per le parrocchie più piccole di 1000 abitanti (ce ne sono 40 nel circondario) questo è un coro di tutto rispetto e viene sovente invitato a cantare altrove.
    Altro motivo per avere l'obbligo implicito di migliorarsi. Comodo avere una reputazione e campare con la rendita di questa.
    *** Contesto esterno ***

    1) Se si usa l’espressione “il coro ha la coda di paglia”, è evidente che si afferma una tesi senza conoscere le "condizioni al contorno". Per cui l’espressione cade a terra da sola.
    Io affermo la tesi in base a ciò che ho letto e ciò che è stato scritto. Dal momento che io ho partecipato attivamente a questa discussione, ritengo di conoscere meglio di te ciò che è stato detto.
    2) Per quanto riguarda il post iniziale inserito, nota ora la situazione, lo riscriverei identico e forse anche un po’ più rigido.
    E con ciò? Non cambia niente.
    3) “Irriverente?” Si vede che non si è abituati a ricevere un contradditorio un po’ sostenuto…
    Il tuo messaggio era irriverente nei confronti di coloro che hanno scritto nella discussione, giudicando il modo d'eseguire edotto da quella registrazione. Io dei tuoi rimproveri me ne faccio un baffo.
    4) Fino ad ora nessuno aveva detto alcunché pro coro... Non appena si è levato un commento di "difesa" nei suoi confronti, muovendo una critica a chi commenta non positivamente il “modo di cantare e suonare” degli altri, il risentimento nasce dalla parte opposta.
    Eh no, caro mio. Il risentimento da parte di tutti non è nato perché tu hai difeso il coro positivamente (cosa affatto vera), bensì perché ti sei permesso di impedire la critica di altre persone. Se avessi detto "a me piace quel coro", nessuno ti avrebbe detto niente.
    *** Sintesi ***

    1) Scopo del mio post è trasmettere il seguente messaggio: non utilizzare un linguaggio tendenzialmente negativo che ingenera negli altri forumisti risposte “condizionate”, spesso consistenti in “potenziali giudizi di biasimo a priori”. Esempio: il commento di Luisa "Non voglio sentire più nulla!!!mi sono fermata quasi all'inizio...".
    Dal momento che io non trovo una critica ed un linguaggio tendenzialmente negativi che possano provocare moti di risentimento adducendo la causa dell'offesa alla persona. Trovo invece dei commenti sul modo d'esecuzione. In virtù di ciò, il tuo post appare assai provocatorio.
    2) Un conto è esprimere un giudizio generico su un modo di cantare da migliorare secondo determinate linee stilistiche (che nessuno ha espresso); un conto è disporre il pensiero in modo che il filmato venga considerato “negativo” a priori. Se non si è attenti a questo si incorrono in errori di interpretazione di lettura non conformi al pensiero espresso. Ciò succede in tantissimi forum prima di conoscere a fondo varie motivazioni. Poi, note quelle, si torna al solito tran tran.
    Ancora ripeto, non vedo commenti a priori da nessuna parte. D'altronde, credo tutti abbiano commentato in base a ciò che vedevano ed udivano. Nessuno s'è messo a fare ricerche sul coro e nessuno vuole scrivervi una monografia. Se questo non è esprimere un giudizio generico, ditemi cos'è.
    3) In altre parole più semplici, se non si conosce la realtà altrui occorre andare piano a dire che quel metodo di suono o di canto sia insufficiente o sbagliato in se’.
    Ed ancora, si è commentato in base a quel che si è visto e sentito. Se ciò non fosse possibile, ogni luogo di discussione verrebbe abbandonato.

