Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Pastorale

  1. #1
    Aloisius Gonzaga
    visitatore

    Pastorale

    Il pastorale

    DEFINIZIONE
    Il Vescovo, quale pastore del gregge a lui affidato, porta anche visibilmente il segno della sua autorità, infatti il pastorale è l’insegna della giurisdizione vescovile ed è realizzato a guisa di un bastone lungo circa 1,50 m.
    Termina in basso con una punta perché “il pastore (vescovo) deve pungere i pigri e difendere i deboli” e in alto, sopra un nodo, con una voluta a ricciolo per “radunare gli erranti”.

    STORIA
    Fin dal sec. VI il pastorale è l’insegna vescovile, è una verga di legno, qualche volta di metallo e avorio, con una piccola traversa in alto a forma di T. Dopo il sec. XV la forma in occidente è definitivamente a ricciolo.
    La curva dei pastorali romanici termina con fantastiche forme di animali simbolici o con un serpente, più tardi sostituito dall’agnello.
    Nel Rinascimento il ricciolo prende forma di un punto interrogativo.
    Notevoli sono i pastorali in argento, realizzati soprattutto in epoca gotica e barocca.

    NORME RELATIVE ALL'UTILIZZO DEL PASTORALE

    I Cardinali (anche quelli che hanno ottenuto dal Santo Padre la dispensa dall'ordinazione episcopale) possono portare ovunque il pastorale (cfr Segreteria di Stato, Elenco dei privilegi e facoltà in materia liturgica e canonica dei Cardinali di Santa Romana Chiesa [1999], n. 5).

    I Vescovi diocesani portano il pastorale entro il territorio su cui hanno giurisdizione; i Vescovi che celebrano al di fuori della loro Diocesi e i Vescovi titolari possono usarlo col consenso dell'Ordinario del luogo (cfr Caeremoniale Episcoporum, n. 59)
    Ultima modifica di Vox Populi; 18-10-2015 alle 12:47

  2. #2
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Liturgo
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    2,190
    Consegna del Pastorale

    DAL PONTIFICALE ROMANO

    CONSEGNA DEL PASTORALE
    Il Consacrante principale consegna il pastorale nelle mani dell'eletto con queste parole:

    Accipe baculum, pastoralis muneris signum, et attende universo gregi, in quo te Spiritus Sanctus posuit Episcopum regere Ecclesiam Dei.
    (Ricevi il pastorale, segno del tuo ministero di pastore: abbi cura di tutto il gregge nel quale lo Spirito Santo ti ha posto come Vescovo a reggere la Chiesa di Dio.)

    (Fotografia Felici)
    Ultima modifica di Vox Populi; 18-10-2015 alle 12:48

  3. #3
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Liturgo
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    2,190
    Ultima modifica di Gerensis; 20-07-2017 alle 10:51

Discussioni Simili

  1. Pastorale Universitaria
    Di cepiscopusv nel forum Principale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-04-2008, 11:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>