Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 678
Risultati da 71 a 77 di 77

Discussione: Ferula

  1. #71
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,221
    Citazione Originariamente Scritto da Matthaeus Visualizza Messaggio
    Ma i prevosti non sono solo nelle parrocchie più grandi e insigni? Non credo che tutti i parroci lo siano... però se qualcuno sa qualcosa in più attendiamo ! ...
    Sono (quasi) sicuro di aver letto che tutti i parroci di Milano sono anche Prevosti e quindi potrebbero usare la ferula.
    Infatti nelle 4 parrocchie di Milano di cui sono stato membro c'è sempre stato un Prevosto-Parroco.

    Comunque, quel punto del comunicato è alquanto oscuro.
    Poteva almeno dire se anche i Prevosti non la possono usare visto che ne hanno diritto (e in questo caso mi sembra una sciocchezza per le ragioni che ho specificato nel mio post precedente).

  2. #72
    Cardinale Bellarmino
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Sono (quasi) sicuro di aver letto che tutti i parroci di Milano sono anche Prevosti e quindi potrebbero usare la ferula.
    Infatti nelle 4 parrocchie di Milano di cui sono stato membro c'è sempre stato un Prevosto-Parroco.
    Confermo.

  3. #73
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    10,641
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Sono (quasi) sicuro di aver letto che tutti i parroci di Milano sono anche Prevosti e quindi potrebbero usare la ferula.
    Infatti nelle 4 parrocchie di Milano di cui sono stato membro c'è sempre stato un Prevosto-Parroco.
    Citazione Originariamente Scritto da Cardinale Bellarmino Visualizza Messaggio
    Confermo.
    Credo che valga per tutte le parrocchie di Milano fino ad una certa data (che non ricordo ma penso attorno agli anni '70), ma non per le parrocchie più recenti (erette negli ultimissimi decenni). Più ovviamente tante parrocchie del forese. La mia parrocchia è prepositura e che io sappia tutti i parroci che si sono succeduti fino ad oggi l'hanno sempre regolarmente usata nelle maggiori solennità, anche quelli più insofferenti a qualsiasi cosa di "tradizionale" e di certo l'hanno sempre usata anche per le Cresime quando hanno cresimato (quest'anno c'era un vescovo).

  4. #74
    pathos81
    visitatore
    Con il sinodo del Card. Colombo del 1974 (se ricordo bene) si è stabilito ufficialmente che le parrocchie di Milano città portino solamente come titolo onorifico quello di essere state "prepositurali" sono pertanto da allora abolite (ufficialmente) tutte le insegne: l'uso della ferula (che prima di allora era la prassi in tutte le parrocchie della città) e l'abito corale proprio dei preposti-parroci di Milano città. Tuttavia nella prassi corrente molte parrocchie hanno mantenuto il titolo di prevosto, l'uso della ferula e alcuni parrocci/prevosti qua e là per la diocesi anche l'uso della cappa magna da prevosto. Nella mia parrocchia (milano città) regolarmente il parroco (prevosto) fa uso della ferula.. e non sono pochissime le parrocchie dove occasionalmente si continua tale prassi, tant'è che regolarmente la curia ribadisce (timidamente) che tale uso non è più previsto

  5. #75
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    .
    Messaggi
    850
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Ma i parroci ambrosiani attualmente non sono anche Prevosti e quindi hanno diritto alla ferula?
    Ma se ne hanno diritto che senso ha non farla usare per la Cresima, quando anzi dovrebbe essere d'obbligo usarla per sottolinearne la particolarità e l'eccezionalità della amministrazione da parte del parroco?

    Oppure ci siam persi l'abolizione tout court della ferula?

    Oppure la sostanziale equivalenza tra parroco e prevosto vale solo per Milano e non per il forese?

    Confesso che sono confuso con questi titoli. Qualcuno può chiarire?
    Secondo me non si tratta solo di una distrazione o un errore di formulazione della frase (per dire che chi non ha normalmente diritto di portare la ferula, non acquisisce tale diritto nella Celebrazione della Cresima da lui presieduta) ma di una nuova regola.