    <omissis>
    Non si hanno pretese da cattedrale... Solo si vuole onorare il Signore in semplicità, così come si sa fare. I filmati che si fanno servono da coesione alla comunità locale.
    Le "luci della ribalta" non ci appartengono tant'è che si canta con gioia nelle nostre piccole parrocchie, convinti che tutto sia per la lode del Signore, anche se il suono è piatto, o strimpellato o appena sufficiente per accompagnare le voci del coro che “tirano” l’Assemblea.
    <omissis>
    1. Il vostro modo di agire diviene incredibilmente pauperistico. Non si può andare così raffazzonando nelle chiese e dire di lodare il Signore in semplicità. Bisogna dare il meglio di sé stessi, migliorarsi continuamente, e non lasciare tutto alle proprie limitate capacità.
    2. Se volete evitare di essere giudicati male, o smettete di pubblicare filmati, oppure vi migliorate, come dovrebbe essere giusto fare. Come fate ora vi dimostrate alquanto ipocriti e permalosi.
    3. Se il suono è piatto, tirato o strimpellato, è atteggiamento menefreghista dire "tanto basta lodare il Signore: bene o male, che differenza fa?".
    ________________________________________ ___
    Ecco ciò che si evince dalle tue rimostranze.

  2. #82
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux Visualizza Messaggio
    1. Il vostro modo di agire diviene incredibilmente pauperistico. Non si può andare così raffazzonando nelle chiese e dire di lodare il Signore in semplicità. Bisogna dare il meglio di sé stessi, migliorarsi continuamente, e non lasciare tutto alle proprie limitate capacità.
    [...]
    3. Se il suono è piatto, tirato o strimpellato, è atteggiamento menefreghista dire "tanto basta lodare il Signore: bene o male, che differenza fa?".
    Questi due punti non si applicano solo alla realtà in oggetto, ma alla stragrande maggioranza delle realtà di musica liturgica presenti nelle parrocchie italiane. Nello specifico, il nostro Coro Giovanile Diocesano è stato ucciso, dopo una storia decennale, da questa mentalità imperante, che minava alle basi le motivazioni anche delle persone più appassionate. Purtroppo questi ragionamenti vengono, generalmente, da persone che cercano nella liturgia quel palcoscenico che mai potrebbero avere in altri ambiti: pertanto di fronte ad un elogio fanno la ruota come i pavoni, e di fronte ad una critica tirano fuori argomentazioni di questo tipo, in un "rigirare la frittata" che rivela ben poca competenza e ancora meno amore per quello che si fa (poco o tanto che sia), a fronte di molto più farisaismo di quello che viene rimproverato a tanta gente capace.
    Mi sta bene che il "risultato finale" dell'impegno di un gruppo di dilettanti, che ritagliano un'ora del proprio tempo tra lavoro, famiglia e impegni di ogni tipo per svolgere un servizio alla propria Chiesa locale, possa non essere paragonabile a quello di una corale professionista. Mi sta bene che un pianista principiante, che pure studia e si dà da fare, non sappia suonare l'organo come Nosetti o Guillou. Mi sta bene che si canti "Resta con noi Signore la sera" e non la Papae Marcelli. Questo perchè è ovvio che gli obiettivi che è lecito porsi in un gruppo ristretto che anima la liturgia, magari da poco tempo e con mille difficoltà, non siano gli stessi della Filarmonica di Vienna. Quello che non mi sta bene, e non mi starà mai bene, è che ci si accontenti di "arrivare fino lì" adducendo come scuse migliaia di motivazioni più o meno accettabili. Se dieci persone hanno a disposizione un'ora per imparare quattro canti popolari, impieghino quell'ora per cantarli il più possibile a perfezione, senza tentare giustificazioni. Se il loro massimo impegno darà risultati penosi, non avranno motivo di aversene a male: ce l'avranno comunque messa tutta. Se ancor prima di iniziare cominciano a giustificarsi, evidentemente quello che cercano non è pregare, ma esibirsi... e sbagliano in partenza. A quel punto, chiaramente, ogni critica diventerà un'offesa, anzichè uno stimolo a continuare con il massimo impegno... perchè evidentemente non sono mai stati disposti a metterci il massimo impegno.