    Infatti, nel recente passato in diocesi ambrosiana potevano portare la ferula anche i ministri straordinari della Cresima e non solo quelli ordinari: il documento del 2017 del vicario Tremolada riportava ad esempio "Al fine di conformare la prassi celebrativa, si ricorda, per quanto riguarda le insegne dei ministri, che i Vescovi utilizzano le loro insegne, come previsto dai libri liturgici, i Vicari episcopali presbiteri mitra bianca e ferula, gli altri ministri solo la ferula. I Canonici del Capitolo Metropolitano porteranno anche la croce pettorale".
    La stessa regola è riportata nell'ultimo documento presente sul sito diocesano: https://www.chiesadimilano.it/serviz...ri-cresime.pdf
    Le indicazioni che erano uscite nel primo anno della pandemia ribadivano lo stesso concetto.

    Io deduco da lì che il ministro della Cresima possa usare la ferula chiunque egli sia. Se poi è anche vicario episcopale, aggiunge la mitra bianca mentre se è canonico può aggiungere la croce pettorale.

    Ma la nuova indicazione del Vicario generale sembra sostituire questa prassi con una nuova che non concede la ferula a chi non l'abbia già di diritto per altri motivi. Questo è quello che ho provato a capire io.

  6. #76
    Fedelissimo di CR L'avatar di Cavariese
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Cavaria con Premezzo, decanato di Gallarate arcidiocesidi Milano
    Età
    47
    Messaggi
    4,530
    Citazione Originariamente Scritto da fabivs Visualizza Messaggio
    Secondo me non si tratta solo di una distrazione o un errore di formulazione della frase (per dire che chi non ha normalmente diritto di portare la ferula, non acquisisce tale diritto nella Celebrazione della Cresima da lui presieduta) ma di una nuova regola.

    Infatti, nel recente passato in diocesi ambrosiana potevano portare la ferula anche i ministri straordinari della Cresima e non solo quelli ordinari: il documento del 2017 del vicario Tremolada riportava ad esempio "Al fine di conformare la prassi celebrativa, si ricorda, per quanto riguarda le insegne dei ministri, che i Vescovi utilizzano le loro insegne, come previsto dai libri liturgici, i Vicari episcopali presbiteri mitra bianca e ferula, gli altri ministri solo la ferula. I Canonici del Capitolo Metropolitano porteranno anche la croce pettorale".
    La stessa regola è riportata nell'ultimo documento presente sul sito diocesano: https://www.chiesadimilano.it/serviz...ri-cresime.pdf
    Le indicazioni che erano uscite nel primo anno della pandemia ribadivano lo stesso concetto.

    Io deduco da lì che il ministro della Cresima possa usare la ferula chiunque egli sia. Se poi è anche vicario episcopale, aggiunge la mitra bianca mentre se è canonico può aggiungere la croce pettorale.

    Ma la nuova indicazione del Vicario generale sembra sostituire questa prassi con una nuova che non concede la ferula a chi non l'abbia già di diritto per altri motivi. Questo è quello che ho provato a capire io.
    Lo scritto di Agnesi potrebbe integrare quello di Tremolada.
    così.
    Il ministro straordinario porta la ferula, ma NON se è il parroco.

    Posso anche dire la mia? Sarebbe opportuno che a cresimare sia o un vescovo, o il vicario, alla peggio il prevosto.
    I parroci meglio di no, mica che poi nascano richieste.
    L'episcopite è una sindrome da eradicare.
    Trovo sgradevole la voglia di conformità con il resto della chiesa latina: ma anche no!

  7. #77
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,221

    Sono d'accordo.
    La logica suggerisce di intenderlo così.

    Inoltre il riferimento alla "chiesa latina" è alquanto sibillino per non dire di peggio.
    Primo perchè nella chiesa latina il ministro della Cresima è il Vescovo, punto.
    I ministri straordinari, sono appunto straordinari e quindi istituiti per esigenze locali. Quindi che c'entra "la chiesa latina.
    Secondo perchè la chiesa latina, come del resto la chiesa orientale, non è un monolite, e io aggiungerei un "grazie a Dio" che non lo è.
    Quindi quel riferimento è astratto, così astratto da essere privo di senso.

    Il suddetto Vicario Generale, poteva forse più proficuamente fare invece riferimento agli usi locali, che quelli sì sono concreti e possono suggerire cosa si può o non si può fare.

Discussioni Simili

  1. Ferula
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Dizionario Liturgico
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-03-2008, 20:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>