  3. #83
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,631
    La mia parrocchia gode di una stupenda corale mista polifonica nata a fine '800, le cui polifonie sono davvero magnifiche; canta durante le feste di precetto, allietandoci spesso e volentieri con canti gregoriani!

  4. #84
    Tu es Petrus
    visitatore
    Se non accade un miracolo questo sarà probabilmente l'ultimo anno di vita della mia Schola Cantorum: con l'Epifania abbiamo messo da parte i canti polifonici più "complicati" e s'è deciso di non imparare più nulla di nuovo (vista l'età media piuttosto elevata dei pochissimi cantori). S'andrà avanti coi canti del "libretto" diocesano a 1 voce (ovviamente in una parrocchia vicina, perchè la nostra chiesa è off limits)...che miseria...

    [omissis.......]
    Ultima modifica di OrganistaPavese; 22-01-2008 alle 12:39 Motivo: non tocchiamo più quell'argomento, grazie...

  5. #85
    Iscritto L'avatar di Dadux
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Maiori(SA)
    Età
    31
    Messaggi
    138
    Citazione Originariamente Scritto da Tu es Petrus Visualizza Messaggio
    Se non accade un miracolo questo sarà probabilmente l'ultimo anno di vita della mia Schola Cantorum: con l'Epifania abbiamo messo da parte i canti polifonici più "complicati" e s'è deciso di non imparare più nulla di nuovo (vista l'età media piuttosto elevata dei pochissimi cantori). S'andrà avanti coi canti del "libretto" diocesano a 1 voce (ovviamente in una parrocchia vicina, perchè la nostra chiesa è off limits)...che miseria...

    [omissis.......]
    Che peccato...

  6. #86
    Monsignor
    visitatore
    La schola cantorum della mia parrocchia è composta di 13 elementi. Eseguiamo canti a 3 voci, di cui alcuni composti appositamente per noi dall'organista della parrocchia...

  7. #87
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Abate Mitrato Visualizza Messaggio
    Vedo solo adesso tutto questo.
    Caro signore, il diritto di critica esiste tuttora, ed è tutelato perfino dalla Costituzione, che non sarà perfetta ma che su questo punto poco transige.
    Di mio, posso solo aggiungere che mi sembrano misere le minacce che mi ha rivolto, anche se non mi impensieriscono minimamente.
    Ora il video non c'è più, ma posso tranquillamente reiterare il mio giudizio: si trattava di un'esibizione musicalmente modestissima. E io rivendico il mio sacrosanto diritto a farlo presente.
    Meglio tardi che mai!

  8. #88
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,631
    Citazione Originariamente Scritto da Abate Mitrato Visualizza Messaggio
    Vedo solo adesso tutto questo.
    Caro signore, il diritto di critica esiste tuttora, ed è tutelato perfino dalla Costituzione, che non sarà perfetta ma che su questo punto poco transige.
    Di mio, posso solo aggiungere che mi sembrano misere le minacce che mi ha rivolto, anche se non mi impensieriscono minimamente.
    Ora il video non c'è più, ma posso tranquillamente reiterare il mio giudizio: si trattava di un'esibizione musicalmente modestissima. E io rivendico il mio sacrosanto diritto a farlo presente.
    Vai Abate sei tutti noi!

  9. #89
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Vi faccio i miei auguri di Buona Pasqua. Sto andando adesso in chiesa per le prove generali per la Veglia. Spero per loro che i solisti ci siano tutti, e che - soprattutto - la contralto non abbia la solita tossettina. Mi mancano poi nella corale ben due tenori; non è però un problema, dato che i tenori sono tanti, mentre è disgrazia la mancanza di un basso (di quelli buoni), dato che ve ne sono di pochi. Si spera per il meglio, e che il parroco non pasticci tutto come sempre.

  10. #90
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,631
    Fiat ma da voi la Veglia a che ora è?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>